Tavolo politiche sociali Pavia. Piani: all’ascolto per risposte efficaci

Tavolo sociale Pavia
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

Far emergere proposte che possano essere portate avanti dal livello regionale al fine di declinarle, se ritenute prioritarie, in azioni di fattibilità immediata. Questo l’obiettivo del Tavolo territoriale di Pavia, dedicato all’ambito sociale, coordinato dall’assessore regionale alle Politiche per la famiglia, Genitorialità e Pari opportunità Silvia Piani, che si è riunito oggi nella sede dell’Ufficio territoriale e che ha registrato la partecipazione di esponenti delle istituzioni del territorio, delle associazioni e delle rappresentanze locali.
Disabilità e presa in carico degli anziani, emergenza abitativa, minori non accompagnati e dipendenze: questi i temi principali al centro del confronto.

Operatori in crescita

Dal quadro generale sono emersi numeri in crescita tra gli operatori del variegato mondo del sociale della provincia pavese. Oltre 500 i portatori d’interesse in rete, tra associazioni di volontariato, onlus e associazioni di promozione sociale, di cui 37 nuove realtà registrate nel corso del 2019.

Appuntamento fondamentale di confronto

“E’ emerso che – ha detto l’assessore Piani – a fronte di una puntuale messa in campo di misure da parte di Regione Lombardia, non sempre corrisponde il raccordo tra i vari attori sul territorio.
Regione Lombardia sta investendo su ATS e ASST, ritenendoli interlocutori importanti, insieme ai Piani di zona, per una messa a punto e una maggiore integrazione delle iniziative e l’intercettazione degli utenti bisognosi. Stiamo anche pensando ad un portale del sociale per mettere fisicamente in rete tutti gli strumenti”.

Più rete tra i vari attori e tavoli tematici

Fare rete in modo da riuscire a coordinare in maniera efficace le risposte lungo tutto il percorso del bisogno è l’approccio apparso il più condiviso tra tutti i portatori d’interesse, che hanno chiesto a Regione Lombardia di essere regista nelle varie iniziative messe in campo, anche attraverso ulteriori ‘sotto-tavoli’ tematici.

“Incontri come quello di oggi sono, in questo senso, un importante momento di dialogo con gli stakeholder, già sperimentati nel l’ambito dello sviluppo economico – ha evidenziato l’assessore Piani – riteniamo fondamentale la partecipazione attiva dei soggetti coinvolti e la mappatura aggiornata dei bisogni che ne scaturisce. Si tratta di un’opportunità concreta per la provincia di Pavia, per trovare le soluzioni più adatte da mettere in atto e raggiungere obiettivi condivisi”.

0
Visualizzazioni di questo articolo

Iscriviti al nostro canale Telegram

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

vaccino scimmie prenotati
Alle ore 17.30 del 10 agosto sul portale regionale, hanno prenotato il vaccino contro il vaiolo delle scimmie 1.421 cittadini. Sommini ...
febbre nilo lombardia
La sorveglianza veterinaria ha mostrato la circolazione del virus della febbre del Nilo occidentale in tutte le province della Lombardia ad esclusione di quelle di Monza, Lecco, Bergamo, Sondrio.
vaiolo scimmie vaccini
Dal 10 agosto è possibile prenotarsi sul portale regionale per la vaccinazione contro il vaiolo delle scimmie (https://prenotasalute.regione.lo ...
demenze centri cura
Per gli interventi assistenziali nel settore delle demenze, alla Lombardia sono stati assegnati 1,6 milioni di euro per il triennio 2021-2023: via libera dunque a ...
vaiolo scimmie unità coordinamento
Vaiolo delle scimmie, coordinamento Unità affidato a DG Welfare Lombardia La
Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima