Coronavirus. Mascherine, Cattaneo: Istituto Superiore Sanità acceleri su certificazione

coronavirus certificazione mascherine
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

L’assessore all’Ambiente e Clima della Regione Lombardia, Raffaele Cattaneo, ribadisce la necessità che l’Istituto Superiore di Sanità (Iss) acceleri la certificazione delle mascherine prodotte in Lombardia contro il coronavirus.

Concentrasi su aspetti essenziali

“Un conto è chiedere dati certi sulla capacità di filtraggio – spiega l’assessore – e questi noi li abbiamo dalle prove effettuate dal Politecnico, altro è chiedere la biocompatibilità perché la faccia non si arrossi, il test sul bioburden per determinare la carica microbica. In un momento di emergenza come questo del coronavirus forse bisogna concentrarsi sugli aspetti essenziali e non su quelli secondari per la certificazione delle mascherine. Chiediamo all’Istituto Superiore di Sanità di accogliere la proposta che abbiamo già formulato la scorsa settimana: ridurre l’idoneità alle prove essenziali e, cioè, al potere filtrante e alla respirabilità e rinviare le altre prove in un secondo momento”.

Elevato potere filtrante

“Questo permetterebbe – aggiunge – di utilizzare mascherine con elevato potere filtrante, come quelle che già sta producendo la Fippi, da subito all’interno delle Rsa che ne hanno un bisogno spasmodico e degli ospedali. Mentre con i vincoli posti dall’Iss le potremmo dare ai cittadini, ai volontari, ma non a chi ne ha più bisogno”.

Regione Lombardia lavora con Politecnico

“La Regione Lombardia – conclude Cattaneo – sta lavorando con il Politecnico proprio per avere la garanzia che le mascherine prodotte dalle aziende che stanno riconvertendo parte della loro produzione per fronteggiare questa emergenza rispondano alle prove principali, per evitare che le imprese abbiamo bisogno di settimane per farle tutte. Se Iss vuole davvero accelerare le autorizzazioni si limiti alle prove essenziali, se invece continuerà a chiedere tutte le prove che occorrono per la certificazione ordinaria allora non è vero che vuole accelerare”.

dvd

0
Visualizzazioni di questo articolo

Iscriviti al nostro canale Telegram

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

siccità stato di emergenza
Il governatore: mantenere fino a 15 luglio disponibilità di acqua per garantire primo raccolto Assessore Foroni: servono interventi mirati in tempi rapidi
Rondò A4 Bergamo
Sopralluogo dell'assessore al cantiere viabilistico Fontana: risultato importante grazie al Piano Lombardia Proseguono i lavori per la realizzazione del nuovo
Lago di Varese eventi
Un palinsesto ricco di eventi che coinvolgeranno grandi e piccoli quello proposto dal lago di Varese. Gli appuntamenti al Lido della Schiranna e al porticciolo di Bodio Lom ...
valorizzazione patrimonio minerario
Fondi a siti di Petassa a Malonno (Bs) e di Valtorta in val Brembana (Bg) per risistemazione La Giunta regionale, su proposta dell'assessore all'Ambiente e Clima,
siccità emergenza
"Da ieri è operativo l'accordo con il Trentino, arriveranno 5 milioni di metri cubi di acqua in più che contribuiranno ad aiutare quella parte di territorio che si serve del lago d'Idro. Abbiamo ...
Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima