Covid, F. Sala: nessun magheggio, dalla Lombardia solo dati ufficiali

dati lombardia
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

Dati da contagio Covid in Lombardia, il vicepresidente della Regione Lombardia, Fabrizio Sala, intervenendo nel corso della trasmissione ‘Dentro ai Fatti’ di Tgcom24 commenta le dichiarazioni del presidente della Fondazione Gimbe, Nino Cartabellotta.

“Non accettiamo che si parli di magheggi o che vogliamo dare dati positivi – ha spiegato – noi monitoriamo i dati ufficiali come fanno altre Regioni. E prendiamo le decisioni migliori per i nostri cittadini”.

Dalla Lombardia zero ‘magheggi’, dati ufficiali e comunicazione completa

“La Lombardia – ha aggiunto Sala – fa una comunicazione diretta e completa, tutti i dati analitici sono nel portale della Protezione civile con la quale comunichiamo giornalmente prima di diffondere i dati e siamo sempre stati allineati con il Governo. Molti ricercatori lombardi mi hanno ricordato che nelle informazioni contenute nell’agenzia di Cartabellotta ci sono diversi errori. Sul calcolo del R0 o Rt , per esempio, non è vero che tutte le elaborazioni utilizzino la variabile dimessi/guariti”.

Scienziati prima di parlare facciano opportune verifiche

“Non è bello – ha precisato il vicepresidente Sala – che ci siano ‘scienziati’ che dicono cose diverse l’uno dall’altro. Prima di fare certe affermazioni, sarebbe opportuno compiere tutte le verifiche del caso. Perché Regione Lombardia fornisce anche le curve di accelerazione del contagio e diamo gli stessi dati che, a esempio, fornisce la Regione Veneto“.

A breve se economia non riparte crisi rischia di fare più morti del Covid

“Fra tre, al massimo sei mesi, la crisi economica rischia di uccidere di più del Covid. Se l’economia non si rimette in moto – ha sottolineato Fabrizio Sala – saranno guai anche per la sanità. La spesa sanitaria viene finanziata con le tasse: se non ci sono tasse, ci sarà anche un calo della qualità delle prestazioni offerte, anche per curare altre patologie”.

Non preoccupati, ma cauti: dobbiamo convivere con il virus

“Non siamo preoccupati – ha detto infine il vicepresidente Sala – restiamo cauti pur sapendo che dobbiamo convivere con questo virus fino a quando non arriva il vaccino. Notiamo che all’interno degli ospedali in questo momento non stanno accedendo casi gravi e questo è un dato che si può appurare”.

ben

Iscriviti ai nostri canali di messaggistica

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

Giuliano Luciano Redaelli recordman Belvedere
È il recordman delle visite al Belvedere del 39° piano di Palazzo Lomb ...
olimpiadi 2026 valtellina opere
"I Giochi sono lo spettacolo più seguito in assoluto, miliardi di contatti tra televisione e digitale. Moltissime persone avranno la possibilità, nelle Olimpiadi del 2026, di conoscere i nostri t ...
Incidente aereo Palazzo Pirelli commemorazione
Ventidue anni dopo l'incidente aereo a Palazzo Pirelli, la commemorazione  delle due avvocatesse morte nel tragico schianto
torri via Russoli
Nuova vita per le torri Aler di via Russoli, nel quartiere Barona di Milano, dove sono terminati i lavori di riqualificazione ed efficientamento finanziati con 15 milioni d ...
Statale milano prima rettrice
"Complimenti e auguri di buon lavoro alla professoressa Marina Brambilla, neo rettrice dell'Università Statale di Milano". Così il
Valcamonica sopralluoghi
Una serie di visite e sopralluoghi  in Valcamonica (Brescia) per fare il punto sugli interventi di difesa del suolo. Ad effettuarle l' assessore regionale al

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Pierfrancesco Gallizzi - Reg. Trib. di Milano n° 14772/2019 del 7 novembre 2019

© Copyright Regione Lombardia tutti i diritti riservati - C.F. 80050050154 - Piazza Città di Lombardia 1 - 20124 Milano

Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima