Moda, Mazzali: consumatori responsabili scelgano qualità stile lombardo

stile lombardo
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

A Milano, confronto con le imprese di Assolombarda moda

Un ‘No’ deciso al ‘fast-fashion‘, la moda usa e getta, un ‘Sì’ convinto a capi di qualità e di buona fattura che garantiscono un maggiore e più attento rispetto dell’ambiente in fase di produzione, ed esprimono uno stile originale, meglio se lombardo.

Torna a parlare di ‘Lombardia style‘ l’assessore regionale al Turismo, Moda e Marketing Territoriale Barbara Mazzali intervenuta a Milano al convegno ‘La filiera produttiva del Fashion‘, organizzato da Assolombarda Moda.

“Tra innovazione tecnologica, artigianalità ‘Made in Italy‘ e produzione responsabile, la moda lombarda ha sfide importanti da affrontare – ha sottolineato Mazzali -. La qualità incomparabile dei nostri prodotti resta sempre la stella polare per la competitività delle nostre imprese“.

“Oggi è molto diffuso il ‘fast-fashion’, che è sicuramente più accessibile – ha proseguito – ma indiscutibilmente poco sostenibile. Sia dal punto di vista sociale che ambientale. Mi riferisco allo sfruttamento della manodopera in alcuni Paesi extra-UE e all’utilizzo di materiali inquinanti o ‘usa e getta'”.

“I capi del ‘fast-fashion’ durano mediamente una stagione nei nostri armadi e non sono riciclabili – ha continuato l’assessore -. La nostra sfida oggi è riconquistare quella fetta di mercato che oggi si rivolge al fast-fashion, responsabilizzando i consumatori. Indossare un capo di qualità e buona fattura significa non solo vestire con stile, ma essere rispettosi dell’ambiente al centro del grande dibattito mondiale”.

Raccogliendo un tema al centro del convegno, l’assessore ha aggiunto: “Sento parlare di trend tecnologici come il ‘cyber fashion’, con l’uso di visori e realtà aumentata per provare capi e accessori da una parte all’altra del mondo. Oggi, tuttavia, penso sia anche centrale comunicare l’unicità dello ‘stile lombardo’, ai buyer nazionali e internazionali, un modo anche per favorire l’internazionalizzazione delle nostre pmi. Il mio assessorato lavora in questa direzione, con una strategia precisa: creare un brand ‘Lombardia style-Una bellezza senza confini'”.

Ottimizzato per il web da:
Emanuele Vertemati

Iscriviti al nostro canale Telegram

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

moda design Lombardia bando
Favorire la costruzione di reti, rapporti di interazione e collaborazione tra gli attori di filiera, tramite la partecipazione a percorsi di sviluppo aziendale, di innovazione e di trasformazione d ...
Adi Design Index Regione
Premiate in auditorium 'Gaber' di Palazzo Pirelli le eccellenze lombarde del Design. La cerimonia si è svolta a seguito della recente presentazione della selezione di ADI Design Index 2023 ...
Altagamma Lombardia fashion luxury
"Al fianco dei nostri imprenditori, che qui producono beni di altissima qualità, ambasciatori del Made in Italy
moda mostra fotografica donne
Una, nessuna e centomila. Così si potrebbe riassumere la donna nella molteplicità dei suoi ruoli, di madre, moglie, lavoratrice, amica, sorella. Ed è questa essenza e questa molteplicità che ha ...
White 2
La moda italiana non è fatta solo di grandi marchi, ma anche di tante piccole e medie aziende artigiane che, con la loro sapienza e cura del dettaglio, fanno grande il

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Pierfrancesco Gallizzi - Reg. Trib. di Milano n° 14772/2019 del 7 novembre 2019

© Copyright Regione Lombardia tutti i diritti riservati - C.F. 80050050154 - Piazza Città di Lombardia 1 - 20124 Milano

Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima