Aggiornate le tariffe dei servizi di soccorso sanitario extraospedaliero

tariffe-soccorso-sanitario
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

Regione Lombardia aggiorna le tariffe dei servizi di soccorso sanitario extraospedaliero e la valorizzazione dei percorsi formativi.

Lo prevede una delibera approvata oggi dalla Giunta regionale su proposta della vicepresidente e assessore al Welfare. Le risorse stanziate ammontano a 460.000 euro, con un aumento del 42% rispetto a quanto previsto finora.

Con questo provvedimento, a decorrere dal 1 settembre, l’assessorato al Welfare ha quindi aggiornato le tariffe dei servizi di soccorso sanitario  extraospedalieri, dei servizi di trasporto sanitario e sanitario semplice e la valorizzazione e potenziamento dei percorsi formativi per il personale addetto questi servizi.

Vicepresidente: bene aggiornamento tariffa soccorso sanitario extraospedaliero

“Da anni – commenta la vicepresidente e assessore al Welfare – gli enti del terzo settore che svolgono l’attività di emergenza urgenza ne chiedevano un aggiornamento. Oggi finalmente andiamo a concretizzare. È un argomento che con i referenti del mondo del volontariato impegnato nel soccorso di emergenza urgenza avevamo affrontato confrontandoci lo scorso luglio. Proprio il tema delle tariffe era stato uno degli argomenti di più stretta attualità”.

Entro 30 giorni progetto per formazione

La delibera prevede poi di demandare ad Areu la predisposizione, entro 30 giorni, di un progetto complessivo di revisione e sviluppo per il potenziamento dei percorsi formativi per il personale addetto ai servizi di soccorso.

Vicini ai volontari e alle associazioni

“È un atto – aggiunge l’assessore – che va nella direzione di favorire e sostenere il lavoro preziosissimo di quello che è un vero e proprio esercito del bene, come già accaduto con le delibere su videosorveglianza e guardie giurate per la sicurezza degli operatori e sulla organizzazione dei posti letto per la riduzione dei tempi di attesa nei Pronto soccorso”.

“Oltre alle tariffe, ferme dai tempi della lira – conclude l’assessore – sono molto soddisfatta anche per il via libera alla progettualità dei percorsi formativi atti a sostenere il reclutamento dei volontari”. (LNews)

mac

Iscriviti ai nostri canali di messaggistica

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

tariffe sanita
Continuano gli sforzi della Regione La Lombardia per abbattere le liste di attesa. Proprio con questo obiettivo, è stato deciso di riconoscere al personale delle professioni sanitarie (infermieri, ...
National Institutes of Health
L'assessore regionale al Welfare, impegnato con il presidente di Regione e con il sottosegretario alla Presidenza con delega alle Relazioni internazionali in una missione istituzionale negli Stati ...
agente ferito
L'assessore regionale al Welfare nella mattina del 13 maggio 2024 ha fatto visita all'Ospedale Niguarda a Christian Di Martino,
milano poliziotto ferito
L'assessore regionale al Welfare si è recato questa mattina all'ospedale Niguarda di Milano dopo aver appreso la notizia dell'aggressione al vice isp ...
lombardia bodycam sanita
Dal 2 maggio gli operatori in servizio sui mezzi di soccorso avanzato che operano nelle province di Bergamo e Monza Brianza hanno in dotazione bodycam indossabili. L'utilizzo delle telecamer ...
Dal 1° maggio 2024 non ci sarà nessuna interruzione del servizio dell'invio delle ricette mediche dematerializzate per chi ancora non ha confermato questa scelta tramite i canali ...

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Pierfrancesco Gallizzi - Reg. Trib. di Milano n° 14772/2019 del 7 novembre 2019

© Copyright Regione Lombardia tutti i diritti riservati - C.F. 80050050154 - Piazza Città di Lombardia 1 - 20124 Milano

Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima