carne filiera corta

L’assessore: in Lombardia allevato oltre 25% bovini italiani

È stato presentato venerdì 26 febbraio, con la partecipazione dell’assessore all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi di Regione Lombardia, Fabio Rolfi, il nuovo progetto di filiera corta del Consorzio Lombardo Produttori Carne Bovina per la ‘Promozione e tracciabilità della carne bovina lombarda’, realizzato nell’ambito del Psr-Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 della Lombardia (Feasr).

Il progetto

filiera corta carne

Il progetto, che coinvolge 24 realtà lombarde del settore (20 aziende agricole associate al Consorzio e 4 partner commerciali convenzionati), è stato illustrato presso l’azienda agricola Corte Sempione Bignotti a Rodigo (Mantova). Che è una delle realtà protagoniste del partenariato. Un esempio di filiera corta quindi grazie al nuovo spaccio aziendale. Nonché impresa virtuosa nell’ambito del benessere animale e del rispetto dell’ambiente.
Le aziende del progetto sono attive nei territori di Mantova, Brescia, Bergamo e Milano.

In Lombardia numeri importanti

“In Lombardia viene allevato oltre il 25% dei bovini italiani – ha dichiarato Rolfi – e la Regione Lombardia sta investendo per valorizzare uno dei comparti principali dell’agroalimentare. Qualità dei prodotti, benessere animale e innovazione: sono gli elementi vincenti sui quali punteremo e il progetto del Consorzio è esempio brillante di questa strategia”.

Troppe fake news su nostra zootecnia

“La nostra zootecnia è infatti spesso sotto attacco e vittima di fake news – ha rimarcato l’assessore Rolfi – ma con iniziative come questa intendiamo dimostrare la sostenibilità ambientale delle nostre filiere produttive. Nonchè l’assoluta sicurezza alimentare garantita dai prodotti lombardi. Le filiere corte anche in questo ambito, quindi, sono un valore aggiunto. In grado di garantire certezze ai consumatori e redditività alle aziende agricole”.

Cortelazzi (Consorzio): filiera corta, garantita e controllata

“Con questo progetto – spiega il presidente del Consorzio Lombardo Produttori Carne Bovina, Primo Cortelazzi – abbiamo quindi voluto creare una filiera corta, garantita e controllata. E l’abbiamo supportata con una nuova struttura di promozione che affianca alla vendita classica in macelleria e negli spacci aziendali. Nonchè nuovi strumenti come l’e-commerce e il marketing digitale. Inoltre, valorizziamo la figura dell’allevatore lombardo, comunicando storia e valori degli allevamenti e macellerie del progetto. Con un occhio di riguardo, quindi, alle tante iniziative per il miglioramento del benessere animale, l’abbattimento dell’uso di antibiotici e la tutela dell’ambiente”.

Nuovo sito acquisto carne bovina

In concomitanza con il lancio del progetto è attivo il nuovo sito www.consorziocarnebovina.it dal quale è possibile procedere all’acquisto diretto della carne bovina prodotta dalle aziende agricole attraverso l’e-commerce Azzoni Carni, oppure conoscere i punti vendita e gli spacci aziendali più vicini.

Tracciabilità con tecnologia Blockchain

Infine, dopo una prima fase sperimentale, entra a regime il progetto di tracciabilità della carne bovina del Consorzio con tecnologia Blockchain, realizzato su iniziativa e in collaborazione con Regione Lombardia. L’utilizzo della Blockchain consente agli utenti che si rivolgono ai punti vendita che aderiscono al partenariato di conoscere tutti i controlli effettuati dalle autorità sanitarie sull’allevamento. Ciò semplicemente inquadrando un QR Code con il proprio telefonino.

Le aziende

Le aziende coinvolte nel progetto, con indicazione della provincia, sono quindi le seguenti:

Bergamo

Cascina Nuova a Arzago d’Adda
Centro Carni Za-Bo di Zanchi F. & C. a Pontirolo Nuovo
Azienda Agricola Andreini Marino a Antegnate

Brescia

Azienda Agricola Campagna Savoldi Carni a Lonato
Azienda Agricola Cominardi a Ghedi
Macelleria Cucchi dal 1984 a Castrezzato
Azienda Agricola Visini Angelo a Comezzano-Cizzago
Cascina Rozzini a Calcinato
Azienda Agricola e Spaccio Carni Redana di Picco Giacomo a Quinzanello di Dello

Mantova

Macelleria Azzi a Rodigo
Azienda Agricola Infranti Fabio a Curtatone
Azienda Agricola Peri Davide a Ceresara
Se.Ca di Zilia Giuseppe Renzo, Bruno e C. ad Asola
Azienda Agricola Azzoni a Gonzaga
Azienda Agricola Leali Carlo e Dario a Goito
Corte Fieniletto di Cortelazzi Primo a Marcaria
Azienda Agricola Maghella Luigi a Castiglione delle Stiviere
Macelleria Montaldi Nicholas a Curtatone
Azienda Agricola Garrò Fausto a Bagnolo San Vito
Società Agricola Corte Sempione a Rodigo
Azienda Agricola De Gennaro Antonio a San Giorgio

Milano

Scuola Agraria Ferrazzi e Cova a Villa Cortese
Cascina Gaggioli a Milano

Monza e Brianza

Azienda Agricola Ballabio Marco a Besana in Brianza

gus

Clicca su una stella per valutare l'articolo!

Punteggio medio 0 / 5. Voti: 0