Lombardia Notizie / Welfare

Case e Ospedali di comunità, ulteriori 208 milioni per sanità territoriale

Assistenza territoriale

Vicepresidente Moratti: potenziamento presenza capillare

Garantire un maggior potenziamento e una maggiore capillarità della presenza di strutture nella rete territoriale attraverso Case di Comunità e Ospedali di Comunità. È questa la ratio che ha spinto la Giunta regionale a mettere a disposizione Sistema Sanitario Regionale un ulteriore finanziamento di 208 milioni di euro. Iniziativa presa su impulso della vicepresidente e assessore al Welfare, Letizia Moratti. La somma è destinata agli interventi previsti nel PNRR nel capitolo ‘Reti di prossimità, strutture intermedie e telemedicina per l’assistenza sanitaria territoriale’.

Dal rafforzamento dell’assistenza domiciliare alla telemedicina

Potenziamento assistenza territoriale e nuove Case di comunitàI 208 milioni della Regione vanno, dunque, a incrementare il finanziamento di 455 milioni assegnato a Palazzo Lombardia dal Ministero della Salute sugli interventi per la ripartizione dei fondi PNRR fatta a livello nazionale. “In questo modo – spiega la vicepresidente Letizia Moratti – intendiamo rafforzare le prestazioni erogate sul territorio. Questo grazie al potenziamento e alla creazione di strutture e presidi territoriali. Come le Case di Comunità. E come gli Ospedali della Comunità. Ribadisco, ancora una volta, che il rafforzamento dell’assistenza domiciliare, lo sviluppo della telemedicina e una più efficace integrazione con tutti i servizi socio-sanitari sono alla base della nostra azione politica”.

red

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Pierfrancesco Gallizzi - Reg. Trib. di Milano n° 14772/2019 del 7 novembre 2019

© Copyright Regione Lombardia tutti i diritti riservati - C.F. 80050050154 - Piazza Città di Lombardia 1 - 20124 Milano

Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima