scuole amianto zero

Amianto zero nelle scuole della Lombardia grazie al bando da 5 milioni approvato dalla Giunta regionale su proposta dell’assessore all’Istruzione, Formazione e Lavoro, Melania Rizzoli, e di cui sono stati pubblicati gli esiti sul Bollettino ufficiale della Regione Lombardia.

Scuole, amianto zero

“Attraverso questa misura – ha spiegato l’assessore Rizzoli – realizzeremo interventi puntuali che ci permetteranno anche di disporre di un dettagliato quadro regionale e di conoscere le criticità da affrontare con priorità assoluta. Il nostro obiettivo è eliminare l’amianto all’interno degli edifici scolastici di proprietà pubblica presenti sul territorio regionale”.

Regione Lombardia – ha rimarcato l’assessore Rizzoli – è tra le prime in Italia ad effettuare una ricognizione così capillare della presenza di amianto negli edifici scolastici.

scuole amianto zero

I 5 milioni della dotazione finanziaria del bando #amiantozero sono ripartiti in 2,5 milioni sull’esercizio finanziario 2020 e altrettanti sull’esercizio finanziario 2021.

Alla data di scadenza di presentazione delle domande sono pervenute 44 domande per una richiesta complessiva di contributi pari a euro 4.988.000 euro.

Contributi regionali

In particolare, i contributi regionali, per un massimo di 500.000 euro a progetto, sono stati erogati ai Comuni con popolazione superiore a 5.000 abitanti e Province (con finanziamento fino al 50% della spesa ammessa) e ai Comuni con popolazione inferiori ai 5.000 abitanti e Comunità montane (fino al 90% della spesa ammessa).

“I Comuni hanno risposto in maniera esemplare – ha commentato l’assessore Rizzoli – e siamo riusciti a soddisfare tutte le richieste presentate. Ringrazio il Consiglio regionale che ha condiviso il percorso del bando e, in precedenza, aveva approvato all’unanimità questo provvedimento”.

Al bando hanno partecipato Enti locali e altri soggetti pubblici proprietari di poli per l’infanzia, scuole dell’infanzia statali e comunali, scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado, abilitati all’Anagrafe regionale dell’edilizia scolastica (Ares).

Interventi finanziari

Ecco in dettaglio, suddivisi per provincia, gli interventi finanziati

BERGAMO: 2
Cazzano Sant’Andrea,  Verdellino;

BRESCIA: 4

Gambara, Gardone Riviera, Palazzolo sull’Oglio, Vobarno

COMO: 1
Monguzzo;

CREMONA: 5
Cremona (3), Casalmaggiore, Trescore Cremasco;

LECCO: 5
Calolziocorte (3), Ello, Monticello Brianza;

LODI: 3
Corno Giovine, Orio Litta, Senna Lodigiana;

MONZA e BRIANZA: 1
Verano Brianza;

MILANO: 16
Milano (3), Arese, Baranzate, Besate, Canegrate,  Cernusco sul Naviglio, Locate Triulzi, Magenta, Paderno Dugnano, Rho, San Donato Milanese, Melegnano, Solaro, Trezzano sul Naviglio;

MANTOVA: 1
Castellucchio;

VARESE:5
Varese (3),  Comerio, Saronno.

Tipologie di intervento:

18 progetti di sostituzione coperture:
Baranzate, Besate, Calolziocorte (3), Casalmaggiore, Castellucchio, Cazzano Sant’Andrea, Corno Giovine,  Cremona, Ello,  Gambara,  Magenta, Monguzzo,  Orio Litta, Palazzolo sull’Oglio,    Senna Lodigiana, Vobarno;

17 progetti di sostituzione pavimentazione:
Arese, Baranzate, Canegrate, Cremona (2), Gardone Riviera, Locate Triulzi, Monticello Brianza, Rho (3),  Saronno, San Donato Milanese, Solaro,  Trescore Cremasco,  Varese,  Verdellino;

5 progetti di bonifica condutture:
Cernusco sul Naviglio, Comerio, Varese (2), Verano Brianza;

4 progetti di altre tipologie:

– Milano: bonifica MCA (zone miste: solai, condutture, mastice dei vetri): 1;

– Melegnano: bonifica intonaco solai: 1,

– Paderno Dugnano: bonifica MCA (cantinati): 1,

– Gardone Riviera: bonifica pareti e altri MCA: 1.

Edifici scolastici :

• Infanzia: 9
• Primarie: 11
• Secondarie di I grado: 15
• Secondarie di II grado: 2
• Istituti Comprensivi (primaria + secondaria I): 4
• Polo per l’Infanzia (nido comunale + altra scuola statale): 3.

ben