Ucraina, al 29 marzo sono 26.000 gli arrivi e 86 i minori non accompagnati

emergenza ucraina lombardia
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

Foroni: coordinare con Prefetture ed Enti locali l’accoglienza

Si è riunita martedì 29 marzo l’Unità di Crisi regionale attivata su decreto della Direzione generale Territorio e Protezione civile, per fare il punto sulla gestione dell’emergenza Ucraina sul territorio della Lombardia. Lo comunica l’assessore al Territorio e Protezione civile di Regione Lombardia, Pietro Foroni.

Obiettivo far interagire i soggetti coinvolti

“Nostro obiettivo – ha detto l’assessore – è infatti garantire un’efficace interazione con tutti i soggetti coinvolti nelle iniziative di supporto alla popolazione ucraina. Allo stato attuale abbiamo registrato 25.916 rifugiati presenti in Lombardia in accoglienza volontaria, di cui soltanto il 3% ha avuto bisogno dei Centri di Accoglienza Straordinaria (CAS). Ovvero della rete di assistenza introdotta dalla Prefettura. Il restante è ospitato da privati o familiari”.

Tra i profughi 86 minori non accompagnati

Ottantasei tra questi sono minori non accompagnati (18 nella città di Milano). “La situazione, a livello regionale, è infatti attualmente sotto controllo – ha aggiunto Foroni – e questo grazie all’azione incrociata portata avanti da Regione Lombardia. Che si sta attivando su più fronti con spirito di collaborazione e compattezza per supportare concretamente il popolo ucraino”. “Ringrazio – ha concluso Foroni – tutti i soggetti coinvolti nelle operazioni”.

Punti di prima assistenza

Restano quindi attivi, sul fronte dell’emergenza Ucraina in Lombardia, i punti di prima assistenza allestiti, su indicazione di Regione Lombardia, presso la stazione Centrale di Milano (in gestione alla Protezione civile di Milano) e a Lampugnano, dove le persone in arrivo vengono assistite e sottoposte a tampone.

red

0
Visualizzazioni di questo articolo

Iscriviti al nostro canale Telegram

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

visita bambini ucraini orfani Leolandia
Iniziativa di solidarietà promossa dall'assessore alle Infrastrutture Il parco divertimenti di Leolandia (BG) ha offerto una giornata speciale a 55 bambini ucraini orfani e profug ...
assistenza sanitaria profughi ucraina
L’assistenza sanitaria per i profughi dell'Ucraina sul territorio lombardo è garantita gratuitame ...
rota imagna
Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare l'orfanotrofio dove vivevano ...
profughi ucraini lombardia
Fontana incontra capo della Protezione civile e prefetto "L'incontro con il Capo Dipartimento della Protezione civile nazionale, Fabrizio Curcio, e con il Commissario Delegato Minori Stran ...
ucraina casa
"Apprendo con soddisfazione che una famiglia ucraina, composta da 6 persone tra cui 4 minori, sarà trasferita a Rescaldina (MI), all'interno di una casa  confiscata alla criminalità e ristruttur ...
Aiuti umanitari Ucraina
È partito da Rho-Fiera il convoglio di sette tir (un ottavo si aggregherà a Verona) con 73 tonnellate di aiuti umanitari per l'Ucraina  per portare beni di prima necessità a Ptak Warsaw Expo.
Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima