Sanità e risparmio energetico al centro delle politiche regionali

risparmio energetico sanità
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

Assessore Cattaneo: importante anche ruolo delle rinnovabili

Favorire il risparmio energetico attraverso la riduzione delle emissioni di gas climalteranti e le emissioni inquinanti nell’ambiente verso il più ambizioso obiettivo della decarbonizzazione anche in sanità. Per questo, la Giunta regionale della Lombardia – con una delibera approvata, su proposta della vicepresidente e assessore al Welfare, Letizia Moratti di concerto gli assessori Raffaele Cattaneo (Ambiente e Clima) e Massimo Sertori (Enti locali, Montagna e Piccoli Comuni) – ha individuato 7 azioni di intervento da condividere con le Aziende e le Agenzie del Sistema Sociosanitario della Lombardia.

Risparmio energetico una delle azioni principali anche nel comparto della sanità ospedaliera

“Una delle azioni principali per tutelare l’ambiente e contrastare il cambiamento climatico – commenta l’assessore Raffaele Cattaneo – è il lavoro sull’efficientamento energetico degli edifici. In questo contesto anche le strutture ospedaliere possono giocare un ruolo cruciale. Lo possono fare attraverso l’utilizzo di fonti rinnovabili e possono contribuire a ridurre le emissioni inquinanti e climalteranti”.

Obiettivi decarbonizzazione nel PREAC

“Il tutto – aggiunge Cattaneo – si inserisce in un contesto più generale che vede gli obiettivi di decarbonizzazione oggetto del Programma Regionale Energia Ambiente e Clima (PREAC) che, con il documento di Indirizzi approvato dal Consiglio regionale, indica: la riduzione delle emissioni di anidride carbonica in linea con gli obiettivi del Fit for 55; la riduzione di circa un terzo dei consumi di energia e, contemporaneamente, il raddoppio della quota prodotta da fonti rinnovabili (dal 15% a oltre il 30%)”. “L’azione sull’efficientamento energetico – conclude – è una delle più importanti, tenuto conto che l’energia più economica e pulita è infatti quella che non si consuma”.

Le 7 linee di intervento per risparmio energetico in sanità

Si parte dall’istituzione e avvio del ‘Tavolo regionale degli Energy Manager del Welfare’ e della ‘Task Force nuova Energia per il Welfare’; l’attuazione di ‘Piani aziendali per la riduzione dei consumi energetici e delle emissioni climalteranti e inquinanti’. Poi, ancora, l’adozione di un Sistema di Gestione dell’Energia e della certificazione ISO 50001 da parte delle Aziende e degli Istituti del Welfare della Lombardia. Le 7 azioni decise dalla Giunta comprendono anche un programma di acquisti aggregati di beni e servizi. Per aumentare l’efficienza energetica e l’uso delle fonti energetiche rinnovabili nel Welfare della Lombardia. A questo si aggiunge l’attivazione del ‘CREW – Centro Regionale per l’Energia del Welfare’. Ci è poi l’avvio del programma di formazione e aggiornamento continuo per la ‘Nuova Energia del Welfare della Lombardia’. Infine, azioni di economia circolare per il Welfare della Lombardia.

Iscriviti al nostro canale Telegram

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

Italia regioni competenze
“Il Festival che inauguriamo in Lombardia, e che proseguirà il suo viaggio in tutti i territori che noi presidenti abbiamo l’onore di amministrare, contribuirà a rilanciare il
Italia delle Regioni intervento Salvini
"Vorrei che nei prossimi anni il ministero delle Infrastrutture diventasse la casa dei sindaci e dei governatori. Quello che vivevo negativamente dall'altra parte della barricata era il mancato coi ...
autonomia meloni
Il presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, intervenendo in videocollegamento durante l'evento '
Calderoli Autonomia
Il ministro Roberto Calderoli  interviene sull'Autonomia e sul rapporto con gli enti locali: "Facendo un primo bilancio, dopo 45 giorni di insediamento del Governo, posso dire di aver incontrato t ...
Italia delle Regioni Fontana con Fedriga
"L'ambiguità normativa può diventare un'emergenza democratica, una istituzione deve sapere con chiarezza come agire per rispettare la legalità. È inaccettabile che un sindaco non abbia la cer ...
Fontana obiezioni Autonomia
”Vorrei capire quali sono le obiezioni all’Autonomia. Sento affermazioni generiche che però non entrano nel ...
Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima