Contrasto violenza genere, Locatelli: ‘Sfera 2’ prosegue percorso formativo

sfera 2
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

Prende il via ‘Sfera 2’, un progetto di azioni di contrasto alla violenza di genere. Si tratta di un’azione che, con il supporto tecnico di PoliS-Lombardia, è in continuità e in consolidamento delle azioni portate avanti con il progetto Sfera.

Parte del percorso delle reti territoriali

‘Sfera 2’ rientra nell’ambito del progetto di formazione delle reti territoriali interistituzionali antiviolenza 2021-2022 in attuazione del Piano Quadriennale regionale per le politiche di parità e di prevenzione e contrasto alla violenza contro le donne 2020/2023.

La nuova edizione

La nuova edizione del programma di formazione intra e interprofessionale volto al contrasto della violenza di genere, si inaugura infatti con il corso rivolto alle Forze dell’ordine (Carabinieri e Polizia di Stato), quali soggetti delle reti antiviolenza regionali. Ciò a seguito della sottoscrizione del Protocollo d’Intesa tra Regione Lombardia e Prefetture della Lombardia.

Locatelli: Regione Lombardia attiva contro violenza sulle donne

Regione Lombardia – ha dichiarato l’assessore alla Famiglia, Solidarietà sociale, Disabilità e Pari opportunità, Alessandra Locatelli – è in prima linea nel contrasto alla violenza contro le donne. Il sostegno al Sistema Universitario Lombardo nell’attivazione e nella promozione di progetti e percorsi formativi e di sensibilizzazione come questo rafforza infatti lo straordinario lavoro svolto dalle reti territoriali. Nonchè dai centri e dalle case di rifugio e accoglienza”.

Azioni territoriali e percorsi formativi

“Per contrastare la violenza di genere – ha aggiunto – riteniamo sia doveroso affiancare alle tante azioni messe in campo sul territorio regionale anche dei percorsi formativi. Proposte volte a sensibilizzare il settore della comunicazione e dell’informazione in relazione alla attività di ricerca sul tema”. “Includendo il contrasto alla violenza contro le donne nei curricula dei corsi di laurea universitari – ha concluso l’assessore Locatelli – riusciremo a incrementare le competenze dei futuri professionisti dei servizi rivolti alle donne vittime di violenza”.

I destinatari della proposta

‘Sfera’ è rivolto alla formazione di quelle figure professionali che si interfacciano con il fenomeno della violenza. E, in particolare, a: forze dell’ordine, polizia locale, centri anti-violenza, operatrici/ori del sistema socio-sanitario, psicologi, assistenti sociali, consulenti tecnici di ufficio e consulenti tecnici di parte, giornalisti/e e insegnanti.

Il percorso avrà la durata complessiva di 227 ore con corsi previsti da novembre 2021 a novembre 2022.

Le diverse attività previste da ‘Sfera 2’ si fondano infatti sulle principali aree tematiche, previste dalla Convenzione di Istanbul. Ovvero: prevenire la violenza; proteggere e sostenere le vittime; perseguire i colpevoli di violenza sessuale e domestica e promuovere politiche integrate.

Proposta formativa

La proposta formativa è quindi frutto di incontri consultivi, organizzati con rappresentanti degli ordini professionali e con le associazioni coinvolte nel progetto.

Corsi on line

I corsi, con modalità di erogazione sincrona on line, sono liberi e gratuiti, previa iscrizione sul sito https://sfera.unimib.it, fino a esaurimento dei posti a disposizione.

Università Milano-Bicocca con PoliS e Regione

‘Sfera 2’ è attivato dal Centro di ricerca dipartimentale ADV – Against Domestic Violence presso il Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale dell’Università di Milano-Bicocca, su incarico di PoliS-Lombardia.

gus

Iscriviti al nostro canale Telegram

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

festival inclusione 2022
"Tutti siamo uguali". E Regione Lombardia l'ha ribadito all'auditorium 'Testori' con il
autismo progetti Lombardia
La Giunta di Regione Lombardia, su proposta dell'assessore regionale a Famiglia, Solidarietà sociale, Dis ...
regione politiche famiglia
La Giunta di Regione Lombardia, su proposta dell'assessore regionale a Famiglia, Solidarietà sociale, Disabilità e Pari opportunità,
case di comunità pavia
L'assessore a Famiglia, Solidarietà sociale, Disabilità e Pari opportunità di Regione Lombardia,
Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima