Zogno/Bg. Fontana: sono fiducioso, inaugureremo l’opera questa estate

Zogno variante
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

Terzi: risorse di Regione Lombardia sono state decisive

La variante stradale di Zogno (Bergamo), è un’opera molto attesa dal territorio. Così il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana e l’assessore regionale Claudia Maria Terzi (Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile), hanno visitato il cantiere della nuova strada.

L’intervento è finalizzato a migliorare le condizioni di sicurezza e la fluidità della circolazione stradale nel bacino alto Bergamasco e Brembano. In particolare verso i flussi di transito e distribuzione da e per la Valle Brembana e le valli limitrofe (Serina, Taleggio e Alta Valle).

Zogno varianteVariante di Zogno, il progetto

Il progetto prevede la realizzazione di una variante di circa 4,3 km alla ex S.S. 470. Questa consente di escludere dal transito l’abitato di Zogno, dalla località ‘Grotte delle Meraviglie’ alla località ‘Madonna del Lavello’ nella frazione di Ambria. Sono previsti due tratti a cielo aperto di 2 km e 180 metri e due gallerie naturali. La prima è la Galleria Inzogno, di 654 metri, e la seconda è la  Galleria Monte di Zogno, di 2.211 metri.

“Un intervento che consente di fruire ancora meglio di questa splendida parte della nostra Lombardia – ha commentato il governatore Fontana – anche in vista dell’estate quando il turismo di prossimità consentirà di apprezzare per la prima volta o riscoprire le bellezze del territorio”.

“Quest’opera – ha sottolineato l’assessore Terzi – è stata ferma per molto tempo: per questioni burocratiche prima e per questioni economiche poi, tutte risolte da Regione Lombardia”.

“Stiamo andando avanti molto velocemente e abbiamo trovato le risorse che mancavano per completare questo intervento. L’opera – ha precisato Terzi coordinatrice del Tavolo territoriale di Bergamo – è costata 76 milioni di euro, di cui più di 61 milioni stanziati da Regione Lombardia”.

Variante di Zogno, apertura in estate Zogno variante

“Ogni mese – ha continuato – facciamo sopralluoghi e constatiamo che i lavori procedono molto spediti. L’obiettivo è aprire per l’estate perché è un passaggio fondamentale per il turismo della Val Brembana. Siamo al 75% della realizzazione”.

“Questa infrastruttura  – ha concluso – cambierà il volto della Bergamasca e della Valle”.

ben/ram

 

0
Visualizzazioni di questo articolo

Iscriviti al nostro canale Telegram

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

ranking arwu statale milano
Grande soddisfazione per presidente Regione e assessore all'Università Ottima performance per le Università italiane a livello mondiale e, soprattutto, spicca per eccell ...
danni maltempo lombardia luglio 2022
Firmata relazione inviata a Dipartimento Protezione civile Maltempo: è stato stimato in circa 171 milioni di euro l'importo dei danni causati dagli intensi fenomeni temporaleschi che hann ...
cantieri edili polizia locale
Intesa della Regione con Anci, Comuni capoluogo e Ats Uno 'schema-tipo' di accordo per la sicurezza sul ...
Programma Lombardia Fondo europeo sviluppo
Presidente Giunta: totale complessivo risorse è di 3,5 miliardi, riconoscimento a nostre professionalità "Il via libera al Programma regionale per il Fondo Europeo di Sviluppo è un impo ...
piani di bobbio valtorta artavaggio
Sottosegretario Sport: risorse per i comprensori sciistici ed escursionistici Assessore Montagna: ricadute positive per occupazione e sviluppo
Olimpiadi invernali giovani 2028
Disputare in Lombardia i 'Youth Olimpic Winter Games 2028', le Olimpiadi invernali dei giovani. La proposta di candidatura è stata lanciata ufficialmente dal ministro del
Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima