treni caravaggio varesotto

Assessore: prosegue l’investimento di Regione per rinnovare la flotta

Da lunedì 12 aprile i nuovi treni modello Caravaggio, finanziati da Regione Lombardia, entrano in servizio nel Varesotto e in particolare sulla linea Milano-Gallarate-Arona-Domodossola.
A partire da lunedì, e progressivamente entro mercoledì, infatti, saranno 4 i nuovi ‘Caravaggio’ in servizio sulla linea, su cui effettueranno quindi, complessivamente, 22 corse. Di questi, infatti, 11 sulla linea RegioExpress Milano Centrale-Domodossola e 11 sul collegamento Milano Porta Garibaldi-Arona-Domodossola, di cui 5 con partenza o destinazione Arona. Tra cui, infine, 6 con proseguimento da e per Domodossola.

Investimenti regionali

treni caravaggio varesotto“I ‘Caravaggio’ sulla linea per Domodossola, che interessa gli utenti del Varesotto, rientrano – commenta l’assessore regionale a Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile, Claudia Maria Terzi – nel programma di investimenti che Regione sta quindi mettendo in campo per rinnovare la flotta. Complessivamente, infatti, l’investimento regionale sfiora i 2 miliardi di euro per l’acquisto di 222 nuovi convogli. Di questi, ben 21, infatti, sono già in servizio. A loro si aggiungeranno quindi appunto i 4 Caravaggio sulla linea in oggetto”.

Svecchiamento della flotta

treni caravaggio varesotto

“Progressivamente – sottolinea l’assessore regionale – stiamo andando a svecchiare il parco mezzi. I treni di ultima generazione, infatti, saranno gradualmente allocati in tutte le province della Lombardia. Compatibilmente con i tempi tecnici di realizzazione e messa in esercizio”.

Caratteristiche del Caravaggio

I nuovi convogli, che circoleranno in composizioni da 4 carrozze con 445 posti a sedere, offriranno ai passeggeri della direttrice un ambiente di viaggio confortevole, grazie a sistemi di climatizzazione autoregolati e di illuminazione Led, prese elettriche e Usb utili per la ricarica dei dispositivi mobili, e accessibile. Prodotti da Hitachi, i treni Caravaggio sono dotati di soluzioni audio e video per l’informazione a bordo e di 44 telecamere per la videosorveglianza.

gus

Clicca su una stella per valutare l'articolo!

Punteggio medio 5 / 5. Voti: 2