psr prodotti agricoli

Via a misura 4.2: domande dal 30 novembre 2021 al 31 marzo 2022

Venticinque milioni per trasformazione, commercializzazione e sviluppo dei prodotti agricoli. Lo prevede la misura 4.02.01 attivata da Regione Lombardia, nell’ambito del Programma di sviluppo rurale (Psr).

psr prodotti agricoli

“Una dotazione finanziaria da 25 milioni di euro – ha precisato l’assessore all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi, Fabio Rolfi – per stimolare la competitività del settore agricolo e garantire la gestione sostenibile delle risorse naturali”.

“L’export dell’agroalimentare lombardo – ha aggiunto – ha fatto segnare un +12% nei primi sei mesi del 2021 rispetto al periodo pre-Covid. C’è infatti sempre più richiesta dei nostri prodotti, caratterizzati dalla qualità, dalla sicurezza alimentare e dalla sostenibilità ambientale. Per questo è fondamentale il sostegno alle imprese negli investimenti”.

Cosa si finanzia

“Con queste risorse del Psr – ha spiegato Rolfi – finanziamo infatti interventi connessi all’attività di trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli, anche in ottica di miglioramento dell’efficienza energetica. Potranno essere acquistati nuovi impianti, macchinari, software e nuove dotazioni informatiche. Il sistema agroalimentare lombardo deve essere sempre più moderno e attento alle tematiche ambientali, anche in chiave comunicativa e di valorizzazione della qualità dei prodotti”.

Come accedere alle risorse del Psr per sostenere prodotti agricoli

Possono presentare domanda imprese che svolgono attività di trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli. La domanda deve essere presentata dal giorno 30 novembre 2021 al 31 marzo 2022. La dotazione finanziaria complessiva dell’operazione è pari a 25 milioni di euro.

Bandi al via

“Avevamo garantito – ha osservato l’assessore – l’apertura dei bandi entro novembre. Dopo la misura 4.1 da 70 milioni ora attiviamo quindi anche la 4.2. Sono questi, infatti, gli interventi più attesi dalle imprese, perché consentono investimenti strutturali”.

Efficientamento energetico

“È necessario quindi – ha concluso l’assessore Rolfi – un miglioramento costante in ambito di efficientamento energetico, per produrre meglio consumando meno e per essere al passo coi tempi in ambito tecnologico. La Lombardia è la prima Regione italiana per valore della trasformazione, con 3,6 miliardi di euro sui 31 italiani”.

ver

Clicca su una stella per valutare l'articolo!

Punteggio medio 0 / 5. Voti: 0