A Casorate Primo, Pavia e Belgioioso inaugurate le Case di Comunità

case di comunità pavia
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email
Assessore Lucchini: la sanità è sempre più vicina ai cittadini

L’assessore a Famiglia, Solidarietà sociale, Disabilità e Pari opportunità di Regione Lombardia, Elena Lucchini, ha partecipato all’inaugurazione delle Case di Comunità di Casorate Primo, Pavia e Belgioioso.

Un punto di riferimento

Le Case di Comunità costituiscono un punto di riferimento continuativo per i cittadini, che possono accedere gratuitamente alle prestazioni sanitarie erogate. Si tratta di strutture polivalenti che garantiscono funzioni d’assistenza sanitaria primaria e attività di prevenzione.

Medici di base e specialisti

Casorate PrimoAll’interno delle Case, medici di medicina generale, pediatri, medici specialisti, infermieri di comunità e altri professionisti della salute (tecnici di laboratorio, ostetriche, psicologi, ecc.), opereranno in equipe, anche in raccordo con la rete delle farmacie territoriali.

Le Case della Comunità costituiscono il punto di riferimento continuativo per la popolazione. Qui è possibile trovare infatti il Punto unico di accesso (PUA). Si tratta della realtà che garantisce accoglienza, informazione e orientamento al cittadino. E che opererà in stretto contatto con le Centrali operative territoriali (COT). All’interno delle Case di Comunità sono inoltre previsti diverse realtà. Tra queste: servizi prelievi e vaccinazioni, cure primarie e continuità assistenziale. Spazi poi per servizi ambulatori specialistici, programmi di prevenzione e di promozione della salute. Attivi anche attività consultoriali e professionisti dei servizi sociali in raccordo con i Comuni.

Le Case di Comunità della provincia di Pavia

belgioioso“In questa giornata – ha dichiarato l’assessore Lucchini – compiamo un altro importante passo in avanti nella concretizzazione della riforma sanitaria lombarda, che punta a garantire un’assistenza di prossimità e una cura della persona a 360 gradi. Sono dunque orgogliosa di poter inaugurare sul mio territorio queste strutture. Realtà che saranno dei veri e propri punti di riferimento per i cittadini. E che saranno in grado di erogare servizi capillari e vicini alla persona. Ciò anche grazie al coinvolgimento dei Comuni e delle associazioni del Terzo settore presenti sul territorio”.

Il ringraziamento a  professionisti e operatori

Lucchini con personale sanitario“Con questo investimento Regione Lombardia – ha aggiunto l’assessore – intende migliorare ulteriormente il sistema sanitario, rispondendo in modo più puntuale ai bisogni dei cittadini ed evitando un sovraccarico dell’attività dei pronto soccorso. Non dimentichiamo, infine, che attraverso le Case di Comunità viene rafforzata l’integrazione tra l’assistenza sanitaria, sociosanitaria e socioassistenziale”.

“Nei tre appuntamenti – ha concluso Lucchini – ho voluto ringraziare da parte mia e di Regione Lombardia tutti i professionisti e gli operatori che hanno lavorato e continueranno a lavorare per offrire ai lombardi una sanità d’eccellenza, all’avanguardia e sempre più vicina ai loro bisogni”.

gus

 

Iscriviti al nostro canale Telegram

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

festival inclusione 2022
"Tutti siamo uguali". E Regione Lombardia l'ha ribadito all'auditorium 'Testori' con il
autismo progetti Lombardia
La Giunta di Regione Lombardia, su proposta dell'assessore regionale a Famiglia, Solidarietà sociale, Dis ...
regione politiche famiglia
La Giunta di Regione Lombardia, su proposta dell'assessore regionale a Famiglia, Solidarietà sociale, Disabilità e Pari opportunità,
legge lombardia caregiver familiare
Regione Lombardia si è dotata di una legge, approvata martedì 22 novembre in
Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima