Assessore Galli in Commissione autonomia: bene presenza ministro Calderoli

commissione autonomia
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

L’assessore all’Autonomia e Cultura Stefano Bruno Galli e il ministro per gli Affari regionali e le Autonomie Roberto Calderoli sono intervenuti Commissione speciale autonomia e riordino delle autonomie locali del Consiglio regionale della Lombardia.

galli calderoli

Galli in Commissione autonomia: siamo impegnati in questa partita dal 2017

“Un momento importante e un gesto di grande attenzione – ha detto l’assessore Galli – nei confronti di Regione Lombardia la presenza, in questo delicato momento per l’autonomia e il regionalismo differenziato, del ministro Roberto Calderoli. Siamo impegnati in questa partita dal 2017. L’obiettivo del Ministro di trasformare la vecchia legge quadro in una legge attuativa del terzo comma dell’articolo 116 della Costituzione, mancava sin dal 2001 dal punto di vista giuridico”.

L’articolo 116, terzo comma, della Costituzione prevede infatti la possibilità di attribuire forme e condizioni particolari di autonomia alle Regioni a statuto ordinario (‘regionalismo differenziato’ in quanto consente ad alcune Regioni di dotarsi di poteri aggiuntivi, diversi dalle altre), ferme restando le particolari forme di cui godono le Regioni a statuto speciale (art. 116, primo comma).

Approccio riconosciuto dalla comunità scientifica

“Le materie indicate nella Costituzione – ha aggiunto Galli – non rispondono a tutte le funzioni che sono riconducibili a ogni singolo settore di competenza. Noi abbiamo scomposto, una per una, tutte e 23 le materie negoziabili nelle loro singole funzioni e sulle funzioni trattiamo. Questo approccio ci è stato riconosciuto non solo a livello di dibattuto pubblico ma anche dalla comunità scientifica”.

Entro il 2023 approvazione legge

“In Consiglio dei ministri –  ha spiegato il ministro Calderoli –  la legge sull’autonomia arriverà sicuramente entro il 2022, questa è la mia volontà. Entro il 2023 arriverà l’approvazione della legge. La potestà e i tempi, ovviamente, spettano al Parlamento. Quello che devo fare entro il 2022 lo faccio”.

Iscriviti al nostro canale Telegram

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

iniziative culturali Lombardia
Regione Lombardia mette a disposizione 5,6 milioni di euro per sostenere progetti in ambito culturale. La Giunta, su propo ...
OperaLombardia 2024
Presentata a Milano la stagione 2024/2025 di 'OperaLombardia', l'alleanza tra teatri di 5 città capoluogo per promuovere e diffondere lo spettacolo lirico nei territori lombardi. 'Regione s ...
malpensa polizia locale
Un nuovo protocollo per potenziare i servizi di Polizia locale nell'area dell'aeroporto di Malpensa. L'hanno sottoscritto in Prefettura a Varese, l'assessore alla Sicurezza della Regione Lombardia ...
hub culturale ospedale Bassi
Un 'Hub culturale' per restituire ai cittadini un'area dismessa dell'ex Ospedale Bassi di Milano. La Giunta regionale, su pro ...
orchestra sinfonica Milano direttore
Emmanuel Tjeknavorian è il nuovo direttore musicale dell'Orchestra Sinfonica di Milano. La nomina è stata ufficializzata oggi durante la conferenza stampa a cui ha partecipato anche l'assessore < ...
varese cibo bisognosi
Donare il cibo invenduto ma adatto al consumo, o altri prodotti tra i quali anche quelli farmaceutici, attraverso 'corrieri' dotati di 'biciclette cargo'. È l'obiettivo del progetto 'Ri-Hub Food V ...

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Pierfrancesco Gallizzi - Reg. Trib. di Milano n° 14772/2019 del 7 novembre 2019

© Copyright Regione Lombardia tutti i diritti riservati - C.F. 80050050154 - Piazza Città di Lombardia 1 - 20124 Milano

Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima