agricoltura di montagna

“Rilancio economico garantito da qualità e distintività prodotti”

“Il rilancio economico della Lombardia sarà garantito anche dalla qualità, dalla distintività e dalla sicurezza dei nostri prodotti agroalimentari, a cominciare dall’agricoltura di montagna. Per questo abbiamo deciso di destinare 2 milioni di euro alle Comunità montane lombarde per progetti legati all’agricoltura”. Lo ha detto l’assessore regionale all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi, Fabio Rolfi, presentando la ripartizione dei contributi.

Puntiamo su comparto montagna

“Puntiamo molto su questo comparto anche in vista delle Olimpiadi del 2026 – ha aggiunto Rolfi – che coinvolgeranno le montagne lombarde”.

Binomio agroalimentare-turismo

“Dobbiamo proseguire – ha continuato – nella promozione del binomio agroalimentareturismo e investire in infrastrutture e logistica per rendere questi luoghi sempre più fruibili”.

Priorità a montagna e giovani agricoltori nel 2019

“Nel 2019 – ha ricordato – abbiamo dato priorità agli insediamenti di montagna nella misura per giovani agricoltori. E abbiamo destinato, come Regione Lombardia, 4,5 milioni di euro alle Comunità montane per sostegno all’agricoltura”.

Assegnazione malghe

“Inoltre – ha continuato – abbiamo approvato le linee guida per assegnare le malghe alla gente di montagna. E destinato 7,5 milioni per la filiera bosco legno”.“Intendiamo – ha rimarcato – proseguire in questa direzione”.

Pratica eroica

“L’agricoltura di montagna – ha sottolineato l’assessore – è una pratica eroica, che riesce a valorizzare la qualità delle nostre materie prime e che ha una forte valenza sociale e ambientale”. “Perché – ha concluso Rolfi – è un presidio contro lo spopolamento delle aree montane e contro il dissesto idrogeologico”.

Ecco la ripartizione dei contributi

Di seguito gli importi suddivisi per province e Comunità montane.

Provincia di Bergamo

Di Scalve 29.043,98 euro
Laghi Bergamaschi 93.777,05 euro
Valle Brembana 102.844,96 euro
Valle Imagna 42.501,02 euro
Valle Seriana 151.729,54 euro

Provincia di Brescia

Parco Alto Garda Bresciano 59.473,04 euro
Sebino Bresciano 51.691,05 euro
Valle Camonica 216.076,06 euro
Valle Sabbia 115.604,08 euro
Valle Trompia 109.440,93 euro

Provincia di Como

Lario Intelvese 33.513,32 euro
Triangolo Lariano 44.139,78 euro
Valli del Lario e del Ceresio 69.328,34 euro

Provincia di Lecco

Lario orientale – Valle San Martino 46.130,01 euro
Valsassina, Valvarrone, Val d’Esino e Riviera 60.301,56 euro

Provincia di Pavia

Oltrepo’ Pavese 139.646,73 euro

Provincia di Sondrio

Alta Valtellina 102.734,85 euro
Valchiavenna 82.378,06 euro
Valtellina di Morbegno 117.257,62 euro
Valtellina di Sondrio 139.435,85 euro
Valtellina di Tirano 103.784,09 euro

Provincia di Varese

Piambello 46.477,23 euro
Valli del Verbano 42.690,85 euro.

gus