contributi a protezione civile

Assessore: a fianco dei volontari, risorsa da valorizzare

Contributi per 266.637 euro a 3 Gruppi comunali e 9 associazioni di volontariato di Protezione civile delle province di Bergamo, Brescia, Como, Cremona, Milano, Mantova, Pavia e Varese, che hanno presentato domanda nel 2020. Non sono pervenute domande di contributo dalle altre province.

È quanto prevede, infatti, la misura deliberata lunedì 20 settembre dalla Giunta regionale, su proposta dell’assessore al Territorio e Protezione civile, per il potenziamento della capacità operativa del Comparto di Protezione civile. I fondi, infatti, sono per nuovi mezzi, dotazioni e attrezzature, da acquistare entro la fine del 2021 e in parte entro il 2022, sulla base della normativa nazionale di Protezione civile.

A chi va il contributo regionale

I beneficiari sono quindi: Gruppo comunale Ispra (Va); Associazione nazionale Carabinieri (Anc), gruppo Protezione civile Figino Serenza (Co); Associazione nazionale Alpini Monza; Anc Brugherio (Mb); G.C. San Marco di Casaletto Ceredano, Cremona; Associazione nazionale Carabinieri di Giussano, Monza e Brianza; 13° Nucleo di Volontariato e Protezione civile Anc, Basiglio (Mi); Nucleo Volontari e Protezione Civile Anc Valle del Chiese, Roè Volciano (Bs); Anpas Lombardia, Milano; Lares Lombardia, Bresso (Mi); Il Nibbio organizzazione di volontariato, Spinadesco (Cr); Gruppo comunale di Protezione civile di Taino (Va).

Risorse integrative

“Le risorse messe a disposizione da Regione – ha spiegato l’assessore alla Protezione civile – andranno a integrare quelle del Dipartimento della Protezione civile Nazionale, che ha garantito la copertura completa di 5 progetti e quella parziale di 1 progetto per il 2020, per esaurimento dei fondi assegnati alla Lombardia”.

Contributi a Protezione civile, interventi fondamentali

“Una misura fondamentale – ha ribadito l’assessore regionale – che dimostra quindi come Regione continui a fare la propria parte per valorizzare l’intero comparto di Protezione civile. Che è infatti risorsa preziosa per il nostro territorio”.

“Nel corso dell’emergenza sanitaria – ha aggiunto l’assessore – i nostri volontari non hanno mai, infatti, smesso di fornire servizi di supporto agli Enti locali. Garantendo quindi la loro presenza in ogni situazione di necessità”.

“Anche per questo motivo – ha concluso l’assessore – è quindi dovere della nostra Regione continuare a sostenere i nostri volontari con ogni strumento a disposizione”.

ver

Clicca su una stella per valutare l'articolo!

Punteggio medio 5 / 5. Voti: 1