Stanziati 40 milioni per potenziare il trasferimento tecnologico università

trasferimento tecnologico
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

Il bando aprirà entro giugno 2024. Infrastrutture di ricerca sempre più performanti

Uno stanziamento di 40 milioni di euro per potenziare le infrastrutture di ricerca delle Università dedicate al trasferimento tecnologico. Lo prevede una delibera approvata dalla Giunta regionale su proposta dell’assessore all’Università, Ricerca e Innovazione.

Il percorso comincerà a giugno con una manifestazione di interesse che raccoglierà i fabbisogni specifici degli Atenei; seguirà poi il bando di finanziamento che impiegherà le risorse del FESR 2021-2027. In questo percorso saranno coinvolte anche le imprese.

“Questo bando – ha spiegato l’assessore – è frutto del lavoro di confronto fatto durante le visite nelle Università. Un tour che ho voluto proprio per verificare le reali necessità e raccogliere ulteriori suggerimenti di collaborazione oltre a quelli già arrivati dalla Conferenza dei rettori”.

Il sistema universitario costituisce, infatti, un asset strategico per l’intera Lombardia in termini di capacità di innovazione, competenze, dotazioni tecnologiche. Il potenziamento delle infrastrutture di ricerca consente di rafforzare la competitività a livello locale, nazionale e internazionale e di rimanere all’avanguardia in un contesto di tecnologie in rapido mutamento.

“Abbiamo preso atto dei risultati molto positivi ottenuti da un’iniziativa simile del Piano Lombardia rivolta solo alle Università statali – ha continuato l’assessore – e abbiamo voluto estenderla anche a tutte le altre università per stimolare il trasferimento tecnologico verso le imprese e supportare le attività di ricerca industriale e sviluppo sperimentale promosse dal tessuto imprenditoriale lombardo”.

Nella manifestazione di interesse, le Università dovranno identificare i progetti di ammodernamento, potenziamento o nuova realizzazione delle Infrastrutture di ricerca, le imprese interessate dalle attività di trasferimento tecnologico e i tempi di realizzazione dei progetti.

Regione Lombardia costruirà poi il successivo strumento di finanziamento che nascerà con un’ottica inclusiva e di ascolto delle vere esigenze che arrivano dal territorio.

Iscriviti ai nostri canali di messaggistica

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

ricerca irccs
La Lombardia vuole sostenere concretamente la ricerca svolta dagli Istituti di Ricovero e Cura a carattere ...
programmazione-lombardia
Con i 2 miliardi di dotazione del settennio 2021-2027, il Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) è uno strumento preziosissimo per realizzare gli obiettivi di ricerca, competitività e crescit ...
competitività imprese
Cento milioni di euro per promuovere le relazioni tra imprese, università, centri di ricerca e accrescerne la competitività e favorire il
cluster cosmesi
La Regione Lombardia ha annunciato la decisione di istituire il Cluster della Cosmesi con sede in provincia di Cremona, un importante passo nell'ambito della strategia di sviluppo ...
Università Edolo
Sono 20 i ragazzi che hanno concluso con successo l'edizione n°1 del master di primo livello in 'Project ...
smart mobility
Fino alle ore 17 del 20 giugno 2024, le amministrazioni pubbliche e i soggetti pubblici, anche in forma aggregata, selezionati nella FASE 1 di Manifestazione di interesse, potranno fare richiesta d ...

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Pierfrancesco Gallizzi - Reg. Trib. di Milano n° 14772/2019 del 7 novembre 2019

© Copyright Regione Lombardia tutti i diritti riservati - C.F. 80050050154 - Piazza Città di Lombardia 1 - 20124 Milano

Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima