Fontana e Locatelli: da Regione grande attenzione per la famiglia

lombardia famiglia
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

“Al lavoro per riformare Legge regionale ad essa rivolta”

Si è concluso mercoledì 7 luglio, a Palazzo Lombardia, il percorso di riflessione e di condivisione ‘La Lombardia è famiglia‘, al quale hanno partecipato, oltre al presidente Attilio Fontana e all’assessore Alessandra Locatelli, i principali interlocutori lombardi. Il ciclo di incontri, organizzato dall’Assessorato alla Famiglia, Solidarietà sociale, Disabilità e Pari opportunità di Regione Lombardia per arrivare a una revisione della Legge regionale 23/99 Politiche per la famiglia.

Su famiglie pesa impatto del Covid

lombardia famiglia

“L’emergenza Covid – ha detto il governatore Fontana – ha senza dubbio avuto impatto e ricadute sulle famiglie lombarde, sia in termini economici sia in relazione alle difficoltà di conciliazione dei tempi di vita e di lavoro. La nostra Regione, con tempismo e attenzione al fenomeno, ha attivato un pacchetto di interventi straordinari con contributi per rispondere alle diverse esigenze. Penso a mutui prima casa, e-learning, rimborso della tassa rifiuti comunale, servizi integrativi scolastici. Ed è intervenuta con contributi una tantum per correggere gli squilibri economici”.

Prezioso il contributo di tutti

lombardia famiglia

“Innanzitutto – ha aggiunto l’assessore Alessandra Locatelli – voglio ringraziare i relatori, le associazioni, gli amministratori e in generale tutte le persone che hanno seguito gli incontri. Il loro contributo è prezioso per elaborare una proposta di riforma della legge regionale sulle Politiche della famiglia che sia attuale e innovativa. La priorità di Regione Lombardia e nello specifico del mio Assessorato è quella di mettere al centro delle politiche la famiglia. Quella che, proprio nell’ultimo anno e mezzo segnato dall’emergenza sanitaria, ha confermato di essere un punto di riferimento fondamentale”.

Considerare le nuove esigenze

lombardia famiglia

“Per pensare a una vera ripartenza, oggi – ha continuato – è necessario tenere in considerazione le nuove esigenze emerse a seguito del duro periodo che abbiamo attraversato. L’istituzione regionale è pronta a coordinare questa ripresa. A farlo introducendo politiche condivise che siano davvero in grado di rendere più dignitosa la vita delle famiglie lombarde. Nonchè mettendo al centro della ripresa economica e sociale il lavoro, le donne, i giovani. E considerando anche i carichi di cura per le famiglie che si occupano di anziani e di persone con fragilità”. “E lo faremo – ha concluso – garantendo il sostegno alla natalità e l’introduzione di un welfare sempre più inclusivo”.

gus

Iscriviti al nostro canale Telegram

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

Italia regioni competenze
“Il Festival che inauguriamo in Lombardia, e che proseguirà il suo viaggio in tutti i territori che noi presidenti abbiamo l’onore di amministrare, contribuirà a rilanciare il
Italia delle Regioni intervento Salvini
"Vorrei che nei prossimi anni il ministero delle Infrastrutture diventasse la casa dei sindaci e dei governatori. Quello che vivevo negativamente dall'altra parte della barricata era il mancato coi ...
autonomia meloni
Il presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, intervenendo in videocollegamento durante l'evento '
Calderoli Autonomia
Il ministro Roberto Calderoli  interviene sull'Autonomia e sul rapporto con gli enti locali: "Facendo un primo bilancio, dopo 45 giorni di insediamento del Governo, posso dire di aver incontrato t ...
Italia delle Regioni Fontana con Fedriga
"L'ambiguità normativa può diventare un'emergenza democratica, una istituzione deve sapere con chiarezza come agire per rispettare la legalità. È inaccettabile che un sindaco non abbia la cer ...
Fontana obiezioni Autonomia
”Vorrei capire quali sono le obiezioni all’Autonomia. Sento affermazioni generiche che però non entrano nel ...
Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima