Maltrattamento animali Regione Prefettura

Maltrattamento animali, rinviata a fine ottobre la scadenza

Maltrattamento animali, Regione Lombardia e Prefettura prorogano a fine ottobre 2021 il progetto di ‘prevenzione e contrasto’. La Giunta infatti, su proposta della vicepresidente e assessore al Welfare, Letizia Moratti, ha posticipato al 31 ottobre 2021 la conclusione della attività legate al progetto, il cui nome per esteso è ‘Prevenzione e contrasto del maltrattamento degli animali anno 2020-2021′. Un termine originariamente fissato al 30 aprile.

Il programma, basato su un protocollo d’intesa tra direzione generale Welfare e Prefettura di Milano, ha messo a disposizione 115.513 euro ai corpi di Polizia municipale dei sei Comuni aderenti. In modo tale da potenziare le attività di prevenzione e di contrasto al maltrattamento degli animali. Questo è l’obiettivo che si proponevano Regione e Prefettura lavorando insieme su questa iniziativa.

Maltrattamento animali: aderenti i Comuni di Crema, Milano, Monza, Pavia, Treviglio, Varese

“La misura – dice la direzione Welfare di Regione Lombardia – è stata approfondita. Lo stato di emergenza Covid-19 ne ha limitato ovviamente la piena realizzazione. Ora invece contiamo di riuscire a valutarla in tutta la sua potenzialità e ampiezza. Poco alla volta le condizioni di vita generale, per le quali stiamo lavorando duramente, migliora. Ce lo auguriamo naturalmente  tutti. Questo ci porterà al progressivo ritorno delle normalità desiderati. In particolare anche per quanto riguarda il rapporto con gli animali di affezione e la gestione del nostro tempo libero”.

Le azioni previste del progetto

Il progetto ‘maltrattamento animali Regione Prefettura’ include l’intensificazione di alcuni specifici controlli di verifica. I principali ambiti d’intervento sono quattro:

  • identificare e registrare i cani sulle aree pubbliche per rintracciarli più facilmente;
  • gestire i cani, per evitare le aggressioni, nelle aree pubbliche. Controllare il rispetto delle ordinanze dell’Agenzia per la tutela della salute (Ats) sui cani a elevato rischio (a seguito di morsicature);
  • verificare le mutilazioni sugli animali, come tagli di orecchie e coda. Secondo la Convenzione europea di Strasburgo, art. 10, a protezione degli animali da compagnia. Ratificata in Italia con la legge 201 del 2010;
  • tracciare l’anagrafica delle colonie di gatti, registrate all’Anagrafe animali d’affezione, in collaborazione con i dipartimenti Veterinari delle Ats, possibilmente sul campo. Così da aggiornare i dati a tutela delle colonie di felini censite.

Le amministrazioni comunali che hanno aderito

All’iniziativa maltrattamento animali Regione Prefettura hanno aderito le Amministrazioni comunali di Crema, Milano, Monza, Pavia, Treviglio e Varese.

ama

Clicca su una stella per valutare l'articolo!

Punteggio medio 3.7 / 5. Voti: 3