Agricoltura, Rolfi: Vespa samurai contro cimice asiatica in siti colpiti

vespa samurai contro cimice
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

Assessore: ministero Transizione Ecologica ha perso tempo

28 interventi a Brescia, Cremona, Lecco, Mantova, Milano, Pavia e Sondrio

È finalmente pervenuta, giovedì 1° luglio, da parte del Ministero della Transizione Ecologica, l’autorizzazione al proseguimento per il secondo anno del Piano di contrasto della cimice asiatica, un parassita che ha già causato centinaia di milioni di euro di danni al settore agricolo, attraverso l’immissione in natura del Trissolcus japonicus, meglio noto come ‘vespa samurai’.

Le aree lombarde interessate

“Anche quest’anno la Regione Lombardia – ha fatto sapere Fabio Rolfi, assessore all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi – aderisce. Nel corso del 2020 avevamo effettuato i primi lanci in tre province. Mercoledì 7 luglio, in ritardo sulla tabella di marcia a causa delle perdite di tempo del ministero della Transizione Ecologica, iniziano i lanci in 28 siti nelle zone più colpite dalla cimice asiatica: le provincie di Brescia, Cremona, Lecco, Mantova, Milano, Pavia e Sondrio”.

Vespa samurai contro cimice, l’identikit

La ‘vespa samurai’ è grande meno di un millimetro, non è pericolosa per l’uomo in quanto si nutre di polline e nettare ed è in grado di parassitizzare fino al 75% delle uova di cimice asiatica. Il servizio fitosanitario regionale della Lombardia ha coordinato ed effettuato tutte le azioni previste dal piano nazionale.

L’operazione

In tutti i siti nel corso dell’estate verranno effettuati due lanci del parassitoide (100 femmine e 10 maschi per ogni rilascio), seguiti dai controlli previsti dal protocollo di lancio al fine di verificare l’efficacia degli stessi. Il materiale biologico è stato fornito direttamente dal CREA-DC (Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria – Difesa e Certificazione) di Firenze.

Azione contenitiva, anche per limitare insetticidi

“Il ritrovamento di uova di cimice parassitizzate dalla vespa samurai dopo i lanci dello scorso anno – ha aggiunto Rolfi – fa ben sperare nell’insediamento di questo antagonista sul territorio lombardo e nella sua opera di controllo della cimice asiatica. La lotta biologica non è risolutiva in tempi brevi, ma nei prossimi anni dovrebbe permettere di contenere entro livelli più sopportabili la popolazione di cimice asiatica. Un modo per aumentare anche l’efficacia del suo controllo con gli altri metodi di difesa disponibili e riducendo, di conseguenza, l’impiego di insetticidi”.

Danni per 15 milioni di euro al comparto

“La cimice asiatica – ha detto in conclusione l’assessore – fa danni all’agricoltura lombarda per circa 15 milioni di euro all’anno, soprattutto alla frutticoltura. Abbiamo destinato 12,5 milioni di euro a 410 aziende lombarde per installare reti antinsetto, ma è chiaro che servono interventi efficaci per ridurre il numero di insetti alieni”.

I siti nelle zone più colpite

  • Brescia: Lonato del Garda, Calcinato, Poncarale, Collebeato, Puegnago sul Garda;
  • Cremona: Robecco d’Oglio, Torre de’ Picenardi;
  • Lecco: Galbiate;
  • Mantova: San Giovanni del Dosso, Poggio Rusco, Sermide e Felonica, Borgofranco sul Po, Borgo Mantovano, Quistello, Moglia, San Benedetto Po, Pegognaga, Dosolo, Castiglione delle Stiviere, Cavriana;
  • Milano: Truccazzano;
  • Pavia: Ponte Nizza, Borgo Priolo;
  • Sondrio: Postalesio, Tresivio, Chiuro, Teglio, Andalo Valtellino.

ver

Iscriviti al nostro canale Telegram

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

fitosanitari
"Dal sistema Italia arriva una richiesta unanime di revisione della proposta di regolamento Ue sull'uso dei fitofarmaci. Europarlamentari, associazioni di categoria e categorie di imprese, tutti ...
giovani agricoltura
"Il futuro dell'agricoltura lombarda è legato all'innovazione e al ricambio generazionale. Oggi finanziamo la nascita di altre 85 aziende agricole gestite da giovani under 40  che hanno deciso di ...
rolfi voucher
"Il Governo con la legge di bilancio ha dimostrato attenzione verso il mondo agricolo, in particolare con la reintroduzione del voucher. Uno strumento che serve a sburocratizzare e ...
agricoltura Lombardia nuova Pac
Per il periodo 2023-2027 sono 39 le linee di intervento Trentanove linee di intervento e 835 milioni di euro a disposizione dell'agricoltura lombarda. La Regione Lombardia ...
aziende suinicole latte montagna
"Mettiamo a disposizione delle aziende agricole 17,4 milioni di euro per far fronte alla crisi economica dovuta alla guerra in Ucraina. Come fatto in epoca
Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima