Impianti e piste da sci,Cambiaghi: 2,8 milioni per ‘ripartenza’ comprensori

piste da sci
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

La Giunta approva criteri bando sostegno della gestione

Ammonta a 2,8 milioni di euro il contributo regionale stanziato dalla Giunta della Regione Lombardia, su proposta dell’assessore allo Sport e Giovani, Martina Cambiaghi, per il sostegno alla gestione degli impianti di risalita e delle piste da sci innevate artificialmente nei comprensori lombardi per le stagioni invernali 2019-2020 e 2020-2021.

Favorire e potenziare il comparto neve

“La misura approvata – ha spiegato Martina Cambiaghi – vuole sostenere e valorizzare tutto il comparto neve lombardo”. 

“In particolare il provvedimento – ha aggiunto – riguarda l’aiuto con cui Regione Lombardia contribuisce alla copertura dei costi di esercizio. Nonostante il momento particolare che stiamo attraversando non abbiamo perso di vista gli appuntamenti importanti che ci aspettano. Uno su tutti, le Olimpiadi Milano-Cortina 2026”. 

piste da sci

Impianti di risalita e piste da sci

“Per questo motivo – ha sottolineato – continua il nostro impegno economico per essere al fianco degli operatori degli impianti di risalita e piste da sci e sono stati stanziati, per le stagioni sciistiche 2019/2020 e 2020/2021, risorse per 2,8 milioni di euro, che si aggiungono ai provvedimenti adottati lo scorso anno (pari a 9,4 milioni di euro) dedicati al comparto neve”. 

Mete turistiche e sportive

“L’intento rimane principalmente uno – ha concluso – e cioè rendere le nostre località montane sempre più competitive come mete turistiche e sportive, diventando il punto di riferimento per gli sport invernali a 360 gradi”.

Il bando

La misura assicura l’erogazione di contributi a fondo perduto, fino al 70% delle spese ammissibili, per la copertura dei costi di esercizio. Il bando aprirà nel mese di luglio.

Sono compresi, per esempio, i consumi di energia elettrica, carburante e mezzi per la battitura della pista. Incluso anche   l’approvvigionamento idrico per la realizzazione dell’innevamento programmato. Si tratta di un contributo sui costi di esercizio con una soglia massima di 125.000 euro.

Per il bando 2021, sono finanziabili i costi connessi agli interventi di manutenzione ordinaria e messa in sicurezza degli impianti di risalita e delle piste da sci e l’applicazione dei protocolli di sicurezza per prevenire la diffusione di nuovi focolai del Covid-19. 

ram

0
Visualizzazioni di questo articolo

Iscriviti al nostro canale Telegram

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

Wakeboard
La Lombardia sul tetto del mondo con il wakeboard. La lecchese Alizé Piana ha infatti conquistato la medaglia d'oro nella categoria junior donn ...
Confortola riununcia
"Prima di tutto la sicurezza" scrive la guida alpina al presidente Fontana L'alpinista Marco Confortola rinuncia al tredicesimo '8.000': "prima ...
Torna il Trofeo Kima con edizione 2022
Rossi e Sertori: Trofeo Kima 2022 vera università dello skyrunning "Dopo lo stop del 2020 a causa del Covid, a fine agosto la Lombardia torna protagonista ai massimi livelli mondiali dell ...
Bando impianti sportivi universitari
Rossi: risorse a Bergamo, Brescia, Como, Milano e Pavia "Grazie ai 9,6 milioni messi a disposizione da Regione Lombardia, ci ...
Lombardia, dote sport 2021
Antonio Rossi: un aiuto concreto a 8.055 famiglie lombarde "8.055 famiglie della Lombardia riceveranno a breve il contributo regionale legato a '
Lombardia eventi sportivi 2022
Il sottosegretario: fino al 6 luglio aperta 'seconda finestra' bando eventi sportivi Lombardia 2022 "Con ...
Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima