Cinema, Caruso: 3 milioni per le imprese che realizzano film in Lombardia

film in Lombardia
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

Obiettivi: favorire indotto e occupazione del settore e promuovere il patrimonio culturale del territorio

Un bando per sostenere le imprese cinematografiche che realizzano film e documentari in Lombardia. Lo istituisce, per la prima volta, la Regione Lombardia attraverso uno stanziamento di 3 milioni di euro, con risorse a valere sul PR FESR 21-27, deliberato dalla Giunta regionale su proposta dell’assessore alla Cultura, Francesca Caruso.

Lombardia per il cinema

La misura ‘Lombardia per il cinema’ sosterrà le piccole e medie imprese del settore per la realizzazione sul territorio regionale di opere audiovisive a valenza culturale, destinate alla distribuzione nazionale e internazionale.

Caruso: misura inedita per la Lombardia

“Si tratta di una misura inedita – ha evidenziato l’assessore Caruso – che come Regione Lombardia mettiamo in campo per la prima volta. Gli obiettivi sono molteplici. Con questo bando intendiamo rafforzare e migliorare la competitività del settore della produzione audiovisiva e cinematografica. Favorendo dunque l’attrazione di investimenti in Lombardia con benefici per l’indotto e per l’occupazione”.

Valorizzazione del territorio

“Agevolare – ha proseguito Caruso – la realizzazione di film, documentari e prodotti audiovisivi di qualità sul nostro territorio significa inoltre promuovere, nel concreto, il patrimonio culturale, paesaggistico e naturale della Lombardia”.

La delibera di Giunta regionale ha approvato i criteri e requisiti del bando attuativo, che sarà pubblicato entro il prossimo autunno.

Le categorie di opere ammissibili

A lungometraggi e opere seriali, sia di finzione sia di animazione, saranno destinati 2,4 milioni di euro. Mentre per i documentari singoli e seriali, la dotazione finanziaria sarà di 600.000 euro.

Ulteriori misure saranno poi messe in campo da Regione Lombardia nei prossimi mesi per sostenere anche la produzione di cortometraggi e la fase di sviluppo delle opere audiovisive.

Contributi a fondo perduto

L’agevolazione regionale sarà concessa a fondo perduto nella misura percentuale massima del 50% delle spese di produzione ammissibili sostenute in Lombardia. A seguito della pubblicazione del bando attuativo, i destinatari della misura potranno presentare le domande attraverso la piattaforma Bandi Online nei tempi e nei modi indicati nel bando stesso.

doz

Iscriviti ai nostri canali di messaggistica

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

musica classica Aler
Regione Lombardia porta la grande musica classica nelle periferie, attraverso una rassegna di concerti in programma a giugno ...
festival laghi lombardi settima edizione
I Legnanesi, Cochi Ponzoni, Francesco Salvi, Paolo Crespi, Mario Pirovano, Andrea Vitali, Flavio Oreglio, Max Pisu, Claudio Batta, Giancarlo Barbara, Danilo Vizzini, Marco Della Noce, Beppe Braida, ...
Almerigo Grilz
Presentata lunedì 20 maggio a Palazzo Lombardia la prima edizione del Premio Giornalistico 'Almerigo Grilz', dedicato al primo reporter italiano caduto in un teatro di guerra dall ...
siti Unesco Lombardia
Regione Lombardia mette in campo un piano operativo per valorizzare i siti Unesco, in accordo col Ministero della Cultura. Il progetto, denominato ‘Viaggio nel patrimonio Unesco lombardo: ...
arte rupestre valcamonica
Un fitto programma di interventi straordinari per valorizzare il sito Unesco '

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Pierfrancesco Gallizzi - Reg. Trib. di Milano n° 14772/2019 del 7 novembre 2019

© Copyright Regione Lombardia tutti i diritti riservati - C.F. 80050050154 - Piazza Città di Lombardia 1 - 20124 Milano

Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima