Lombardia Notizie / Welfare

Il ministro Schillaci visita strutture sanitarie a Milano e Pavia

ministro salute milano

Il ministro della Salute, Orazio Schillaci, accompagnato dall’assessore regionale al Welfare, Guido Bertolaso, ha visitato alcuni ospedali lombardi. Prima il San Matteo di Pavia e poi, a Milano, il Buzzi,  Niguarda, il Policlinico e la Macedonio Melloni.

bertolaso schillaci

Assessore Bertolaso: siamo punto di riferimento per la sanità nazionale

“La Lombardia – ha commentato Bertolaso – è al fianco del ministro e, come nel passato, riuscirà a dimostrare, con contributi concreti, che la sanità pubblica del nostro Paese rappresenta un’eccellenza in grado di dare sempre sostegno a chi ne ha bisogno, nonostante tutte le difficoltà che ci troviamo ad affrontare in questa particolare fase storica. In questo contesto, come ha riconosciuto anche il ministro Schillaci, il ‘modello Lombardia’ resta un punto di riferimento assoluto”.

La nuova clinica oculistica del San Matteo

“Al San Matteo di Pavia – ha spiegato l’assessore – il ministro ha partecipato all’inaugurazione della nuova Clinica Oculistica evidenziando come l’intera struttura ospedaliera sia sempre più fiore all’occhiello per la sanità nazionale, non solo per la cura dei pazienti, ma anche e soprattutto per quanto riguarda la ricerca. Schillaci non ha esitato a definirla un’eccellenza del nostro sistema sanitario nazionale”.

La nuova Terapia Intensiva Pediatrica (TIP) dell’ospedale ‘Buzzi’ di Milano

Successivamente, con il trasferimento a Milano, il ministro e l’assessore hanno visitato la nuova Terapia Intensiva Pediatrica (TIP) dell’ospedale ‘Buzzi’ di Milano. “Schillaci – ha aggiunto Bertolaso – ha potuto apprezzare una realtà dotata di innovativi standard di sicurezza edile ed impiantistica. In totale 8 posti letto più un letto tecnico. Ed ancora 3 postazioni ad alto isolamento e una stanza dedicata alle cure palliative”.

Il presidente Fontana al Niguarda

A seguire Bertolaso e Schillaci si sono spostati all’ospedale ‘Niguarda’ dove era presente anche il presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana, che ha ringraziato tutto il personale che opera nelle strutture sanitarie lombarde, evidenziando al ministro la loro grande professionalità, passione e umanità. Qui Schillaci, prima di un momento di incontro e di confronto con il personale di Niguarda, ha visitato la SOREU Metropolitana, una delle 4 Sale Operative Regionali dedicate all’Emergenza Urgenza Sanitaria (118) e la CMI, Centrale Medica Integrata Regionale di AREU. “Il ministro – ha evidenziato Bertolaso – ha potuto assistere alla gestione operativa di chiamate di emergenza e di ‘non emergenza’, gestite attraverso il teleconsulto e l’eventuale invio a domicilio di un team di ‘risposta rapida domiciliare'”.

Termine lavori al Policlinico fissato per dicembre 2024

Il ministro Schillaci si è poi recato nel cantiere del nuovo Policlinico di Milano, opera in avanzato stato di realizzazione che rivoluzionerà i percorsi di cura nel cuore della città. Il termine dei lavori è previsto per la fine del 2024.

In fase di accreditamento la nuova Terapia Intensiva Neonatale della ‘Macedonio Melloni’

Ultimo appuntamento alla ‘Macedonio Melloni’ per la nuova Terapia Intensiva Neonatale in fase di accreditamento con 7 posti di Terapia Intensiva, 10 di Subintensiva e 8 di Patologia Neonatale. Ed altri 3 i posti letto di isolamento. “All’interno del reparto – ha spiegato ancora Bertolaso – sono presenti apparecchiature di ultima generazione e ambienti pensati per garantire il massimo comfort ai piccoli pazienti e a genitori”.

 

 

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Pierfrancesco Gallizzi - Reg. Trib. di Milano n° 14772/2019 del 7 novembre 2019

© Copyright Regione Lombardia tutti i diritti riservati - C.F. 80050050154 - Piazza Città di Lombardia 1 - 20124 Milano

Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima