Universitari e anziani nella stessa casa contro caro affitti e solitudine

universitari-stessa casa-anziani
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

Approvato Protocollo d'intesa fra Regione Lombardia e Comitato regionale di coordinamento delle università lombarde

Rispondere al crescente bisogno di alloggi a prezzi accessibili per gli studenti universitari in Lombardia. Ma anche proporre preziose esperienze solidali per sostenere l’inclusione della popolazione più anziana. È il contenuto dello schema di protocollo d’intesa fra Regione Lombardia e CRUL (Comitato regionale di coordinamento delle università lombarde) approvato dalla Giunta regionale.

Si tratta del secondo provvedimento dopo quello a sostegno dell’invecchiamento attivo della popolazione per valorizzare il patrimonio di sapere e umanità delle persone più anziane. La delibera è stata approvata su proposta dell’assessore alla Famiglia, Solidarietà sociale, Disabilità e Pari opportunità di concerto con quello all’Università, Ricerca e Innovazione.

Progetti sperimentali

Lo stanziamento di 1,2 milioni di euro, andrà a finanziare progetti sperimentali che dovranno necessariamente coinvolgere studenti universitari e cittadini over 65. Dovranno essere sviluppati in collaborazione con gli Enti del Terzo Settore, le associazioni studentesche e gli altri soggetti del territorio e svilupparsi nel corso dell’anno accademico 2024/2025.

Gli ambiti di intervento

I progetti potranno sviluppare uno o più dei seguenti interventi:

  • opportunità di convivenza e coabitazione intergenerazionale
  • servizi di supporto a favore di persone anziane, basati sul volontariato garantito dagli studenti universitari, non necessariamente in situazioni di coabitazione
  • progetti di ricerca volti a massimizzare l’inclusione sociale e culturale delle persone anziane nonché alla promozione del dialogo intergenerazionale.

Convivenza e coabitazione

Le esperienze di convivenza potranno essere realizzate nell’ambito di situazioni quotidiane ad alta frequentazione di persone anziane di solito non accessibili alle persone più giovani e viceversa (es. centri anziani/Università). Inoltre, le esperienze potranno prevedere la coabitazione all’interno di immobili di proprietà di anziani ospitanti, in strutture di abitazione libera (es. senior housing) o assistita (es. case-famiglia, gruppi appartamento e condomini solidali). Tali forme di convivenza e coabitazione potranno essere offerte agli studenti utilmente inseriti nelle graduatorie per l’accesso alle misure del diritto allo studio universitario, ma non beneficiari di posti letto.

Crediti universitari

Inoltre, a favore degli studenti aderenti alle varie iniziative previste dai progetti, le Università potranno prevedere il riconoscimento di crediti formativi universitari curriculari o sovrannumerari all’interno dei piani di studio individuali in relazione alle attività svolte con le persone anziane.

Assessore alla Famiglia: soluzioni innovative

Tali opportunità, spiega l’assessore alla Famiglia, Solidarietà sociale, Disabilità e Pari opportunità, “non si dovranno presentare come rapporti di tipo assistenziale, ma come veri e propri patti intergenerazionali, si propongono, da un lato, come soluzioni innovative per rispondere al crescente bisogno di alloggi a prezzi accessibili per gli studenti universitari e, dall’altro, rappresentano preziose esperienze di reciproco arricchimento, solidarietà, condivisione e tolleranza che sostengono l’inclusione delle persone anziane”.

Assessore all’Università: sfida ambiziosa che vogliamo vincere

“Per Regione Lombardia – conclude l’assessore all’Università – è assolutamente prioritario riuscire a garantire un alloggio confortevole ad un prezzo calmierato agli studenti che scelgono la Lombardia per frequentare un corso universitario. E se, con questo progetto, riusciremo a farlo garantendo anche un po’ di compagnia alle persone anziane avremo centrato un duplice obiettivo”.

Ottimizzato per il web da:
Fausta Sbisà

Iscriviti ai nostri canali di messaggistica

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

m5 autorizzazioni ambientali
La Regione Lombardia ha chiuso nella serata di giovedì 20 giugno, con esito favorevole, la Conferenza di Servizi indetta per il rilascio del Provvedim ...
premio compasso oro
"Il design rappresenta un pilastro dell’economia e dell’identità lombarda". Lo ha detto il presidente di
Elena Beccalli
“Mi complimento con la professoressa Elena Beccalli per la nomina a rettrice dell’Università Cattolica del Sacro Cuore. È donna tenace, estremamene preparata e dal grande spe ...
Fascicolo sanitario elettronico
“Il Fascicolo sanitario elettronico 2.0 è uno strumento che consente di accorciare le distanze tra il citta ...
piano mattei
“Confermiamo la nostra disponibilità a collaborare per la realizzazione del Piano Mattei. Un’azione che va vista e valutata come un intervento di medio-lungo termine, in grado di essere utile ...
autonomia differenziata legge
“La Lombardia correrà più veloce grazie all’Autonomia differenziata e pe ...

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Pierfrancesco Gallizzi - Reg. Trib. di Milano n° 14772/2019 del 7 novembre 2019

© Copyright Regione Lombardia tutti i diritti riservati - C.F. 80050050154 - Piazza Città di Lombardia 1 - 20124 Milano

Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima