taxi ncc bus turistici

Ammonta a oltre 12,1 milioni di euro il sostegno previsto da Regione Lombardia a favore del settore del trasporto pubblico non di linea, ovvero Taxi, Ncc e Bus turistici. Nel dettaglio, si tratta di 8.630.000 milioni di euro destinati ai contributi a fondo perduto per imprese (5.630.000 milioni) e partite Iva (3 milioni), oltre a 3,5 milioni di euro destinati al rimborso del bollo auto per il 2020.

Misure concrete

“Regione Lombardia – commenta l’assessore a Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile, Claudia Maria Terzi – ha mantenuto le promesse recuperando risorse per aiutare le categorie in difficoltà a causa della crisi Covid. Abbiamo accolto il grido di aiuto del settore mettendo in campo provvedimenti concreti che rappresentano una boccata d’ossigeno. Ancora una volta, in autonomia, cerchiamo di risolvere i problemi e di attuare ogni intervento utile per aiutare le imprese e i lavoratori lombardi”.

Domande dal 23 novembre, rimborso bollo in bilancio a dicembre

Il provvedimento per Taxi, Ncc e Bus turistici partirà dalle ore 11 del 23 novembre con un avviso pubblico dal sito di Regione Lombardia mentre il rimborso del bollo auto sarà inserito nel bilancio di previsione a dicembre.

Per le partite Iva ristoro in gennaio

Per i professionisti titolari di partita Iva il ristoro sarà garantito nella finestra di gennaio.

Contributi a fondo perduto

Questi i contributi a fondo perduto con l’importo per categoria e il Codice Ateco di riferimento.
Taxi: 1.500 euro (Codice Ateco 793210)
Ncc: 1.500 euro (Codice Ateco 793220)
Bus turistici: 2.000 euro (Codice Ateco 493909).

gus