Lecco, De Corato: da accordo ‘Stazioni sicure’ risultati importanti

strumentazioni polizia locale
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

Lecco, in Prefettura i risultati dell’intesa sperimentale ‘Strade sicure’

“La volontà e l’impegno della Regione Lombardia nel realizzare questo primo accordo dimostrano la necessità di rispondere ad un pressante richiesta di sicurezza che proviene dai cittadini e dai ‘comitati dei pendolari'”.

Così l’assessore regionale alla Sicurezza, Polizia locale e Immigrazione, Riccardo De Corato, al termine dell’incontro di oggi, in Prefettura a Lecco, in cui sono stati analizzati i risultati ottenuti e le prospettive future dell’Accordo su ‘Stazioni Sicure’, sottoscritto il 29 settembre scorso, a titolo sperimentale, da Regione Lombardia con i sedici Comuni aderenti della provincia di Lecco, quelli situati lungo la tratta ferroviaria Lecco-Milano (Lecco, Comune Capofila, Mandello del Lario, Bellano, Colico, Dorio, Brivio, Dervio, Merate, Olgiate Molgora, Calco, Airuno, Calolziocorte, Santa Maria Hoè, La Valletta Brianza, Cernusco Lombardone, Olginate).

L’assessore: i cittadini chiedono maggiore sicurezza

“Le cronache – ha proseguito De Corato – registrano un decadimento dei comportamenti che spesso degenerano in aggressioni, violenze e vandalismi. La risposta concreta a un’esigenza forte di maggiore sicurezza sui treni, nelle aree delle stazioni e limitrofe, deve essere un imperativo non più derogabile per tutte le istituzioni, ognuna con i suoi compiti e le sue competenze”.

All’incontro, oltre ai vertici delle Forze di polizia territoriali e del Compartimento Polfer Lombardia, Trenord ed RFI, hanno partecipato anche i sindaci dei Comuni di Osnago, Oggiono, Valmadrera, Civate, Molteno, Costa Masnaga, Rogeno, Cassago Brianza e Galbiate, che hanno chiesto di aderire all’Accordo che sarà riproposto anche per il 2022.

‘Strade sicure’, De Corato: a Lecco operato importante

“Tra l’11 ottobre e il 25 novembre 2021 – ha ricordato l’assessore – sono stati svolti 25 servizi a presidio e controllo esterno delle stazioni ferroviarie e dei sottopassi pedonali. Le attività hanno visto coinvolti ufficiali Direttivi e agenti di Polizia locale. Sicuramente rilevanti i risultati in termini di numerici. Tra questi, il controllo di 514 veicoli nelle aree limitrofe alle stazioni in particolare in ore serali e notturne e l’identificazione di 295 persone”.

“I dati – ha concluso l’assessore regionale Riccardo De Corato – già di per sé testimoniano un operato importante per tutta l’area interessata dal progetto. Saldare i servizi di vigilanza a bordo treno, degli impianti, delle infrastrutture, della rete e del materiale rotabile con il territorio, era ed è uno degli obiettivi del disegno predisposto da Regione con la sigla dell’accordo”.

gal/med

 

 

 

 

 

Iscriviti al nostro canale Telegram

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

Sono 31 gli agenti della Polizia locale destinatari di onorificenze, in occasione di San Sebastiano, giorno in cui si celebra la festa della Polizia locale, dal presidente di Regione Lombardia e da ...
riconoscimenti Savarino
Sono stati consegnati a 6 agenti di Polizia locale della Lombardia i premi istituiti dalla Regione in memoria di Nicolò Savari ...
sicurezza Milano Lecco
"L'accordo 'Stazioni Sicure' a Lecco sta ottenendo ottimi risultati e conferma l'impegno di Regione Lombardia nel rafforzare la sicurezza sui treni e nelle stazioni ferroviarie". Lo dichiara ...
monopattino casco assicurazione
Nel 2021, in Lombardia, si sono registrati 25.838 incidenti stradali con lesioni alle persone, che hanno causato 357 morti e 33.672 feriti. Sono alcuni dei numeri emersi durante la dodicesima giorn ...
hackathon 2022 cyberbullismo
Il progetto dell'Istituto Comprensivo 'Marconi' di Concorezzo (MB), denominato 'Intervallo selvaggio' ha vinto la nuova edizione dell'Hackathon, che quest'anno aveva una valenza di ...
Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima