rimozione amianto edifici scolastici

 

Rizzoli: obiettivo è la messa in sicurezza degli edifici

Cattaneo: finanziamenti preziosi per amministrazioni locali

La Giunta regionale, su proposta dell’assessore all’Istruzione, Formazione e Lavoro Melania Rizzoli, ha approvato la delibera che stanzia 16 milioni di euro per interventi di bonifica e rimozione dell’amianto dagli edifici scolastici.

“Continua senza sosta – ha commentato l’assessore all’Istruzione, Formazione e Lavoro di Regione Lombardia, Melania Rizzoli – il nostro impegno per una regione con scuole libere per sempre dall’amianto”.

Contributo alla salute di tutti

“Con la delibera approvata dalla Giunta – prosegue Rizzoli – abbiamo approvato il Piano regionale di finanziamenti per gli interventi di bonifica dell’amianto e ripristino negli edifici scolastici di proprietà degli enti locali. Ci auguriamo che i 16 milioni di euro a disposizione possano soddisfare il fabbisogno di messa in sicurezza del patrimonio scolastico degli enti locali sul territorio lombardo dal rischio amianto, contribuendo alla salute di tutti, in particolare di studenti e professori, migliorando complessivamente la qualità dell’ambiente di vita delle città e dei centri abitati, all’interno della strategia per uno sviluppo sostenibile che Regione Lombardia persegue”.

Sussidiarietà

“Tra le priorità di questa Giunta c’è la rimozione completa dell’amianto da tutti gli edifici lombardi in cui è ancora presente. Questo è un intervento che segna un ulteriore passo in questa direzione – commenta l’assessore all’Ambiente e Clima, Raffaele Cattaneo – e che fa parte di un percorso virtuoso di bonifiche di materiali pericolosi per l’ambiente e la salute, che vogliamo completare in tempi brevi. Con questo provvedimento, finanziato anche da fondi nazionali, interveniamo in modo sussidiario sugli edifici scolastici. Essi, difficilmente potrebbero essere oggetto di azione diretta da parte degli enti proprietari, per le note difficoltà economiche delle amministrazioni locali”.

Come accedere ai finanziamenti

“Per accedere ai finanziamenti – ha chiarito l’assessore Rizzoli – si procederà con la pubblicazione di un bando a sportello. Resterà aperto dal 23 novembre 2020 al 18 gennaio 2021. Si potrà accedere attraverso una piattaforma online mediante la quale gli enti locali potranno presentare i propri progetti sulla base dei requisiti riferiti alla normativa vigente sia in tema di rimozione e bonifica, sia in tema di ripristino.”

Progetti fino a 3 milioni di euro

“Regione finanzierà progetti con un valore minimo di 50.000 euro e massimo di 3 milioni di euro. Si tratta – ha spiegato la titolare della delega all’Istruzione, Formazione e Lavoro in Giunta regionale, Melania Rizzoli – di finanziamenti a copertura totale dell’intervento. Questo, tengo a sottolinearlo, è stato possibile solo grazie all’intervento regionale che ha individuato risorse specifiche da affiancare a quelle ministeriali. Questa opportunità si è fatta concreta anche grazie al proficuo rapporto con il Consiglio regionale lombardo. Attraverso la sua azione sono state individuate, nell’ambito del ‘Piano Lombardia‘, le risorse che abbiamo poi messo a disposizione”.

“Ancora una volta – ha concluso – dimostriamo con i fatti di essere vicini all’esigenze dei nostri territori e dei nostri ragazzi”.

ben