family room niguarda

Lo spazio realizzato accanto alla Pediatria a disposizione delle famiglie dei bambini ricoverati per i giorni necessari

“La Family Room realizzata all’ospedale Niguarda dalla Fondazione Ronald McDonald rappresenta un supporto importante per le famiglie dei bambini ricoverati, completa e rafforza il percorso di cura e di presa in carico, abbinando alla corsia e al lavoro dei professionisti un vero e proprio ambiente familiare”. Lo ha detto l’assessore al Welfare di Regione Lombardia, Giulio Gallera, intervenendo all’inaugurazione, all’ospedale Niguarda della ‘Ronald McDonald Family room’.

I presenti

Presenti all’evento, fra gli altri, il Direttore generale del Niguarda, Marco Bosio, e Nicola Antonacci, presidente della Fondazione Ronald McDonald.

Impegno e azioni preziosi

family room niguarda

“L’impegno e le azioni della Fondazione Ronald McDonald – ha sottolineato Gallera – sono quindi estremamente preziosi. I nostri ospedali con i loro professionisti accolgono infatti pazienti che provengono da aree diverse della Regione e del Paese”.

In Lombardia 100.000 malati all’anno da altre regioni

“Più di centomila – ha spiegato l’assessore – sono infatti, ogni anno, i cittadini che, da altre Regioni, vengono a curarsi in Lombardia. Per i più piccoli, questi viaggi sono considerati ‘della speranza’ e muovono l’intero nucleo familiare. Genitori che compiono sacrifici enormi. A volte costretti a trovare alloggi di fortuna pur di stare accanto al loro bambino per dargli quella forza necessaria per vivere in maniera meno traumatica il dolore e il ricovero”.

Un aiuto concreto

family room niguarda

“Ecco allora un aiuto concreto, messo in atto insieme alla Fondazione McDonald – ha concluso Gallera – i cui interventi nell’ambito sanitario e per l’infanzia si articolano anche a Brescia, nell’area di Varese e oggi anche a Milano. Regione Lombardia intende continuare a sostenere questo virtuoso percorso a fianco dei bambini malati e delle loro famiglie, per ritrovare sorriso e salute”.

gus

Clicca su una stella per valutare l'articolo!

Punteggio medio 0 / 5. Voti: 0