Lombardia Notizie / Presidenza

Beduschi: 17,7 milioni a 4.800 aziende agricole, fondi ad aree svantaggiate

aziende agricole aree svantaggiate lombardia
Sertori: concreto supporto a sviluppo territori montani e aree fragili

Regione Lombardia finanzia le aree svantaggiate con 17,7 milioni a circa 4.800 aziende agricole nell’ambito del ‘sostegno alle zone con svantaggi naturali di montagna‘, compreso nella strategia 2023-2027 della PAC. Lo annuncia, al termine dell’istruttoria del bando approvato ad aprile 2023, l’assessore all’Agricoltura, Sovranità alimentare e Foreste, Alessandro Beduschi.

Risorse per aziende agricole delle aree svantaggiate della Lombardia

Beduschi Alessandro“Si tratta – dichiara l’assessore Beduschi – di una delle misure fondamentali della nostra programmazione dedicata all’agricoltura. Questo perché permette l’arrivo di risorse ad aziende che operano in un contesto territorialmente difficile. Realtà che hanno generalmente piccole dimensioni e conduzione famigliare e, per questo, risentono particolarmente degli effetti di crisi economiche che nascono lontano da loro”.

Domande da 4.792 aziende

Il bando ha visto presentate e validate le domande di 4.792 aziende. Per consentire il finanziamento a tutte, Regione Lombardia ha incrementato di 750.000 euro la dotazione finanziaria inizialmente prevista a 17 milioni di euro. I fondi sono stadi destinati principalmente a realtà delle province di Sondrio (7,4 milioni), Bergamo (3,8 milioni), Brescia (3,6 milioni) ma anche a Pavia (1,25 milioni), Como (748.000 euro), Lecco (416.000 euro) e Varese (93.000 euro).

Sostegno al settore primario montano

“Sostenere l’agricoltura di montagna – prosegue Alessandro Beduschi – non significa solo immettere liquidità alle aziende, ma anche riconoscere loro un ruolo imprescindibile di presidio del territorio, dell’ambiente, ma per gli equilibri della società montana e delle comunità locali”.

Sertori: continua attenzione regione alla montagna

sertori intervento (3)“Prosegue con questa iniziativa – dichiara Massimo Sertori, assessore regionale con delega, fra le altre, alla Montagna – il percorso che Regione ha voluto intraprendere di attenzione per i territori montani, e in particolare per le aree fragili, in un’ottica certamente non assistenzialistica ma di concreto supporto allo sviluppo autonomo e alla ricerca di un nuovo posizionamento in un contesto nazionale e internazionale quanto mai complesso”. “In questo senso – spiega Massimo Sertori – cito la recente iniziativa a favore del settore agro-alimentare e le misure avviate per la redazione ed attuazione di strategie di sviluppo locale nelle valli prealpine e nelle aree interne”.

Valorizzazione delle eccellenze

“Continua quindi – conclude Beduschi – l’impegno di Regione Lombardia a sostegno della valorizzazione delle produzioni di eccellenza. Realtà che in montagna sono indissolubilmente legate alla conoscenza del territorio e che danno un forte impulso ad agriturismo, enoturismo, strade dei vini e dei sapori. Generando importanti ricadute economiche per i territori”.

Il riparto dei fondi

Di seguito i fondi a disposizione delle aziende, suddivisi per provincia:

  • Sondrio: 7.402.405 euro, 1.312 aziende;
  • Bergamo: 3.860.000 euro, 1.064 aziende;
  • Brescia: 3.660.000 euro, 1.195 aziende;
  • Pavia: 1.250.941 euro, 748 aziende;
  • Como: 748.800 euro, 197 aziende;
  • Lecco: 416.068 euro, 157 aziende;
  • Varese: 93.222 euro, 87 aziende;
  • Altre province: 304.000 euro, 33 aziende.

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Pierfrancesco Gallizzi - Reg. Trib. di Milano n° 14772/2019 del 7 novembre 2019

© Copyright Regione Lombardia tutti i diritti riservati - C.F. 80050050154 - Piazza Città di Lombardia 1 - 20124 Milano

Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima