Direttiva UE qualità aria, Maione: a rischio tenuta economica e sociale

rinvio Direttiva Ue qualità aria
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

“In Lombardia le emissioni pro capite medie sono un terzo di quelle europee per le polveri sottili. Le nostre imprese sono avanzate e guardano al futuro e la sensibilità collettiva dei cittadini su questi temi è alta. Il processo di transizione ecologica non può prescindere dalle peculiarità del territorio, delle sue caratteristiche economiche e sociali oltre che ambientali e morfologiche. Una riflessione condivisa da tutte le Regioni del bacino padano con le quali abbiamo fatto squadra in sede europea”. Lo ha detto l’assessore regionale lombardo all’Ambiente e Clima, Giorgio Maione, intervenendo in Consiglio regionale sul tema delle criticità relative alla proposta di direttiva Ue sulla qualità dell’aria.

Qualità aria direttiva Ue Regione Lombardia Giorgio Maione“L’applicazione di questa direttiva premierebbe territori europei che hanno fatto meno sforzi di noi, ma che hanno situazioni morfologiche più vantaggiose. Le nuove soglie ci costringerebbero a ridurre del 75% il numero di veicoli circolanti, attività industriali e impianti di riscaldamento e del 60% gli allevamenti. È tecnicamente irrealizzabile e metterebbe a rischio la tenuta sociale del Nord Italia” aggiunge l’assessore.

“Giusto ridurre emissioni climalteranti ma va ripensato il percorso”

“Condividiamo la necessità di abbassare le emissioni climalteranti, ma il percorso va ripensato con obiettivi intermedi e realistici che tengano conto di quanto già ottenuto. Le misure adottate nel bacino padano hanno generato un notevole miglioramento della qualità dell’aria, portando negli ultimi 20 anni a riduzioni del 39% delle concentrazioni di PM10 e del 45% delle concentrazioni di NO2” conclude Maione.
Ottimizzato per il web da:
Andrea Filisetti

Iscriviti ai nostri canali di messaggistica

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

cambiamenti climatici bando
Entro la fine del 2024 la Regione Lombardia aprirà un bando da 10 milioni di euro rivolto ai Comuni per incrementare la capacità di ...
rinnovo auto pmi
Apre nella giornata martedì 14 maggio 2024 il bando di Regione Lombardia da 6 milioni di euro per c ...
giornata verde pulito lombardia
I volontari del verde saranno all'opera in 100 Comuni della Lombardia in occasione dell'edizione 2024 della Giornata del Verde Pulito. La data scelta è quella di ...
Dieci milioni recupero rifiuti
Dieci milioni di euro agli enti locali per la prevenzione della produzione rifiuti e l'implementazione dei sistemi di ra ...
sostituzione veicoli imprese
Un investimento da 6 milioni di euro per consentire alle micro, piccole e medie imprese lombarde di arrivare alla sostituzione del parco veicoli. Lo ha approvato la giunta di

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Pierfrancesco Gallizzi - Reg. Trib. di Milano n° 14772/2019 del 7 novembre 2019

© Copyright Regione Lombardia tutti i diritti riservati - C.F. 80050050154 - Piazza Città di Lombardia 1 - 20124 Milano

Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima