Como, Locatelli in sede da ‘Telefono Donna’: Regione con questa realtà

telefono donna como
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

L’assessore alla Solidarietà sociale, Disabilità e Pari opportunità di Regione Lombardia, Alessandra Locatelli, ha proseguito lunedì 7 febbraio il suo tour a Como per incontrare le realtà che operano nel sociale partendo dalla sede di ‘Telefono Donna’. L’assessore ha infatti visitato il centro antiviolenza ‘Telefono Donna’, associazione di volontariato che opera sul territorio dal 1991. Una realtà che nasce come luogo di ascolto, incontro e protezione per tutte le donne che subiscono violenze e maltrattamenti.

Fondamentale il quotidiano impegno delle volontarie

telefono donna como

“Ancora una volta – ha dichiarato l’assessore – voglio esprimere un enorme grazie da parte di Regione Lombardia per l’impegno quotidiano con cui le volontarie dei centri antiviolenza, come ‘Telefono Donna’, portano avanti la battaglia contro la violenza di genere. Un triste fenomeno che si manifesta non solo fisicamente, ma sempre più spesso anche da un punto di vista psicologico o economico. La rete antiviolenza presente in Regione Lombardia permette di rispondere in modo tempestivo ed efficace alle richieste di aiuto delle vittime. Nonchè di promuovere un’azione di sensibilizzazione indispensabile per contrastare questo preoccupante fenomeno”.

Investimento su sensibilizzazione e formazione

telefono donna como

“Proprio sulla sensibilizzazione e sulla formazione – ha ricordato Locatelli – stiamo investendo moltissimo, promuovendo già sui banchi di scuola progetti specifici e rafforzando la collaborazione con le Forze dell’ordine, per la formazione specifica di agenti. Nonchè con l’Ordine degli avvocati. Ora la sfida più importante che ci attende è quella di potenziare ulteriormente le azioni. A cominciare da quelle per il recupero della piena autonomia delle donne vittime di violenza sotto il profilo economico, lavorativo e abitativo”.

Lavoro su corsi e acquisizione autostima

“È prioritario – ha concluso l’assessore Locatelli – rendere maggiormente efficaci i percorsi di empowerment. Un obiettivo da perdseguire sostenendo la realizzazione di percorsi di orientamento e supporto volti all’acquisizione dell’autostima e alla valorizzazione di potenzialità, talenti e competenze per favorire la ricerca attiva del lavoro da parte delle donne”.

gus

0
Visualizzazioni di questo articolo

Iscriviti al nostro canale Telegram

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

barriere architettoniche eliminazione lombardia
Vengono finanziati dal bando 51 progetti territoriali È stata pubblicata mercoledì 27 luglio sul Burl, il Bolle ...
graduatoria rifinanziamento bando e-state
Interessate le attività che riguardano bambini e ragazzi È stata pubblicata martedì 26 luglio sul Burl, il bol ...
conferenza csv Bergamo
Assessore a Bergamo a Conferenza Centri servizi volontariato Alessandra Locatelli, assessore a Famiglia, Solidarietà sociale, Disabilità a Pari opportunità di
sociale luino varese
Incontri alla sede dell'Anffas e all'Rsd di San Fermo All'Anffas Luino e all'Rsd di San Fermo di Varese prosegue a Varese e provincia il tour nel sociale ...
Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima