golgi redaelli trivulzio

Proseguono, con quelle al ‘Golgi Redaelli’ e al ‘Pio Albergo Trivulzio‘, le visite istituzionali dell’assessore alla Famiglia, Solidarietà sociale, Disabilità e Pari opportunità di Regione Lombardia. Lo scopo entrare a contatto con alcune realtà del territorio che operano anche nell’ambito del sociale. Martedì 14 settembre, a Milano, appuntamenti all’Asp ‘Golgi Redaelli’ e al ‘Pio Albergo Trivulzio’.

Ora operatività in sicurezza

“Visitare queste due realtà – ha detto l’assessore – in questo particolare momento storico è particolarmente significativo, in quanto dopo mesi molto difficili, anche le strutture che si occupano della cura dei nostri anziani possono operare in sicurezza”.

Campagna vaccinale di Regione Lombardia

“Per raggiungere questo obiettivo, oltre alla massiva campagna vaccinale messa in atto da Regione Lombardia – ha continuato l’assessore – si è portato avanti uno straordinario lavoro da parte di tutto il personale. In questa giornata ho voluto incontrare chi opera quotidianamente in queste strutture d’eccellenza. Questo per ringraziarli personalmente per il loro operato e per lo sforzo straordinario. Che hanno compiuto anche durante il periodo più difficile dell’emergenza”.

Il colpo duro della pandemia

“La Lombardia – ha sottolineato – è stata colpita con estrema violenza dalla pandemia, ma ha dimostrato di saper reagire, arrivando a mettere in sicurezza queste preziose strutture in tempi rapidi e restituendo così alle persone più anziane e fragili la possibilità di uscire dall’isolamento derivante dall’impossibilità di vedere i propri cari”.

Obiettivo: incentivare la collaborazione

“L’obiettivo dei prossimi mesi – ha concluso l’assessore – sarà quello di incentivare ulteriormente la collaborazione tra queste realtà. Ciò al fine di valorizzare e potenziare la cura dei nostri anziani sia dal punto di vista della ricerca che della degenza e della riabilitazione. Mettendo sempre al centro la persona e i suoi bisogni”.

gus

Clicca su una stella per valutare l'articolo!

Punteggio medio 5 / 5. Voti: 1