Buono Scuola, Tironi: stanziati 27,3 milioni per 27.888 studenti lombardi

Buono Scuola contributo
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

Fondi incrementati di 4 milioni per sostenere la libertà di scelta

Per il Buono Scuola 2024 sono previsti contributi che variano da 300 a 2.000 euro, in base all’ISEE della famiglia e al tipo di scuola frequentata. Li riceveranno 27.888 studenti lombardi. Le risorse regionali, rispetto a quanto inizialmente stanziato, sono state incrementate di 4 milioni di euro, arrivando a 28 milioni (solo per la componente ‘Buono Scuola), così da consentire a tutti gli aventi diritto di poterne beneficiare.

Buono Scuola, approvato l’elenco dei beneficiari dei contributi

Regione Lombardia ha infatti approvato il decreto con l’elenco di coloro che potranno beneficiare della Dote Scuola (componente Buono Scuola), per l’anno scolastico 2023/2024. La Dote è la misura con cui la Regione contribuisce alle spese delle rette scolastiche sostenute dalle famiglie. L’obiettivo è favorire il diritto allo studio degli studenti lombardi e della libertà di scelta educativa.

L’assessore Tironi: un sostegno concreto alle famiglie

“Regione Lombardia – afferma l’assessore regionale all’Istruzione, Formazione e Lavoro, Simona Tironi – ha voluto incrementare di 4 milioni di euro le risorse destinate al Buono Scuola riuscendo anche quest’anno a soddisfare tutte le richieste delle famiglie che ne hanno fatto richiesta. Crediamo nell’importanza dell’istruzione di qualità per i nostri studenti e vogliamo poter dare un sostegno concreto alle famiglie”. Oltre al ‘Buono Scuola’, la Dote Scuola prevede altre 3 componenti: ‘Materiale didattico’, ‘Merito’ e ‘Sostegno Disabili’.

Partite le comunicazioni ai cittadini

A partire dal 7 febbraio Edenred Italia Srl (Società incaricata da Regione Lombardia) comunicherà ai beneficiari la disponibilità del Buono Scuola.

A chi è rivolto il contributo previsto dal Buono Scuola

Ne potranno beneficiare gli studenti residenti in Lombardia delle Scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado paritarie o statali, con retta di iscrizione e frequenza. Gli studenti devono esser residenti in Lombardia, non devono aver superato i 21 anni d’età e con ISEE non superiore a 40.000 euro. Il contributo sarà utilizzabile entro il 30 giugno 2024 presso l’Istituzione in cui lo studente terminerà l’anno scolastico 2023/2024

Ottimizzato per il web da:
Monica Giambersio

Iscriviti al nostro canale Telegram

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

lombardia risorse paritarie infanzia
Sono stati approvati dal Consiglio regionale i criteri per il riparto dei fondi di
giornata contro bullismo
Nella Giornata contro il bullismo il teatro come strumento educativo per promuovere la centralità dell'essere umano nelle sue varie componenti. Tutto ciò coinvolgendo attivamente i giovani in un ...
formazione assistenti studio odontoiatrico
Regione Lombardia parte con una sperimentazione, la prima in Italia, per far acquisire la < ...
dote merito Tironi regione
Regione Lombardia ha incrementato le risorse e ha erogato più di 2 milioni di euro per il programma Dote Scuola - componente ...
Formazione sperimentazione 4 anni
Sono 34 le candidature, 29 le scuole coinvolte, 42 gli Enti IeFP e 20 le Fondazioni ITS che faranno parte delle filiere formative ...

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Pierfrancesco Gallizzi - Reg. Trib. di Milano n° 14772/2019 del 7 novembre 2019

© Copyright Regione Lombardia tutti i diritti riservati - C.F. 80050050154 - Piazza Città di Lombardia 1 - 20124 Milano

Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima