Ambiente, risorse all’università Bicocca per la riduzione delle emissioni

bicocca ambiente
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email
Il sostegno di Regione Lombardia all'ateneo

Uno stanziamento di oltre 350.000 euro promosso dall’assessorato all’Ambiente affinché anche l’università Bicocca di Milano possa realizzare il progetto che ha come obiettivo la riduzione di emissioni climalteranti e l’incremento del verde.

Lo prevede una delibera approvata dalla Giunta regionale su proposta dell’assessore all’Ambiente e Clima Raffaele Cattaneo.

I finanziamenti in campo

Ai 4 milioni di euro, già stanziati sul bando ‘Contributi alle Università per la de-impermeabilizzazione e l’incremento delle coperture vegetali per mitigare gli impatti del cambiamento climatico’, si aggiungono dunque altri 355.285 euro.

L’aumento permette di concedere al terzo soggetto classificato, l’Università Bicocca di Milano, l’intero contributo necessario alla realizzazione del progetto presentato (dal valore di 1,9 milioni di euro).

Bicocca e ambiente

“Gli interventi di questo tipo – spiega l’assessore Cattaneo – rientrano nelle ‘azioni a sostegno per la mitigazione delle emissioni di gas climalteranti e all’adattamento ai cambiamenti climatici’. Favoriscono infatti l’infiltrazione nel suolo delle acque meteoriche, riducendo il rischio di allagamenti e la formazione di isole di calore. E consentono di assorbire più CO2 mediante l’incremento del verde”.

I progetti apripista

Il bando, pubblicato nel maggio scorso, ha visto la partecipazione di tre atenei: l’Università di Pavia, il Politecnico di Milano e l’Università Bicocca.

“L’istruttoria – prosegue Cattaneo – ha evidenziato la buona qualità di tutti i progetti presentati. La riduzione del contributo destinato all’Università Bicocca avrebbe potuto compromettere la possibilità di realizzare il progetto. Sono interventi molto importanti, non solo per gli effetti diretti, ma per il valore simbolico che rappresentano. I giovani che frequentano questi luoghi sono sensibili a queste tematiche. Diamo quindi il buon esempio proprio dove si costruisce il futuro della nostra società. Lo facciamo con tre interventi che ci auguriamo possano essere apripista e ripetuti non solo nel settore pubblico”.

fil

Ottimizzato per il web da:
Marco Dozio

Iscriviti al nostro canale Telegram

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

Idrogeno H2ma
La Regione fa un altro passo avanti propedeutico alla diffusione dell'idrogeno verde. Con una delibera approvata dalla Giunta, ...
giorni della merla
Tradizione rispettata per quanto riguard i 'Giorni della merla del 2023'. La mattinata del 30 gennaio, infatti, ha fat ...
Varese Lago
Definiti i prossimi step per il risanamento del Lago di Varese. Tra questi: ulteriore tutela delle aree protett ...
idrogeno lombardia
Favorire la produzione di idrogeno rinnovabile nelle aree industriali dismesse della Lombardia. E' questo l'obiettiv ...
qualità aria Lombardia 2022
Qualità dell'aria in Lombardia: nel 2022 i livelli di biossidi di azoto (NO2) risultano tra i più bassi di sempre. Inoltre, per il Pm10 per il settimo anno dal 2014 (con le eccezioni del 2015 e d ...
L'assessore regionale all'Ambiente e Clima, Raffaele Cattaneo, ha preso ...
Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima