stazione tav basso garda

Lettera a Ministero e Commissario straordinario per evidenziare importanza dell’intervento

“Realizzare la stazione Tav del Basso Garda sulla linea Alta velocità / Alta capacità Brescia-Verona è strategico per il territorio. Ho scritto quindi una lettera al Commissario straordinario dell’AV/AC BS-VR Vincenzo Macello e alla direzione generale Trasporti e Infrastrutture ferroviarie del Ministero delle Infrastrutture e delle Mobilità sostenibili (MIMS) evidenziando l’importanza della stazione per lo sviluppo turistico e territoriale. E chiedendo il coinvolgimento di Regione Lombardia rispetto alle ipotesi in campo”. Lo ha dichiarato l’assessore a Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile di Regione Lombardia, Claudia Maria Terzi, in merito alla mozione sulla ‘valorizzazione del Bacino Gardesano con la realizzazione di una stazione per la tratta Tav’ approvata nel pomeriggio del 13 luglio dal Consiglio regionale della Lombardia.

Sostegno del territorio

“L’Alta velocità – ha proseguito Terzi – è di competenza statale, ma approvare la mozione è stato comunque importante. Per segnalare una volta di più la volontà del territorio rispetto al progetto e alla sua realizzazione”.

I pronunciamenti degli enti locali per l’opera

“Del resto – ha concluso l’assessore Terzi il suo commento sulla stazione Tav del Basso Garda – anche gli enti locali si sono già pronunciati in questo senso. Così come gli stakeholder economici”.

gus

Clicca su una stella per valutare l'articolo!

Punteggio medio 5 / 5. Voti: 1