Esplosione in raffineria Sannazzaro, Cattaneo: per ora nessuna criticità

Cattaneo presenta Move-in
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

"Dalle informazioni che abbiamo raccolto fino a questo momento da Eni, Arpa e dagli uffici della Direzione Ambiente di Regione Lombardia, l'esplosione ha interessato un contenitore sotto pressione dell'area del gassificatore". Lo ha detto l'assessore all'Ambiente e Clima della Regione Lombardia, Raffaele Cattaneo.

“Dalle informazioni che abbiamo raccolto fino a questo momento da Eni, Arpa e dagli uffici della Direzione Ambiente di Regione Lombardia, l’esplosione ha interessato un contenitore sotto pressione dell’area del gassificatore. Non sono state generate fiamme, ma solo una potente onda d’urto. Si è trattato di un evento circoscritto. In tutto è durato 10 minuti. Dopo un’ora l’allarme era già rientrato. Sono in corso le verifiche di Arpa sul posto e al momento non sono state segnalate situazioni che possano a particolari criticità”. Lo ha detto l’assessore all’Ambiente e Clima della Regione Lombardia, Raffaele Cattaneo, intervenendo in merito allo scoppio avvenuto presso la raffineria Eni pavese di Sannazzaro de’ Burgondi.

Attività regolarmente in corso nonostante l’esplosione in raffineria Sannazzaro

“É significativo – ha aggiunto l’assessore – che l’attività della raffineria sia regolarmente in corso. L’unico danno al momento registrato sarebbe la rottura di una vetrina nel centro di Sannazzaro. Nei 10 minuti ci sono state alcune emissioni. L’Arpa sta verificando se hanno avuto ricadute che possono generare qualche preoccupazione. Al momento si ritiene di no. Tutti gli elementi che abbiamo vanno nella direzione di una situazione sotto controllo non ha provocato conseguenze gravi”.

Al momento rappresenta un episodio circoscritto

Secondo l’assessore l’accaduto va valutato “nelle sue cause e nei suoi effetti. Al momento rappresenta un episodio circoscritto”. Non sono state date indicazioni alla popolazione anche perché l’allarme già alle 7.30 era rientrato completamente. L’unica criticità registrata è stata il ritardo con cui Eni ha comunicato l’evento alle autorità interessate, secondo i protocolli vigenti. Eni si è già scusata – ha concluso Cattaneo – ma sulle procedure di sicurezza non vi possono essere né incertezze né ritardi”.

Iscriviti al nostro canale Telegram

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

Sport Boxing road to Paris
Il Palazzetto dello Sport E-Work Arena a Busto Arsizio ospiterà, dal 3 all'11 marzo, il Torneo mondiale preolimpico di Pugilato 'Boxing Road to Paris'. L'evento, ...
milano cortina tina milo
Tina e Milo, le mascotte dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Milano Cortina 2026, hanno concluso a Milano il viaggio attr ...
Lecco parchi confini
Palazzo Lombardia ha approvato il progetto di legge di ampliamento dei confini dei parchi regionali del Monte Barro e Montevecchia-Valle del Curone (Lecco). Più precisamente, nella nuova
fiume Oglio esondazioni
E' di 1.250.000 euro lo stanziamento della delibera della Giunta Regione Lombardia per la realizzazione di lavori di
borgo dei borghi
"Il borgo di Grazie, in provincia di Mantova, è il rappresentante della Lombardia per 'Il Borgo dei Borghi 2024', il Concorso del programma televisivo della Rai 'Alle falde del Ki ...

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Pierfrancesco Gallizzi - Reg. Trib. di Milano n° 14772/2019 del 7 novembre 2019

© Copyright Regione Lombardia tutti i diritti riservati - C.F. 80050050154 - Piazza Città di Lombardia 1 - 20124 Milano

Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima