Vittime di reato, Locatelli: Regione con enti locali per la tutela

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

De Corato: fondamentale la vicinanza delle istituzioni

La Giunta di Regione Lombardia, su proposta dell’assessore alla Famiglia, Solidarietà sociale, Disabilità e Pari opportunità, Alessandra Locatelli, di concerto con l’assessore alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia locale, Riccardo De Corato, ha approvato una delibera per promuovere interventi per lo sviluppo di servizi pubblici per l’assistenza alle vittime di reato.

Progetto ‘Un futuro in Comune’

“Con il progetto regionale ‘Un futuro in Comune: per essere a fianco di chi è vittima’ – ha spiegato l’assessore Alessandra Locatelli – vogliamo favorire la realizzazione di interventi rivolti all’assistenza e al sostegno delle vittime di qualsiasi violenza, consolidando e rafforzando le reti di assistenza già operative sul territorio”. “Regione Lombardia, dunque, continua ad essere in prima linea nel sostenere le vittime di reato: ci tengo a ricordare che è la Lombardia è prima Regione in Italia ad aver previsto, con legge regionale alla fine del 2018, la figura del Garante per la tutela delle vittime di reato”.

La situazione attuale

Attualmente i servizi pubblici per l’assistenza generale alle vittime di reati sono realizzati da 12 Comuni, inclusi anche le loro Unioni e Consorzi. Si tratta dei Comuni di Brescia, Bergamo, Como, Lecco, Cremona, Mantova, Monza, Lodi, Pavia, Rozzano, Varese e Milano. Che sono già operativi, attraverso la tutela sociale e assistenziale, nonché per assicurare i diritti di informazione, sostegno emotivo e psicologico. Tutto ciò anche per prevenire  forme di vittimizzazione secondaria e per il coordinamento nazionale dei servizi di assistenza alle vittime.

Fondamentale un percorso omogeneo

assistenza vittime di reato“Ritenendo di fondamentale importanza garantire la strutturazione di un percorso omogeneo in grado di sostenere la realizzazione e lo sviluppo degli sportelli e delle loro reti, il progetto regionale – sottolinea l’assessore Locatelli – realizza anche un’azione di sistema per il rafforzamento delle capacità delle reti territoriali, definendo gli aspetti organizzativi di base, fornendo indicazioni operative per il corretto svolgimento dell’intervento, in funzione dell’andamento delle attività e prevedendo un sistema di raccolta dei dati e delle informazioni che permettano la lettura delle situazioni di bisogno, le connessioni e le collaborazioni a livello nazionale, europeo e internazionale”.

De Corato: progetto concreto per vittime reato

assistenza vittime di reato“Le vittime di reato – ha evidenziato l’assessore De Corato – non vanno mai lasciate sole. Questo importante progetto vuole testimoniare che Regione Lombardia è presente concretamente. Il trauma psicologico di chi subisce una violenza ha conseguenze che impattano spesso nel lungo periodo”. “È pertanto doveroso – ha concluso – che le istituzioni agiscano con progetti e iniziative a tutele delle vittime di reato”.

gus

0
Visualizzazioni di questo articolo

Iscriviti al nostro canale Telegram

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

danni maltempo lombardia luglio 2022
Firmata relazione inviata a Dipartimento Protezione civile Maltempo: è stato stimato in circa 171 milioni di euro l'importo dei danni causati dagli intensi fenomeni temporaleschi che hann ...
cantieri edili polizia locale
Intesa della Regione con Anci, Comuni capoluogo e Ats Uno 'schema-tipo' di accordo per la sicurezza sul ...
Programma Lombardia Fondo europeo sviluppo
Presidente Giunta: totale complessivo risorse è di 3,5 miliardi, riconoscimento a nostre professionalità "Il via libera al Programma regionale per il Fondo Europeo di Sviluppo è un impo ...
piani di bobbio valtorta artavaggio
Sottosegretario Sport: risorse per i comprensori sciistici ed escursionistici Assessore Montagna: ricadute positive per occupazione e sviluppo
Olimpiadi invernali giovani 2028
Disputare in Lombardia i 'Youth Olimpic Winter Games 2028', le Olimpiadi invernali dei giovani. La proposta di candidatura è stata lanciata ufficialmente dal ministro del
Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima