Test tamponi Coronavirus

Test e tamponi sempre più rapidi e precisi; dispositivi portatili per rilevare il Coronavirus sulle superfici; efficacia dei farmaci per trovare la cura al Covid-19.

Questi gli obiettivi dei progetti finanziati da Regione Lombardia, Fondazione Cariplo e Fondazione Umberto Veronesi con il bando congiunto da 7,5 milioni di euro ‘Covid-19: insieme per la ricerca di tutti’. Il bando è stato presentato a fine marzo. Ha aperto il 6 e si è chiuso il 20 aprile.

test tamponi coronavirus

Li ha illustrati il vicepresidente di Regione Lombardia Fabrizio Sala, assessore alla Ricerca, Innovazione, Università, Export e Internazionalizzazione delle imprese, intervenuto in diretta sulla pagina Facebook di Lombardia Notizie online.

“La ricerca – ha sottolineato il vicepresidente – è una chiave fondamentale per contrastare il Covid-19, per una maggior conoscenza del virus e dei suoi effetti e per incrementare la capacità di risposta anche alle emergenze future”.

test tamponi coronavirus

Due le linee di attività previste dal bando: 3,5 milioni per progetti di ricerca fondamentale (Linea 1), sostenuti da Fondazione Cariplo e Fondazione Umberto Veronesi (rispettivamente con 2 e 1,5 milioni di euro); 4 milioni per progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale (Linea 2), finanziati da Regione Lombardia a valere su risorse del Programma Operativo Regionale (Por) – Fondo europeo di sviluppo regionale (Fesr) 2014-2020.

“Un sincero ringraziamento – ha aggiunto Sala – va a Fondazione Cariplo e a Fondazione Umberto Veronesi che hanno deciso di co-investire in questo bando che apre prospettive fondamentali non solo a livello locale ma anche sul panorama internazionale”.

Finanziati 27 progetti

In totale sono 27 i progetti finanziati. Coinvolgono Università, Irccs, Aziende Socio Sanitarie Territoriali, enti ed istituti di ricerca che si sono uniti in partenariato tra loro. Per i progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale anche con imprese di ogni dimensione. Dalle micro alle grandi aziende.

Il contributo di Fondazione Cariplo

“Di fronte alla pandemia la Fondazione Cariplo – ha aggiunto il presidente Giovanni Fosti – è subito intervenuta a sostegno della ricerca scientifica. Sia per dare un contributo nella risposta all’emergenza sanitaria, sia per promuovere conoscenza sia per lo sviluppo del territorio. Inoltre sono stati messi a disposizione 2 milioni di euro all’interno del bando in collaborazione con Regione Lombardia e Fondazione Veronesi. Inoltre è stato avviato un ulteriore finanziamento da 550.000 euro per progetti di auto candidatura, che stanno dando risultati molto importanti”.

Il contributo di Fondazione Umberto Veronesi

“Da sempre Fondazione Umberto Veronesi – ha precisato il presidente Paolo Veronesi – finanzia progetti scientifici nel campo dell’oncologia, delle neuroscienze e della cardiologia. Con particolare attenzione alla capacità di trasferire velocemente i risultati dal laboratorio alla pratica clinica sui pazienti”.

“Inoltre abbiamo deciso di scendere in campo attivamente anche nella lotta contro il Coronavirus, con questo importante finanziamento di 1,5 milioni – ha detto ancora – per sviluppare nuove misure di protezione per le persone più a rischio di complicazioni gravi. Nonché per implementare protocolli terapeutici e innovativi e determinare i reali tassi di letalità e diffusione del virus”.

Occasione per riportare Lombardia al centro sistema sanitario

“Dispiace che sia stata messa in discussione – ha commentato – l’eccellenza sanitaria lombarda. Questa è l’occasione per dare risposte da parte Regione Lombardia che la riportino al centro del sistema sanitario italiano. Come è stato negli ultimi 20 anni”.

Eccellenze pubbliche e private

Tutte le eccellenze del mondo lombardo della ricerca, pubbliche e private, sono scese in campo, affiancate anche da importanti organismi di ricerca extra-lombardi.
Infatti i contributi concessi, sempre a fondo perduto, variano da progetto a progetto. Così si parte da un minimo di circa 100.000 euro per arrivare ad oltre 770.000 euro.

I risultati

Dei 27 progetti, 15 riguardano la ricerca fondamentale (Linea 1). L’obiettivo prioritario è progredire nella conoscenza della Sars-CoV-2 e della più ampia famiglia dei Coronavirus.

Diversi gli ambiti operativi dei progetti finanziati da Fondazione Cariplo e Fondazione Umberto Veronesi. Tra questi 7 studi dedicati alle cause di insorgenza, contagio e analisi delle risposte immunitarie in pazienti fragili o con patologie pregresse. Nonché 4 studi di virologia e 2 progetti per lo sviluppo di terapie e procedure. Infine 2 studi di popolazione. A condurre gli studi, 15 capofila affiancati da 30 partner. Questi sono: Irccs, ospedali, università, fondazioni e istituti di ricerca. Sono 18 i mesi previsti per la realizzazione dei progetti.

Alla ricerca industriale e sviluppo sperimentale (Linea 2) sono invece dedicati i 12 progetti finanziati da Regione Lombardia con 4 milioni di euro (risorse Por Fesr 2014-2020).

Per di più permetteranno di attivare percorsi innovativi di assistenza domiciliare per i pazienti fragili affetti da Covid. Per esempio riducendo il carico sugli ospedali (virtual hospital).

Obiettivi ambiziosi, ma da concretizzare rapidamente. Tutte le attività dovranno essere completate entro il 30 ottobre 2020.

I 12 progetti selezionati (su un totale di 75 presentati) coinvolgono 17 imprese e 32 organismi di ricerca. I 4 milioni di Regione Lombardia finanzieranno il 60% dei costi sostenuti dagli organismi di ricerca e il 40% di quelli delle imprese. I 12 progetti attiveranno così investimenti complessivi per 8,5 milioni di euro.

test tamponi coronavirus

I 27 progetti

In breve i 27 progetti finanziati attraverso il bando ‘Covid-19: insieme per la ricerca di tutti’ che ha unito l’impegno di Regione Lombardia, Fondazione Cariplo e Fondazione Umberto Veronesi con una dotazione di 7,5 milioni di euro.

Il bando si articola in due differenti linee di azione. La Linea 1, plafond di 3,5 milioni, dedicata ai progetti di ricerca fondamentale, sostenuti da Fondazione Cariplo e Fondazione Umberto Veronesi (rispettivamente con 2 e 1,5 milioni di euro). La Linea 2, con una dotazione di 4 milioni finanziati da Regione Lombardia a valere su risorse Por Fesr 2014-2020 riguarda progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale.

Questi i nomi dei progetti, con i partner coinvolti, una breve descrizione e l’importo finanziato. Suddivisi per Linea di azione.

Linea 1

CovidinPet

Ptp Science Park (Lodi); Università degli Studi di Milano; Università degli Studi di Bari ‘Aldo Moro’ e Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Lombardia e dell’Emilia-Romagna ‘Bruno Ubertini’.

Sorveglianza della SARS-Cov-2 negli animali per aiutare a eliminare il Covid negli esseri umani

Contributo: 249.999 euro

CoroNaid

Fondazione Istituto Firc di oncologia molecolare (Milano); Università degli Studi di Milano e Università degli Studi di Brescia

Intelligenza artificiale e tecniche avanzate di immunogenetica per contrastare il virus.

Contributo: 249.985 euro

Corona

Associazione La Nostra Famiglia (Com); Università degli Studi di Milano e Università degli Studi di Milano – Bicocca.

Le proteine accessorie come chiave per comprendere il salto di specie del Sars-Cov-2.

Contributo: 249.000 euro

Innate-Cov

Fondazione Istituto Nazionale di Genetica Molecolare (Milano); Università degli Studi di Milano – Bicocca e International Centre for Genetic Engineering and Biotechnology – Icgeb.

La risposta del sistema immunitario innato nei pazienti con pochi sintomi e in quelli con sintomatologia severa.

Contributo: 250.000 euro

BioTher19

(Biological bases. Prognostic consequences and therapeutic implications of the immune response in the fragile Covid-19 patients)

Humanitas Mirasole spa (Milano) e Università del Piemonte Orientale Avogadro.

Attività immunitaria innata nei pazienti Covid-19 con malattie cardiovascolari.

Contributo: 250.000 euro

Pandemia Trial

(Prophylactic apixaban for reduction of clinical events in Covid-19 patients. Managed at home In collaboration with general practitioners. A randomized clinical trial)

Azienda socio sanitaria territoriale di Lecco; Università degli Studi di Milano e Asst Santi Paolo e Carlo, Asst Grande Ospedale Metropolitano Niguarda, Asst Fbf Sacco e Asst Rhodense.

Studio clinico farmacologico in collaborazione con i medici di medicina generale.

Contributo: 249.375 euro

Burden of Sars-Cov-2 infection in populations with high or low risk of infection

Università degli Studi dell’Insubria (Varese), Irccs Istituto Neurologico Mediterraneo Neuromed di Pozzilli (Isernia) e Asst Sette Laghi di Varese.

Effettiva prevalenza dell’infezione Sars-Cov-2 in gruppi di popolazione ad alto o basso rischio.

Contributo: 246.750 euro

The Vo’ Euganeo Covid-19 cohort

Comprehensive assessment of the clinical, genomic and pathogenetic features of symptomatic and asymptomatic patients.

Ospedale San Raffaele (Milano) e Università degli Studi di Padova.

Valutazione completa delle caratteristiche cliniche, genomiche e patogenetiche dei pazienti sintomatici e asintomatici della coorte di Vo’ Euganeo.

Contributo: 250.000 euro

Fracovid

Ospedale San Raffaele (Milano); Fondazione Irccs Istituto Neurologico ‘Carlo Besta’ e Università degli Studi di Milano-Bicocca.

Impatti della fragilità immunitaria su rischio e severità del Covid-19.
Contributo: 250.000 euro

Coviskin

Università Humanitas (Milano); Università degli Studi di Verona e Fondazione Irccs Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlinico.

Impatto del Covid-19 su pazienti con malattie infiammatorie croniche cutanee.
Contributo: 240.000 euro

Covibd

Policlinico San Donato (Milano); Università del Piemonte Orientale ‘Amedeo Avogadro’ e Fondazione Irccs Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlinico.

Infezione da SARS-CoV-2 nei pazienti con malattie infiammatorie intestinali.
Contributo: 236.350 euro

Covim

Trapiantami un sorriso – Pavia per i trapianti; Fondazione Irccs Policlinico San Matteo; Fondazione Istituto di Ricerca in Biomedicina.

La risposta immunitaria alla Sars-Cov-2 nei pazienti immunocompetenti, immunocompromessi o fragili.
Contributo: 250.000 euro

FraCovid

Università degli Studi di Milano – Bicocca e Università degli Studi di Brescia.

Gli effetti della fragilità sugli esiti clinici dei pazienti Covid-19.
Contributo: 175.600 euro

DigiCovid

Fondazione Irccs Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlinico (Milano); Università degli Studi di Milano e Istituto di Ricerche Farmacologiche ‘Mario Negri’.

Piattaforma digitale per pazienti Covid-19 e caregiver.

Contributo: 249.900 euro

Immu-Cov-Aging

Fondazione Humanitas per la Ricerca (Milano); Università degli Studi di Milano e Asst Fatebenefratelli Sacco.

Risposte immunitarie innate e adattive in pazienti con età, sesso e decorso clinico diverso.
Contributo: 98.150 euro

Linea 2

Coves

(Sviluppo e validazione di una metodica rapida per la rilevazione di Sars-Cov-2 su superfici ambientali)

Hyris limited (Milano); Consiglio nazionale delle ricerche e Istituto zooprofilattico sperimentale della Lombardia e dell’Emilia-Romagna ‘Bruno Ubertini’.

Dispositivo portatile per rilevare su qualsiasi superficie il virus Covid-19.
Contributo: 148.400 euro

Bioscreen

(Dispositivi bioelettronici con limite di rilevazione di una singola molecola per screening rapido affidabile e a basso costo di soggetti sintomatici e asintomatici al Covid-19)

Intersail engineering srl (Brescia); Università degli Studi di Bari ‘Aldo Moro’ e Università degli Studi di Brescia.

Dispositivi bioelettronici per screening rapido e a basso costo.
Contributi: 190.294,57 euro

Cardio-Cov

(Effetti dell’infezione da Covid-19 sull’infiammazione e la fibrosi cardiaca. Modellizzazione in vitro)

Centro cardiologico Monzino (Milano); Istituto nazionale per le malattie infettive Lazzaro Spallanzani Irccs e React4life srl.

Effetti del Covid-19 su cuore e sistema cardiocircolatorio e appropriati interventi farmacologici.
Contributo: 217.276,64 euro

Ai-Score

(Artificial intelligence – Sars Covid risk evaluation – Ai-Score)

Università Vita-Salute San Raffaele (Milano); Asst di Bergamo est; Centro cardiologico Monzino; Orobix srl e Porini srl.

Piattaforma intelligente a supporto della diagnosi e prevenzione.
Contributo: 406.840 euro

Non invasive rapid coronavirus infection detection, Nircid

(Messa a punto di un test rapido ed automatizzato per la diagnostica di Iga ed antigene Sars-Cov-2 da saliva)

Humanitas Mirasole (Milano) e Diasorin spa.

Dispositivi per effettuare test sierologici affidabili Iga nella saliva.
Contributo: 373.964,46 euro

Co-Immunity

(Caratterizzazione della risposta immunitaria protettiva in pazienti affetti da Covid-19 e realizzazione di un saggio immuno-diagnostico)

Fondazione Istituto nazionale genetica molecolare-Ingm (Milano); Consorzio Italbiotec; Dia.pro diagnostic bioprobes srl; Fondazione Irccs Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlinico e Università degli Studi di Milano-Bicocca.

Studio finalizzato alla stratificazione della popolazione su Covid-19: maggiore o minore vulnerabilità ad una ri-esposizione al virus.
Contributo: 778.794,90 euro

Mainstream

(Impatto dell’infezione di Covid-19 nelle malattie reumatiche croniche trattate con farmaci immunosoppressori)

Azienda sociosanitaria territoriale (Asst) Centro specialistico ortopedico traumatologico Gaetano Pini-Cto (Milano); Consorzio Italbiotec; Dia.pro diagnostic bioprobes srl e Fondazione Istituto nazionale genetica molecolare-Ingm.

Valutazione della risposta immunitaria in pazienti trattati con farmaci usati per malattie reumatiche.
Contributo: 401.402,67 euro

Novho

(Neuro virtual hospital. Modello per la gestione dei pazienti neurologici fragili durante l’emergenza Covid19 ed eventuali epidemie future)

Fondazione Irccs Istituto neurologico ‘Carlo Besta’ (Milano); Asst Nord Milano; Asst Spedali Civili di Brescia; Fondazione Irccs Policlinico San Matteo; Irccs Fondazione Istituto neurologico
nazionale Casimiro Mondino e Lanava srl.

Presa in carico a domicilio dei pazienti fragili affetti da Covid-19: Virtual Hospital.
Contributo: 304.449,01 euro

Fast and simple Sars-Cov-2 detection (fase 2)

(Metodo innovativo per la ricerca rapida e a basso costo di Sars-Cov-2 in campioni respiratori: validazione con sistemi diagnostici multipli ed automazione del processo)

Università degli Studi di Milano; Azienda socio sanitaria territoriale – Asst di Monza; Azienda socio sanitaria territoriale Papa Giovanni XXIII; Copan Italia spa; Hiantis srl; Lutech spa e Università degli Studi di Milano-Bicocca.

Messa a punto di nuovi tamponi rapidi, semplici e sicuri.
Contributo: 333.419,32 euro

Pan-Anticovid19

(Librerie di anticorpi neutralizzanti ad uso terapeutico da pazienti Covid-19)

Genomnia srl (Milano); Azienda ospedaliero universitaria pisana; European Brain Research Institute (Ebri) e Scuola Normale Superiore.

Librerie di anticorpi neutralizzanti come terapia.
Contributo: 282.197,81 euro

Alfabeto Sars-Cov2

(All faster, better, togheter Sars-Cov2)

Santer Reply spa (Milano); Istituti clinici scientifici Maugeri spa e Università degli Studi di Pavia.

Piattaforma intelligente a supporto diagnosi e preventiva.
Contributo: 323.798,79 euro

Epico

(Terapia epigenetica per il trattamento delle infezioni da Coronavirus)

Italfarmaco spa (Milano); Istituto europeo di oncologia; Istituto superiore di sanità e Istituto zooprofilattico sperimentale della Lombardia e dell’Emilia-Romagna ‘Bruno Ubertini’.

Messa a punto di terapie epigenetiche per cura Covid-19.

Contributo: 239.161,83 euro.

ben/gus