Mimo 2022, assessore F.Sala: tecnologie per una mobilità più pulita

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

Mimo 2022, prosegue fino a domenica la kermesse dei motori

Proseguono fino a domenica 19 giugno le iniziative del Milano Monza Open-Air Motor Show. Restano in esposizione fino a dopodomani in Piazza Duomo le super-car da sogno che hanno sfilato alla Premiere Parade.

Da domani, sabato 18 giugno, sono in programma le giornate monzesi della kermesse in grado di rappresentare lo stimolo per la ripresa di questo settore così importante per l’economia e l’innovazione in Italia.

A Monza è previsto il passaggio della 40esima edizione della storica 1000 Miglia nella quarta e ultima tappa della gara. Gli equipaggi cominceranno a entrare in Autodromo alle 11, preceduti dalla sfilata del Tributo Ferrari, per effettuare l’ultima prova cronometrata valevole.

Mimo 2022, sabato in autodromo ultima tappa della storica ‘Mille miglia’

Nel tardo pomeriggio si replica con una sfida cronometrica (di regolarità) riservata alle super-car lungo lo stesso tracciato percorso dalle auto d’epoca.

Infine, domenica 19, giornata riservata ai proprietari di questi bolidi da sogno che hanno rombato in Piazza Duomo: gli appassionati potranno girare sulla pista monzese di Formula Uno (di cui ricorre quest’anno il centenario) con le loro auto prima della parata finale denominata ‘Cars&coffee’ in programma fino alle 19.

Assessore F.Sala: innovazione applicata alla mobilità vera sfida del futuro

Mimo 2022 ha tra i suoi focus tematici Innovazione e Ricerca, deleghe di cui è titolare in Giunta regionale l’assessore Fabrizio Sala: “Questo evento conferma il ruolo dell’industria automobilistica nel nostro Paese. L’innovazione e le tecnologie applicate al campo della mobilità – ha commentato – rappresentano la nuova sfida per il futuro delle grandi aree metropolitane. Ciò al fine di risolvere i problemi di traffico e di inquinamento ambientale”.

“La nostra strategia – ha proseguito – è alimentata dal confronto e dal coinvolgimento non solo dei player industriali, ma anche della cittadinanza. Infatti proprio lo scorso 11 giugno, nell’ambito del progetto europeo Transform, abbiamo costituito una Giuria di cittadine e cittadini residenti in Lombardia, chiamati a esprimere suggerimenti e raccomandazioni sulle nostre policy di mobilità data-driven”.

“Siamo convinti che l’innovazione sia tale – ha concluso – solo quando risponde a un bisogno effettivo delle persone, bisogno che deve essere conosciuto ed espresso”.

ben

Ottimizzato per il web da:
Giuseppe Meduri
0
Visualizzazioni di questo articolo

Iscriviti al nostro canale Telegram

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

Dote scuola 2022
Il Presidente della Regione: stanziate più risorse di quelle statali Il Governatore: non vogliamo lasciare indietro nessuno Sono stati 145.000 gli studenti lombardi ...
primo giorno scuola Lombardia
Il governatore in un istituto di Cinisello Balsamo: fondamentale stare insieme
lombardia smart mobility
Domande dal 19 settembre al 19 ottobre, progetti da realizzare entro il 30 giugno 2024 Innovazione e mobilità smart del futuro in Lombardia sono realtà. Per il trasporto di persone e mer ...
scuola lezioni in presenza
Direttore Ufficio scolastico: i ragazzi ci hanno insegnato a sorridere con gli occhi Intervista a pochi giorni dal suono della campanella e fine 'stato di emergenza' "Fondamentale ...
vaccinazione-covid-lombardia
Vaccinazioni anti-Covid, i dati di domenica 21 agosto. Somministrate 24.549.202 dosi
dote merito studenti
Dal 10 agosto al via i pagamenti a tutti i destinatari Sono 3.385 gli studenti lombardi eccellenti del secondo ciclo di istruzione e formazione professionale che riceveranno la Dote scuola ...
Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima