sisma bando revit 2020

L’assessore Mattinzoli: misure della Regione vincenti

Si è chiuso con una grande partecipazione di imprese artigianali e commerciali il bando REVIT 2020 che dèstina contributi per la rivitalizzazione e lo sviluppo delle imprese dei Comuni Mantovani Cratere Sisma 2012.

Oltre 1 milione per 85 domande

Aperto il 5 maggio e chiuso ieri, 20 maggio, ha visto complessivamente l’arrivo di 85 domande: 42 per quanto riguarda gli artigiani per 516.665 euro, 43 per ciò che concerne le imprese commerciali per 536.729 euro.
La misura è nata dalla delibera approvata dalla Giunta regionale della Lombardia su proposta dell’assessore allo Sviluppo economico, Alessandro Mattinzoli.

Mattinzoli: obiettivi raggiunti

“Questo risultato – spiega l’assessore Mattinzoli – è la conferma che i nostri provvedimenti riescono sempre a raggiungere obiettivi buoni e mirati. Questo perché nascono dal confronto continuo con le categorie e i territori”.

Collaborazione istituazionale

“La collaborazione istituzionale, oggi più che mai, è fondamentale – aggiunge – come dimostra anche questo caso con la Camera di Commercio di Mantova“. “Un ringraziamento – conclude Mattinzoli – alla comunità locale. Che ha risposto in modo lodevole all’opportunità che abbiamo pensato”.

Rivitalizzare imprese colpite da sisma

Il bando di Regione Lombardia e Camera di Commercio di Mantova, nell’ambito dell’Accordo di collaborazione per lo sviluppo e la competitività del sistema economico lombardo, ha messo a disposizione la somma complessiva di 600.000 euro così suddivisi: 250.000 per commercio e 250.000 per artigianato da parte di Regione Lombardia e 100.000 per le due categorie da parte della Camera di Commercio di Mantova. I fondi servono per favorire la rivitalizzazione, riqualificazione e innovazione delle imprese mantovane dell’area cratere sisma 2012. Gli investimenti sono per progetti di insediamento, di riqualificazione, di ammodernamento e/o di ampliamento delle attività.

I benificiari

I soggetti beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese, anche in forma di impresa cooperativa. Che siano operanti nei seguenti settori: commercio, servizi, ristorazione e artigianato.

Sede legale

Con sede legale e/o operativa nei Comuni del cratere del sisma 2012. Ovvero: Borgo Mantovano (limitatamente all’area municipale di Villa Poma), Felonica e Sermide, Gonzaga, Magnacavallo, Moglia, Motteggiana, Pegognaga, Poggio Rusco, Quingentole, Quistello, San Benedetto Po, San Giacomo delle Segnate, San Giovanni del Dosso e Schivenoglia.

Tipologia di agevolazione

Previsto un contributo massimo di 30.000 euro per azienda concesso a fondo perduto. Ovvero risorse a copertura del 50% del valore delle spese sostenute.

Spese ammissibili

Fra le spese ammesse, quelle relative ad acquisto di arredi, nuovi di fabbrica, di impianti e di attrezzature, di auto negozi per l’esercizio dell’attività di commercio ambulante, di licenze software, di sistemi di video allarme antirapina o di videosorveglianza a circuito chiuso. Nonchè sistemi antintrusione con allarme acustico e blindature e dispositivi antirapina.

rft