design competition

Parteciperanno i giovani designer protagonisti di Expo Dubai

Mercoledì 11 novembre si riunirà il Tavolo Giovani di Camera di commercio con i designer vincitori della Design competition i cui prototipi andranno a Dubai per Expo nel 2021.

La mostra

Il momento di lavoro fa infatti seguito all’ottimo riscontro ottenuto dai progetti vincitori di ‘Design Competition – Expo Dubai 2020’. Le opere esposte dal 21 al 30 ottobre nello spazio mostre di Regione Lombardia. Momento in cui è stato possibile vedere in anteprima i progetti che saranno protagonisti della creatività italiana al prossimo Expo di Dubai.

Design competition

Promosso, tra gli altri, da Regione Lombardia, Camera di Commercio di Milano Monza Brianza Lodi e Unioncamere Lombardia, il progetto ha portato alla realizzazione dei prototipi frutto della collaborazione tra giovani designer e imprese lombarde.

I partner

Coinvolti anche Politecnico di Milano, Commissariato Generale per l’Italia per Expo 2020 Dubai, Triennale Milano e ADI Associazione per il Disegno Industriale. Hanno collaborato anche Fiera Milano SpA, American University of Sharjah ed Expo 2020 Dubai Construction Department

I vincitori

I vincitori sono stati selezionati da una giuria internazionale composta da rappresentanti dei partner di progetto e da esperti internazionali. Hanno partecipato a Design Competition team composti da imprese e giovani designer under 35. Hanno sviluppato soluzioni innovative per interpretare in modo originale il tema di Expo ‘Connecting minds, Creating the future’, focalizzandosi su nuovi percorsi di sviluppo e di innovazione relativamente ai sottotemi ‘Sustainability, Mobility e Opportunity’.

Le armi vincenti

“Creatività, innovazione, genio e voglia di mettersi in gioco. Sono queste – commenta Lara Magoni, assessore al Turismo, Marketing Territoriale e Moda di Regione Lombardia – le armi vincenti dei giovani che hanno partecipato a ‘Design Competition’, evento al quale Regione Lombardia crede molto” .

Valorizzare capacità e competenze

“Le istituzioni – prosegue – hanno il compito di valorizzare le capacità e le competenze dei futuri ‘ambasciatori’ del design lombardo. Un settore dunque nevralgico per l’economia della nostra regione. Capace di esaltare il Made in Italy in tutto il mondo grazie alla fantasia, al gusto dell’arte e al ‘saper fare’ tipico dei nostri giovani più meritevoli. Con queste nuove iniziative diamo la possibilità di conoscere da vicino i progetti vincitori”.

fsb