Droga, Moratti e De Corato incontrano i prefetti per il ‘Progetto Parchi’

parco delle groane
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

“Urgente intensificare i piani di contrasto allo spaccio. Nel 2022 altri 5 milioni per videosorveglianza aree verdi”

La vicepresidente ed assessore al Welfare di Regione Lombardia, Letizia Moratti, e l’assessore alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia Locale, Riccardo De Corato, hanno partecipato oggi in Prefettura a Milano alla riunione con i Comitati Provinciali per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica delle province di Milano, Como, Monza Brianza e Varese riguardante le azioni sinergiche per contrastare la diffusione delle sostanze stupefacenti nei parchi cittadini e nelle zone boschive.

Presente il Prefetto di Milano, Renato Saccone. In collegamento i Prefetti di Como, Andrea Polichetti, di Monza Brianza, Patrizia Palmisani, e di Varese, Salvatore Rosario Pasquariello.

Un incontro volto a rilanciare il ‘Progetto Parchi’, in particolare sul versante della sicurezza e fruibilità per cittadini e famiglie, contro degrado e tossicodipendenza.

“Ho avanzato la richiesta di intensificare gli interventi delle forze dell’ordine per sottrarre parchi e spazi verdi allo spaccio e restituirli al pieno godimento di bambini e famiglie per il gioco, lo sport, le attività ricreative nella natura e all’aperto, così importanti per il benessere fisico e mentale di giovani e adulti” ha commentato la vicepresidente Moratti, che ha sottolineato come “la Regione Lombardia sostenga interventi di rigenerazione urbana dei Comuni e, attraverso la Legge 9, abbia messo a disposizione 4 miliardi di euro per infrastrutture, piste ciclabili, manutenzioni e interventi per migliorare la fruibilità dei parchi lombardi da parte dei cittadini”.

“Le linee guida della Regione prevedono il rafforzamento delle politiche volte alla prevenzione, soprattutto nelle scuole, al recupero della persona e al suo reinserimento sociale piuttosto che a una mera riduzione del danno. Occorre sfatare infatti il concetto della tossicodipendenza come malattia e intervenire il più rapidamente possibile per indirizzare i giovani verso i centri educativi, terapeutici e riabilitativi appropriati” ha rimarcato Letizia Moratti.

Progetto Parchi, Moratti e De Corato all’incontro con i prefetti: a grande richiesta rinnovati accordi per sicurezza parchi urbani ed extra-urbani

Gli Accordi riguardanti il Parco di Rogoredo, il Parco delle Groane e il Parco della Pineta stipulati nel 2021 – ha aggiunto l’assessore Riccardo De Corato – hanno consentito di effettuare importanti servizi di Polizia locale in parecchi Comuni dell’hinterland di Milano, in cui la carenza di personale degli agenti non avrebbe consentito l’approntamento dei servizi. E i risultati operativi sono stati incoraggianti, tanto da ricevere il plauso della cittadinanza, che ha constatato un aumento della sicurezza dei parchi. Per questo motivo, gli Accordi per il Parco delle Groane e per il Parco della Pineta sono stati replicati per l’anno in corso, con un investimento pari a 130.000 euro”

“In aggiunta – ha proseguito De Corato – ricordo che la Regione ha finanziato una serie di progetti di videosorveglianza nelle aree verdi e nei parchi più problematici dal punto di vista dello spaccio di sostanze stupefacenti, con un impegno finanziario di ben 3.500.000 euro, di cui hanno beneficiato 53 enti, tra i quali quello del Parco delle Groane e i Comuni che ne fanno parte. Dinanzi al successo riscosso, emetteremo, nel 2022, un nuovo bando, stanziando una somma ancora più generosa, pari a 5 milioni di euro, per incrementare ulteriormente la sorveglianza nei Parchi e stanare gli spacciatori”.

“A questo proposito ha concluso – vorrei sottolineare che generalmente i clienti non sostano nell’area verde per fare uso di droga: piuttosto, raggiungono in automobile il Parco, la acquistano dagli spacciatori e la consumano altrove. Per questo motivo, la politica di riduzione del danno destinata ai tossicodipendenti, messa in atto qualche anno fa, non ha dato i risultati sperati. Al contrario, l’effettuazione di diffusi servizi di Polizia locale e l’installazione di videocamere hanno prodotto concreti risultati di miglioramento delle condizioni di sicurezza e fruizione dei Parchi da parte dei cittadini. Qualora ci segnalassero altri parchi con problemi analoghi, li esamineremo e, se sussistono le condizioni adeguate, agiremo stipulando nuovi Accordi”.

red

0
Visualizzazioni di questo articolo

Iscriviti al nostro canale Telegram

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

sorveglianza Pronto Soccorso
Regione Lombardia è pronta ad attivare servizi di guardia giurata e videosorveglianza a protezione del personale nelle strutture ospedaliere e ambulatoriali, in particolare nei Pronto Soccorso deg ...
scelte revoca medico farmacia
Bilancio ad un mese del nuovo servizio di Regione Lombardia per la scelta e revoca del medico di base in farmacia Numeri importanti per il nuovo servizio di scelta e revoca del medico di b ...
Stanziati 500.000 euro per sensibilizzare cittadini Sangue, da Regione e Areu impulso alla raccolta.  Ammonta al  10% l'incremento mens ...
vaccino scimmie prenotati
Alle ore 17.30 del 10 agosto sul portale regionale, hanno prenotato il vaccino contro il vaiolo delle scimmie 1.421 cittadini. Sommini ...
febbre nilo lombardia
La sorveglianza veterinaria ha mostrato la circolazione del virus della febbre del Nilo occidentale in tutte le province della Lombardia ad esclusione di quelle di Monza, Lecco, Bergamo, Sondrio.
vaiolo scimmie vaccini
Dal 10 agosto è possibile prenotarsi sul portale regionale per la vaccinazione contro il vaiolo delle scimmie (https://prenotasalute.regione.lo ...
Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima