graduatorie bando r-esistiamo

Regione Lombardia, con la Direzione Generale Autonomia e Cultura, ha approvato le graduatorie per l’assegnazione dei contributi del bando ‘R-esistiamo insieme in Lombardia’.  Gli elenchi sono pubblicati sul Burl di venerdì 11 settembre.

Assessore alla Cultura: un sostegno concreto e tempestivo

“Provo grande soddisfazione – ha commentato l’assessore all’Autonomia e Cultura – perché si tratta di un sostegno concreto e tempestivo, in molti casi di importanza vitale per soggetti che altrimenti rischierebbero di non arrivare a fine anno o addirittura di non riaprire più del tutto”.

Bando riservato a privati che gestiscono sale e musei

Il bando, pubblicato nel luglio scorso, ha una dotazione complessiva pari a 1.800.000 euro e si rivolge ai soggetti privati che gestiscono sale cinematografiche, sale da spettacolo, musei e raccolte museali, a parziale copertura delle mancate entrate dovute al periodo di sospensione delle attività quale misura per il contenimento dell’emergenza epidemiologica da Covid-19.

Proceduta semplificata

“Si tratta di uno strumento agile, con una procedura semplificata – ha sottolineato l’assessore all’Autonomia e Cultura – che si è reso necessario per mitigare le conseguenze nefaste che si sono abbattute sul mondo della cultura e in particolare sui settori che vivono di pubblico come cinema, teatri e musei”.

Soggetti ammessi

I soggetti ammessi e finanziati – siano essi imprese, associazioni, parrocchie – sono dislocati in tutto il territorio lombardo. E tutti i soggetti che hanno presentato la domanda, avendone i requisiti, beneficeranno di un contributo sulla base delle graduatorie del bando ‘R-esistiamo insieme in Lombardia’.

Immediata liquidità

“Era necessario, infatti, immettere subito liquidità nel settore, agire rapidamente – ha concluso l’assessore – per scongiurare un collasso sistemico. Con la conseguente desertificazione dell’offerta culturale e una devastante crisi occupazionale. Sono sicuro, quindi, che da oggi molte realtà potranno tirare un po’ il fiato. Nonchè guardare al futuro con maggiore fiducia. Consapevoli del supporto di Regione Lombardia”.

mac