Progetti Emblematici Bergamo, da Regione e Fondazione Cariplo 8 milioni

Agri Travel Bergamo
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

Selezionati 6 progetti proposti dal territorio orobico

Sono sei i Progetti Emblematici 2022 selezionati da Fondazione Cariplo e Regione Lombardia per la provincia di Bergamo, iniziative di altissimo valore sociale a cui sono destinati complessivamente 8 milioni di euro, 5 milioni di euro messi a disposizione da Fondazione Cariplo, altri 3 milioni da Regione Lombardia.

Progetti Emblematici, risorse per il territorio a Bergamo

Il territorio bergamasco potrà così avvalersi di sei nuovi progetti. Realizzazioni che puntano ad affrontare problemi alcuni problemi del territorio. E, anche, a sperimentare politiche innovative in campo sociale, culturale, ambientale, scientifico ed economico.

L’impegno annuale della Fondazione Cariplo

Ogni anno Fondazione Cariplo destina a tre territori provinciali la somma di 5.000.000 di euro. Si tratta di fondi a sostegno di iniziative che hanno le caratteristiche di Interventi Emblematici. Regione Lombardia, a sua volta, attiva risorse con lo stesso fine.

Fondamentale il supporto della Fondazione comunitaria, antenna dei bisogni del territorio, e della Provincia di Bergamo che hanno offerto il loro contributo per la selezione dei progetti.

I Progetti Emblematici per Bergamo

  • Fondazione Angelo Custode Onlus di Bergamo per il progetto ‘Riconversione fabbricato ‘ex Balzer’ per la Realizzazione di servizi sociosanitari rivolti ai minori ed alla famiglia’ con l’obiettivo di realizzare un centro di eccellenza rivolto a minori affetti da disturbi neuropsichici dell’infanzia e dell’adolescenza, ai minori con disabilità anche complessa o in fine vita e ai loro caregivers. Contributo di 2,2 milioni di euro;
  • Fondazione Beppina e Filippo Martinoli per il progetto ‘Casa della Serenità onlus di Lovere’ per ampliare l’attuale RSA costruendo un unico complesso per la realizzazione di: 15 minialloggi protetti, 3 nuovi nuclei RSA per un totale di 36 posti letto, servizi rivolti a soggetti con demenza, spazi destinati alle funzioni di RSA aperta. Contributo 1 milione di euro;
  • ALP LIFE Società Cooperativa Sociale per il progetto ‘Oltre il colle’ per realizzare a Serina – località Tolao, un nuovo centro finalizzato alla presa in carico, alla cura e all’assistenza post-ospedaliera di persone con grave cerebrolesioni, con lesioni midollari o affette da patologie neuromotorie (sclerosi multipla, SLA, morbo di Parkinson) che necessitano di una presa in carico socio sanitaria di medio/lungo termine. Contributo 1 milione di euro;
  • Società Cooperativa il Sol.Co (solidarietà e cooperazione) del Serio – Consorzio di Cooperative Sociali di Albino per il progetto ‘Transizioni: Tecnologie e Innovazione Sociale per una vita autonoma delle persone con disabilità’ per promuovere percorsi di autonomia per le persone con disabilità, favorendone l’inclusione nella comunità e migliorandone le condizioni di vita, attraverso la realizzazione integrata di percorsi di ricerca, la progettazione e la sperimentazione di percorsi di avvicinamento alla vita indipendente e di partecipazione attiva ed empowerment. Contributo 1 milione di euro;
  • Comune di Bolgare progetto ‘RETI GENERATIVE: Luoghi e azioni di empowerment di comunità e famiglie’ che intende incrementare la capacità territoriale di rispondere ai bisogni di minori e famiglie, attraverso la ristrutturazione di Palazzo Berlendis, di proprietà del Comune, la creazione di un Centro per la Famiglia al servizio di Ambito, Comuni e cittadinanza, e l’attivazione di un processo partecipativo e di welfare generativo. Contributo 1 milione di euro;
  • Parrocchia San Martino e Santa Maria Assunta di Treviglio progetto ‘La porta del Cielo – Il Polittico di San Martino nel Ri-nascimento lombardo’, un’ operazione di valorizzazione del complesso della Basilica di San Martino e Santa Maria Assunta, anche con il restauro e valorizzazione delle opere d’arte che la parrocchia di Treviglio custodisce. Contributo 1,8 milioni di euro.

Presidente Regione: collaborazione tra Lombardia e Cariplo

Il presidente di Regione Lombardia: “Con questo intervento prosegue quella che da tempo è una collaborazione importante e fattiva tra noi e Fondazione Cariplo. In questo caso ci concentriamo sul territorio di Bergamo che proprio quest’anno, con l’investitura, insieme a Brescia, di ‘Capitale della Cultura 2023’, diventa centrale non solo per la Lombardia, ma per l’intero Paese. Da parte nostra, come Regione, confermiamo la massima attenzione verso progetti che contribuiscono a rendere ancor più attrattiva e ‘vincente’ la nostra regione”.

Fosti (Fondazione Cariplo): stimolo a progettualità

Giovanni Fosti, presidente Fondazione Cariplo: “Lo scopo degli Interventi Emblematici Maggiori è stimolare le competenze e la capacità progettuale del territorio per sviluppare una visione condivisa verso il futuro. Attraverso progetti particolarmente significativi in campo ambientale, culturale, sociale e di ricerca, la Fondazione Cariplo vuole infatti offrire un’occasione concreta di rafforzamento della comunità, favorendo la collaborazione tra soggetti e individuando azioni di ampio respiro che possano interpretare le esigenze e le vocazioni del territorio”.

Benigni (Cariplo): strumento per realizzare iniziative

Gianpiero Benigni, membro Commissione Centrale di Beneficenza di Fondazione Cariplo e del Consiglio di amministrazione della Fondazione della Comunità Bergamasca: “Abbiamo a cuore il nostro territorio, le persone che lo abitano e i loro bisogni. I Progetti Emblematici sono un importante strumento per realizzare iniziative di particolare riguardo e siamo contenti che ancora una volta il territorio abbia saputo esprimere progettualità di qualità e di tipo diverso”.

Impegno per Bergamo

“L’impegno della Fondazione Cariplo per il territorio di Bergamo – ricorda – è ampio. E contempla anche i numerosi progetti che ogni anno vengono realizzati attraverso altri bandi o altre iniziative. Anche in collaborazione con la Fondazione della Comunità Bergamasca“.

La capacità del non profit

“Al centro di tutto però – aggiunge – c’è la capacità degli enti non profit del nostro territorio di guardare al cuore dei problemi. I complimenti quindi vanno innanzitutto a loro, a chi ogni giorno opera per il bene comune. Fondazione Cariplo ha il compito istituzionale di sostenerli, ma senza di loro le iniziative resterebbero fogli bianchi”.

Gandolfi (Provincia): grande soddisfazione

Pasquale Gandolfi, presidente della Provincia di Bergamo: “Non possiamo che essere soddisfatti per l’approvazione di questi progetti. È il compimento di un importante lavoro di analisi e condivisione con tutti i soggetti coinvolti. Sottolineo la grande capacità di iniziativa del nostro territorio che anche questa volta ha saputo esprimere idee e progettualità concrete e di ampio respiro allo stesso tempo”.

Progetti importanti

“Si tratta – continua – di progetti importanti, in gran parte nuovi ma anche già in essere. Progetti che spaziano su diversi ambiti, da quello sociale e quello culturale. Quest’anno vede Bergamo protagonista in modo particolare. Un grazie doveroso alla Fondazione Cariplo per il prezioso sostegno e per il costante impegno a favore del territorio bergamasco”.

Ranica (Fondazione Comunità Bergamasca): opportunità unica

Osvaldo Ranica, presidente Fondazione della Comunità Bergamasca: “Quella degli emblematici è una straordinaria opportunità per lo sviluppo del nostro territorio; un’occasione che Fondazione Cariplo, con Regione Lombardia, mette a disposizione della nostra provincia ogni quattro anni”.

Opportunità che cogliamo

“E che la nostra Fondazione – sottolinea – coglie attivando e partecipando ad un serio e competente lavoro di ‘squadra’ per interpretare i bisogni e offrire risposte. Emblematici perché di altissimo valore sociale e particolarmente significativi negli obiettivi, negli investimenti e nelle attese per la comunità. Nuovi spazi per la cultura, la salute e il benessere delle persone, nuovi servizi sociali e interventi a tutela del patrimonio storico e artistico. Progettualità che coinvolgono tutta la provincia e che così contribuiscono a uno sviluppo altrettanto diffuso”.

red

Ottimizzato per il web da:
Moreno Gussoni

Iscriviti ai nostri canali di messaggistica

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

autonomia modello stati moderni
“L’approvazione dell’Autonomia chiude un percorso durato 30 anni che si basa sul principio del ...
m5 autorizzazioni ambientali
La Regione Lombardia ha chiuso nella serata di giovedì 20 giugno, con esito favorevole, la Conferenza di Servizi indetta per il rilascio del Provvedim ...
premio compasso oro
"Il design rappresenta un pilastro dell’economia e dell’identità lombarda". Lo ha detto il presidente di
Elena Beccalli
“Mi complimento con la professoressa Elena Beccalli per la nomina a rettrice dell’Università Cattolica del Sacro Cuore. È donna tenace, estremamene preparata e dal grande spe ...
Fascicolo sanitario elettronico
“Il Fascicolo sanitario elettronico 2.0 è uno strumento che consente di accorciare le distanze tra il citta ...

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Pierfrancesco Gallizzi - Reg. Trib. di Milano n° 14772/2019 del 7 novembre 2019

© Copyright Regione Lombardia tutti i diritti riservati - C.F. 80050050154 - Piazza Città di Lombardia 1 - 20124 Milano

Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima