Fontana visita Laghi Bergamaschi e Sebino Bresciano: 10 milioni per l’area

area interna laghi bergamaschi
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

Frana Tavernola Bergamasca, la Regione conferma le risorse

Dieci milioni di euro di cofinanziamento regionale e 42 progetti (20 di Bergamo, 19 di Brescia e 3 trasversali finanziati da Regione Lombardia) per la riqualificazione, la valorizzazione, e la promozione dell’area del Sebino con i fondi dell’Accordo Quadro di Sviluppo Territoriale (AQST). È in corso la sesta tappa del ‘Tour delle Aree Interne’ del presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana, e della Giunta, inserite nella ‘Strategia regionale del controesodo’. Al centro degli incontri e delle visite istituzionali le peculiarità, potenzialità e problematiche dell’Area Interna dei Laghi Bergamaschi e del Sebino Bresciano.

Il governatore della Lombardia è accompagnato dagli assessori Davide Caparini (Bilancio e Finanze), Lara Magoni (Turismo, Marketing territoriale e Moda) e Claudia Maria Terzi (Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile).

Un’occasione per consolidare e costruire le politiche strategiche per e con le comunità locali e i piccoli Comuni.

Presidente Fontana: sul Sebino interventi strategici grazie a Regione Lombardia

“Regione Lombardia negli ultimi anni ha sostenuto concretamente il rilancio del Sebino – ha detto Fontana – e in concreto abbiamo investito 10 milioni di euro. Risorse che i Comuni hanno impiegato con interventi strategici e che hanno reso ancora più belli e attrattivi questi luoghi. Ulteriori fondi sono stati stanziati per promuovere e rilanciare le vocazioni dei territori inseriti nelle cosiddette ‘Aree Interne’. Obiettivo: rendere ogni zona della Lombardia in grado di competere come le altre in una logica di sistema che ha come visione la ‘Smartland’. Alla nostra attenzione ci sono anche aspetti di carattere, ambientale, sicurezza e mobilità, che non possiamo trascurare nell’ottica di uno sviluppo sostenibile”.

Il territorio interno rappresenta una cerniera tra le aree bergamasche e bresciane, capaci di avviare progetti che interessano entrambe le sponde del lago d’Iseo. Recentemente questa parte di territorio ha acquisito un’indubbia visibilità internazionale grazie alla passerella sulle acque del lago d’Iseo realizzata nel 2016 dall’artista Christo. Negli anni scorsi ha tuttavia subito la flessione degli arrivi turistici internazionali dovuti alla pandemia, arrivi significativamente ripresi terminata l’emergenza pandemica. Oltre a ciò, ha dovuto affrontare anche non facili situazioni di carattere ambientale e legate al rischio idrogeologico.

L’area oggetto della visita odierna include 47 Comuni delle Comunità montane dei Laghi Bergamaschi (38 Comuni) e del Sebino Bresciano (9 Comuni) per un totale di circa 133.000 abitanti. Nel dettaglio i bergamaschi sono: Adrara San Martino, Adrara San Rocco, Berzo San Fermo, Bianzano, Borgo di Terzo, Bossico, Casazza, Castro, Cenate Sopra, Costa Volpino, Credaro, Endine Gaiano, Entratico, Fonteno, Foresto Sparso, Gandosso, Gaverina Terme, Grone, Lovere, Luzzana, Monasterolo del Castello, Parzanica, Pianico, Predore, Ranzanico, Riva di Solto, Rogno, Sarnico, Solto Collina, Sovere, Spinone al Lago, Tavernola Bergamasca, Trescore Balneario, Viadanica, Vigano San Martino, Vigolo, Villongo e Zandobbio.

Frana Tavernola Bergamasca

6

Fontana e i rappresentanti della Giunta hanno fatto tappa a Tavernola Bergamasca, luogo in cui è sempre alta l’attenzione di Regione Lombardia. Già nel 2021 sono stati messi a disposizione 575.000 euro in relazione del fenomeno franoso che ha interessato i versanti del Monte Saresano. A questo si aggiunge il successivo finanziamento di 1,5 milioni di euro per la progettazione relativa alle opere di messa in sicurezza (progettazione che dovrebbe concludersi nei prossimi mesi).

Con l’appuntamento di mercoledì 28 settembre, il presidente Fontana è stato aggiornato sugli ultimi dati del monitoraggio effettuato attraverso il radar che costantemente sorveglia la parete. Il sistema di monitoraggio installato a Tavernola, controllato dal centro monitoraggio di Arpa Lombardia, utilizza mire ottiche a lettura automatica, estensimetri in foro, inclinometri, piezometri, postazioni GPS per la lettura 3D, un radar da terra e radar satellitari che permettono di verificare eventuali movimenti millimetrici anche all’esterno dell’area in frana. Il monitoraggio della frana, nel suo insieme, conferma un rallentamento degli spostamenti dal luglio dello scorso anno, con movimenti attualmente costanti e molto inferiori alle soglie di allertamento.

La richiesta al MITE

Parallelamente è stata attivata presso il MITE (Ministero della Transizione ecologica) la richiesta complessiva di 10,2 milioni di euro che con i 4,8 milioni di euro messi a disposizione di Regione Lombardia andrebbero a completare il quadro tecnico economico del progetto esecutivo di mitigazione del rischio della frana. Si ipotizza potrà ammontare a complessivi 15 milioni di euro.

Nel frattempo, il Comune di Tavernola ha chiesto alla Regione di promuovere un accordo fra Amministrazioni e il cementificio Italsacci spa. Obiettivo: promuovere un’azione di rilocalizzazione dell’attività e una complessiva riconversione dello stabilimento e riqualificazione paesaggistico-territoriale.

Una nuova passerella a Costa Volpino

visita

In mattinata il presidente Fontana assieme agli assessori della Giunta presenti si è recato a Costa Volpino e ha visitato la passerella ciclopedonale che collega le sponde bresciana e bergamasca del fiume Oglio. Struttura realizzata, grazie a un finanziamento regionale. Il governatore ha illustrato un nuovo intervento di Regione Lombardia finalizzato al completamento del percorso ciclopedonale.

I lavori avranno inizio il prossimo mese di marzo e sono finanziati con l’AQST del Sebino.

La riqualificazione della sponda nord

area interna Laghi Bergamaschi sponda nord lago Iseo a Costa Volpino

Sempre a Costa Volpino, Attilio Fontana ha preso visione dell’importante progetto di rilancio turistico della sponda nord del lago d’Iseo. Gli interventi sia pubblici che privati saranno realizzati attraverso l’Accordo di Rilancio Economico Sociale e Territoriale – AREST.

Nel dettaglio riguarderanno: pista ciclabile, spiagge libere, ampliamento area camper, lido, area bersagli e riqualificazione delle aree di accesso. Investimento complessivo pari a oltre 7,2 milioni di euro di cui 1,9 regionali.

Il tour è poi proseguito, grazie al trasferimento su un battello della società Navigazione Lago d’Iseo, a Peschiera Maraglio (Monte Isola) per l’incontro con gli stakeholder.

L’incontro con gli stakeholder a Peschiera Maraglio

Con i sindaci bresciani e bergamaschi erano presenti gli assessori regionali Davide Caparini, Lara Magoni, Fabio Rolfi e Claudia Terzi, oltre al sottosegretario Gabriele Barucco.

Presidente Fontana: misure concrete per cittadini e imprese

5

“Un incontro utile con gli amministratori del territorio – ha commentato il presidente Fontana -. Ci ha permesso di verificare la piena condivisione dei progetti inseriti nella strategia delle ‘Aree Interne’. Una risposta concreta e tempestiva alle richieste dei sindaci e dei cittadini che animano le comunità presenti sul lago Sebino”.

“Siamo consapevoli che, dopo aver affrontato la crisi economica provocata dalla pandemia, ora la situazione internazionale sta rendendo difficile la vita delle imprese. Non hanno infatti certezze in merito al ‘caro energia’ e all’approvvigionamento delle materie prime necessarie per produrre. Con il ‘Piano Lombardia’ prima, con 4,5 miliardi destinati ai territori per favorire la ripresa, e con ulteriori misure finanziate con i recenti provvedimenti della Giunta regionale, puntiamo a svolgere il ruolo da sempre ricoperto da Regione Lombardia: stare al fianco di chi produce, contribuire a generare occupazione e migliorare la qualità della vita dei cittadini”.

Assessore Terzi: Sebino area strategica

1

“Il Sebino – ha sottolineato l’assessore Claudia Terzi – si conferma un’area strategica per Regione Lombardia che ogni anno predispone la programmazione per i finanziamenti di nuovi interventi di completamento, ammodernamento e incremento di opere afferenti al demanio della navigazione interna. Dal 2018 al 2021 abbiamo stanziato oltre 8 milioni per 34 interventi sul Sebino. A questi si aggiungono le risorse del Piano Lombardia, 470.000 euro per il Lago d’Iseo, assegnate all’Autorità di Bacino per interventi sulle aree portuali e non solo”.

“Il sostegno all’economia del territorio – ha aggiunto – si conferma infatti una priorità dell’agenda regionale. Ricordo come nel 2020 e nel 2021 il canone demaniale è stato scontato del 30% per quelle attività costrette alla chiusura a causa del lockdown”.

“Regione – ha rimarcato – sostiene il Sebino non solo per la navigazione, l’unica in Lombardia di competenza regionale, ma anche per tutto ciò che circonda il lago. Penso alla passerella ciclopedonale di collegamento tra la sponda bresciana e bergamasca a Costa Volpino, cofinanziata da Regione Lombardia. Ma anche al recente riconoscimento ministeriale della Ciclovia Anello Iseo nelle Ciclovie nazionali, tema su cui Regione si è già impegnata mettendo a disposizione risorse per la progettazione e realizzazione di alcuni tratti”.

Assessore Caparini: misure efficaci e tempestive

“La grande intuizione del presidente Fontana e della nostra Giunta di anticipare i provvedimenti del Governo con il ‘Piano Lombardia’ per il rilancio economico dei territori colpiti dalla crisi provocata dalla pandemia, ha dimostrato – ha affermato l’assessore Davide Caparini – di essere una misura efficace e con una visione ben precisa. L’attenzione riservata alle ‘Aree Interne’, in particolare Laghi Bergamaschi e Sebino Bresciano, si rivela puntuale e lungimirante. Sa infatti valorizzare le potenzialità di una delle aree più attrattive della Lombardia: settore manifatturiero, cantieristica navale, turismo, arte e cultura”.

Assessore Magoni: invito a scoprire luoghi affascinanti

2

“Regione Lombardia – ha ricordato l’assessore Lara Magoni – è da sempre vicina ai territori con interventi mirati per la riqualificazione di aree e strutture, fattori imprescindibili per la promozione e valorizzazione del turismo. In particolare, l’Area Interna Laghi Bergamaschi, insieme al Sebino Bresciano, è una realtà che ha tutte le potenzialità per essere attrattiva. Tradizioni, cultura e paesaggi unici che permettono a queste zone di far scoprire ai visitatori luoghi affascinanti, adatti a un turismo per tutte le stagioni. Basti pensare a Montisola, località che dimostra come i grandi eventi possono diventare l’occasione per far apprezzare tradizioni, terre e percorsi enogastronomici. Specialmente a un pubblico internazionale. Risultati possibili grazie alla qualità e all’efficienza dei servizi proposti. Come a Costa Volpino, dove il Piano strategico Arest prevede una serie di interventi infrastrutturali. Opere che porteranno a un notevole miglioramento delle aree lacuali della sponda nord del Lago d’Iseo”.

Assessore Rolfi: interventi a 360 gradi per il Sebino

4

“Agricoltura, foreste e pesca. Per il Sebino abbiamo – ha spiegato l’assessore Fabio Rolfi – messo in campo azioni mirate in collaborazione con i sindaci, i consorzi e le realtà territoriali. Abbiamo finanziato l’ammodernamento e la sostituzione del frantoio di Monte Isola e la realizzazione della Strada dell’olio del Sebino Bresciano. Stanziate risorse per intervenire contro il bostrico e affrontare i cambiamenti climatici così come abbiamo rilanciato l’attività dell’incubatoio di Iseo. Agricoltura significa turismo e attrattività, ma anche economia e cura del territorio”.

Sottosegretario Barucco: a marzo promozione territorio coi consoli

3

“Stiamo organizzando – ha annunciato il sottosegretario Gabriele Barucco – per il prossimo mese di marzo un evento nelle province di Bergamo e Brescia cui saranno invitato gli 80 consoli presenti a Milano”.

“Un’iniziativa – ha proseguito – che ha lo scopo di promuovere e valorizzare le bellezze della nostra Lombardia investendo chi rappresenta Stati stranieri di diffondere la conoscenza delle nostre eccellenze artistiche, paesaggistiche ed enogastronomiche nei Paesi che rappresentano. C’è molto lavoro da fare, lo faremo con impegno e convinti che porterà a ottimi risultati”.

La visita nei Comuni della sponda bresciana del Sebino

I Comuni bresciani dell’Area Interna sono: Iseo, Marone, Monte Isola, Monticelli Brusati, Ome, Pisogne, Sale Marasino, Sulzano e Zone. Il presidente Fontana e l’assessore al Bilancio e finanza Davide Carlo Caparini, arrivati a Marone su un battello della società Navigazione Lago d’Iseo, hanno proseguito la visita a Sale Marasino, Sulzano e Iseo. I Comuni sono stati coinvolti nell’Accordo Quadro di Sviluppo Territoriale (AQST) per la ‘riqualificazione, la valorizzazione, e la promozione dell’area del Sebino’.

Sul Sebino interventi strategici grazie a Regione Lombardia

1“Regione Lombardia – ha detto Fontana – negli ultimi anni ha sostenuto concretamente il rilancio del Sebino. Subito dopo ‘The Floating Piers’ abbiamo investito 10 milioni di euro. Risorse che i Comuni hanno impiegato con interventi strategici e che hanno reso ancora più belli e attrattivi questi luoghi. A queste negli anni successivi se ne sono aggiunte altre ancora attraverso misure diverse. Alla nostra attenzione ci sono anche aspetti di carattere, ambientale, sicurezza e mobilità, che non possiamo trascurare nell’ottica di uno sviluppo sostenibile”.

A Marone nuove potenzialità turistiche grazie a Regione Lombardia

A Marone la visita ufficiale è proseguita sul lungolago Guglielmo Marconi, per la cui riqualificazione è stato assegnato un contributo regionale di 200.000 euro (Direzione Infrastrutture e Trasporti). L’intervento, con un costo complessivo da 400.000 euro, ha permesso di dotare il Comune lacustre di una passerella che collega la piazza antistante la chiesa a villa Vismara. I lavori sono proseguiti con la realizzazione di una nuova pavimentazione, nuove sedute e arredi e nuove ringhiere. Un lungolago che in futuro, secondo i piani del Comune, potrebbe affacciarsi a un idroscalo per idrovolanti grazie a una pista sull’acqua segnalata da boe. Opera che potrebbe essere inaugurata nel marzo 2023 in occasione del centenario dalla nascita dell’Aeronautica militare. Nell’ambito dell’AQST a Marone è prevista la ‘Ristrutturazione opificio Cristini di Sotto – Ex Cittadini’ con un contributo di Regione Lombardia pari a 600.000 euro.

A Sale Marasino una nuova sala operativa della Protezione civile e del volontariato

3

A Sale Marasino è stato presentato il progetto ‘Realizzazione dell’ampliamento del Polo Logistico di Protezione Civile e Vigili del Fuoco’. Regione Lombardia ha destinato all’intervento un finanziamento di 580.000 euro (Direzione Generale Territorio e Protezione civile). Il Polo Logistico sarà la casa di tre realtà importanti nel mondo del volontariato: Gruppo Intercomunale di Protezione civile (10 Comuni e 240 volontari coordinati dalla Comunità Montana del Sebino Bresciano); Vigili del fuoco volontari – distaccamento di Sale Marasino e associazione Volontari Ambulanza Sale Marasino (80 volontari).

Attraverso l’AQST a Sale Marasino sono stati realizzati inoltre vari interventi di ‘Sistemazione delle aree demaniali spiaggia in località Motta, Perla Sebina, Conche e il nuovo accesso al polo scolastico e alla biblioteca’. Contributo totale di Regione Lombardia: 600.000 euro.

A Sulzano l’incontro con l’Associazione Nautica Sebina

2Dopo avere lasciato il battello della società di Navigazione Lago d’Iseo, a Sulzano è stata invece visitata l’Associazione Nautica Sebina (ANS). Un’occasione anche per incontrare un’ottantina di ragazzi delle scuole del territorio di rientro da una lezione velica. L’ANS da anni organizza corsi per avvicinare allo sport della vela non solo studenti, ma anche bambini e non con disabilità.

Con l’AQST a Sulzano si è conclusa la ‘Riqualificazione della piazza XXVIII Maggio e dell’ufficio turistico e biglietteria navigazione’ con un contributo totale di Regione Lombardia pari a 200.000 euro. È inoltre in corso di realizzazione la ‘Riqualificazione ambiti di servizio per l’utenza locale e turistica e creazione parcheggio autobus turistici’. In quest’ultimo caso il contributo regionale di 400.000 euro.

A Iseo la visita al Castello Oldofredi

Ultima tappa di questa intensa giornata: la visita al Castello Oldofredi e alle storiche vie che lo circondano. La pavimentazione di quest’ultime è stata riqualificata proprio grazie a un intervento regionale. Il Centro Storico di Iseo si è recentemente rifatto il look grazie ai finanziamenti dell’AQST Sebino, con un contributo regionale totale di 425.000 euro. In chiusura la visita ai negozi storici recentemente riconosciuti da Regione a Iseo: Bianchi (1968), Bar Garibaldi (1975) e Arte Casa Jarrera (1980).

Rivedi gli approfondimenti in diretta a cura di Fabio Benati e Massimo Calabrò

Ottimizzato per il web da:
Andrea Filisetti

Iscriviti ai nostri canali di messaggistica

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

Stormo Aeronautica Militare
“Il 6° Stormo è un’eccellenza assoluta che la Lombardia è orgogliosa di ospitare. Si tratta di una struttura strategica per tutto il Paese”. Lo ha detto il presidente della
danza atleti special olympics
Ricevuti in Regione Lombardia tre atleti che parteciperanno agli 'Special Olympics' 2025 nella categoria ...
vela Campione del Garda
E' Campione del Garda (BS) la sede prescelta per la cinquantesima edizione dei Campionati europei di Hobie cat. L'appunt ...
Armani auguri presidente Fontana
“I più sinceri auguri a Giorgio Armani per i suoi 90 anni. Ha portato il nome dell’Italia in tutto il mondo, legando indissolubilmente la sua vita alla città di Milano, dal punto di vista pro ...
politecnico milano primo ateneo italiano
“L’ennesimo grande risultato per un’università che rappresenta in maniera importante e concreta le competenze e il ‘saper fare’ e le competenze della Lombardia”. Così il presidente de ...

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Pierfrancesco Gallizzi - Reg. Trib. di Milano n° 14772/2019 del 7 novembre 2019

© Copyright Regione Lombardia tutti i diritti riservati - C.F. 80050050154 - Piazza Città di Lombardia 1 - 20124 Milano

Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima