Rilancio Lombardia, successo per apertura bando ‘Sostegno impresa’

rilancio lombardia apertura bando
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

Mattinzoli: presentate per la prima finestra 5.455 domande

Su piattaforma ‘Bandi online’ profilate ex-novo 9.800 imprese

Si è conclusa positivamente, lunedì 23 novembre, la prima giornata di apertura del bando ‘Rilancio Lombardia’ che stanzia 167 milioni a favore delle categorie rimaste escluse dai Decreti Ristori del Governo. La misura si chiama ‘Sostegno Impresa Lombardia – Sì Lombardia‘.

Fortemente voluta dal presidente Attilio Fontana, dall’assessore allo Sviluppo economico Alessandro Mattinzoli, con la collaborazione dell’assessore al Bilancio, finanza e semplificazione Davide Caparini, è finalizzata ad aiutare velocemente e concretamente le imprese in un momento così difficile per l’economia.

‘Rilancio Lombardia’, aziende trasporto e carburanti

rilancio lombardia apertura bando
Da sinistra l’assessore allo Sviluppo economico Alessandro Mattinzoli, il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana e l’assessore all’Istruzione, Formazione e Lavoro Melania Rizzoli alla presentazione di ‘Rilancio Lombardia’

“Alle 18 di lunedì sono state 5.455 le domande presentate per la prima finestra – ha ricordato Mattinzoli – rivolta alle aziende di Trasporti persone e commercio carburante al dettaglio; le prime 3.000 trasmesse e protocollate entro le ore 11.30. La presentazione delle domande di richiesta di contributo a fondo perduto ha occupato alle imprese in media meno di 9 minuti”.

Aziende al dettaglio di abbigliamento, calzature e pelletteria

“Alle ore 15 di lunedì 23 novembre – ha evidenziato l’assessore regionale – si è aperta la seconda finestra, rivolta alle aziende di Commercio al dettaglio abbigliamento, calzature e articoli in pelle, con medesimi livelli di servizio”.

Sono 7 le finestre appositamente create sul sito Bandi.Regione.Lombardia.it con l’obiettivo di differenziare gli accessi da parte delle diverse categorie economiche, evitando sovrapposizioni e congestioni che spesso si verificano nei cosidetti ‘click day’.

Nessuno deve rimanere escluso, no a ‘click day’

rilancio lombardia apertura bando

“Non volevamo che l’iniziativa, pur dovendosi svolgere in tempi strettissimi – ha aggiunto – fosse un ‘click day’. Così infatti non è stato, anche grazie alla diluizione dell’avvio su 7 finestre diverse e alla semplicità della procedura. Non volevamo che nessuno rimanesse escluso. E, al momento, i numeri delle domande depositate e in corso di deposito rispetto ai budget preventivati ci danno ragione. Premesse che permettono tranquillamente di assicurare che tutti gli aventi diritto, in regola con le condizioni richieste in autocertificazione, avranno il loro indennizzo”.

“Volevamo che gli operatori economici lombardi trovassero, anche in questa occasione – ha rimarcato Mattinzoli – uno sportello ‘amico’, efficiente e non burocratico. Pensiamo che così sia stato,  i commenti che stiamo raccogliendo sono di una esperienza di profilazione e di caricamento della domanda molto semplice e veloce”.

Trasmesse 1.386 domande per la seconda finestra

“Alle 18 sono risultate trasmesse e protocollate sulla seconda finestra circa 1.386 domande. Si è registrato per questa seconda finestra – ha evidenziato – un minor numero di utenti che a mezzora dall’apertura avevano presentato circa 400 domande. I tempi medi di compilazione della domanda sono stati di 13 minuti”.

“Voglio ricordare qui che dal 18 novembre si sono profilate ex-novo sulla piattaforma regionale Bandi On Line 9.800 imprese; i tempi medi di compilazione dei dati di profilo sono stati di 10 minuti; i tempi medi di validazione del profilo sono stati di 90 minuti”.

Tradizione di efficienza

“Per la delicatezza di un intervento su platee così duramente provate e per la necessità di dare risposte davvero celeri e non burocratiche – ha commentato Mattinzoli – ma anche per onorare la tradizione di efficienza di Regione Lombardia, abbiamo dedicato particolare attenzione e cura nell’impostazione di questa misura”.

“Alla luce dell’andamento che ha avuto la presentazione delle istanze durante questa prima giornata, possiamo dire di essere soddisfatti del buon esito che ha avuto finora la procedura – ha detto in conclusione l’assessore Mattinzoli – e la risposta del sistema delle imprese alla nostra iniziativa per il rilancio della Lombardia”.

ben/ver

Iscriviti ai nostri canali di messaggistica

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

g7 trasporti violino stradivari
La delegazione del 'G7 dei Trasporti' guidata dal ministro delle Infrastrutture, che giovedì 11 aprile sera è stata accolta a
par condicio elezioni 2024
A seguito dell'indizione dei comizi elettorali, convocati giovedì 11 aprile, è entrata in vigore la '
Stati Generali Cinema Siracusa
"Il Cineturismo è un'opportunità straordinaria per il comparto turistico in una pragmatica collaborazione reciproca con la cultura". Così
g7 trasporti cluster lombardo mobilità
"La Lombardia vuole assumere un ruolo più importante in materia di mobilità. Vuole essere un player che possa competere a livello internazionale nell'ambito del trasporto. Per fare questo, il pri ...
autonomia lombardia legge
"Stanno cercando in tutti i modi di imporre un blocco a qualcosa che non è più rinviabile". Il presidente della Regione Lombardia,

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Pierfrancesco Gallizzi - Reg. Trib. di Milano n° 14772/2019 del 7 novembre 2019

© Copyright Regione Lombardia tutti i diritti riservati - C.F. 80050050154 - Piazza Città di Lombardia 1 - 20124 Milano

Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima