Lombardia-Serbia, nel 2023 interscambio in crescita dell’8%

Lombardia Serbia
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

Missione all'estero per governatore Fontana e sottosegretario Cattaneo

Potenziare i rapporti economici tra la Lombardia e la Serbia: è tra i principali obiettivi della missione istituzionale del governatore Attilio Fontana e del sottosegretario con delega alle Relazioni Internazionali ed Europee Raffaele Cattaneo impegnati con una due giorni fitta di incontri oltreconfine.

La delegazione, presenti anche rappresentanti del mondo dell’Università, della ricerca e delle imprese, è giunta a Novi Sad, nella Provincia Autonoma della Vojvodina, una delle aree economicamente più dinamiche del Paese.

“Nei primi sei mesi di quest’anno – ha spiegato il presidente Fontana – l’interscambio tra la Lombardia e la Serbia, è cresciuto dell’8%. Con questa due giorni in Serbia, stiamo lavorando per rendere sempre più forte questo rapporto. Una relazione che ben si inserisce nella visione geopolitica continentale, essendo la Serbia un Paese in fase di preadesione all’Unione europea. Un’amicizia sempre più forte che si configura in solidi progetti comuni di innovazione con importanti ricadute sulla reciproca competitività e lo sviluppo socio-economico di entrambi”.

Le relazioni

Le relazioni tra la Lombardia e la Vojvodina si sono consolidate in occasione di Expo Milano 2015, quando sono stati avviati progetti di cooperazione in campo sanitario mendiate partenariati tra strutture ospedaliere della Lombardia e della Provincia autonoma. Il 24 novembre 2018, a seguito di diversi incontri istituzionali, la stipula a Novi Sad di un Protocollo di collaborazione con valenza quinquennale tra Regione Lombardia e Provincia Autonoma della Vojvodina.

“Questa missione, oltre ai memorandum che sottoscriveremo domani, è propedeutica – ha affermato il sottosegretario Raffaele Cattaneo – alla stesura di nuovi accordi e sarà seguita da ulteriori incontri istituzionali: a gennaio ospiteremo infatti una delegazione serba in Lombardia”.

L’incontro con il presidente Mirovic

La delegazione – ha dichiarato Fontana – è stata accolta dal presidente della Provincia Autonoma della Vojvodina, Igor Mirovic. “Un interessante scambio. Abbiamo parlato di innovazione, ricerca, università: non solo di relazioni economiche. Il nostro è un rapporto destinato a crescere, anche grazie al lavoro dell’Ambasciatore d’Italia in Serbia, Luca Gori che vorrei ringraziare per il sostegno a questa importante missione”.

Come prosegue la missione

Nel pomeriggio sono in programma le visita al Parco Scientifico e Tecnologico di Novi Sad e al BioSenSe Institute, mentre in serata l’incontro con la comunità imprenditoriale italiana in Serbia.

Domani i vertici con il Presidente della Repubblica di Serbia, Aleksandar Vucic, con la Prima Ministra, Ana Brnabic e il Presidente dell’Assemblea Parlamentare della Repubblica di Serbia, Vladimir Orlic. A seguire la cerimonia di apertura dell’Innovation Forum Italia – Serbia e la di firma dei Memoranda of Understanding.

La delegazione

Insieme alla delegazione di Regione, prendono parte alla missione istituzionale anche il presidente della Fondazione Politecnico Andrea Sianesi; per l’Università degli Studi dell’Insubria il professore Giorgio Zamperetti; l’amministratore delegato di Arexpo Igor De Biasio; il presidente della Fondazione per l’Innovazione e il Trasferimento Tecnologico (FITT) Alberto Mina; l’Head of Computational Biology Research Center di Human Technopole Andrea Sottoriva; il Programme Manager di MUSA Scarl Vittorio Biondi e Jacopo Borrelli della Direzione Marketing UCIMU – Sistemi per produrre.

L’interscambio Serbia-Italia

Italia e Serbia mantengono relazioni economiche importanti. Il nostro Paese è infatti il terzo partner commerciale della Serbia, il quarto Paese fornitore (preceduta da Cina, Germania e Fed. Russa) e terzo Paese acquirente (dopo Germania e Bosnia-Erzegovina). È molto solida la presenza delle nostre imprese, forte di 1200 aziende italiane attive con complessivamente 50.000 addetti; per un corrispondete Pil nazionale serbo del 5,5%.

Iscriviti ai nostri canali di messaggistica

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

roberta guaineri
“Esprimo, a nome dell’intera Giunta, il cordoglio della Regione Lombardia per la
sindaci regione lombardia
“Grazie ai sindaci che per la prima volta svolgeranno questo incarico, a quanti si sono confermati alla guida delle loro comunità e, insieme agli auguri di buon lavoro, la prome ...
turismo lombardia strutture ricettive
È stato approvato dalla Giunta regionale, su proposta dell'assessore a Turismo, Market ...
autonomia modello stati moderni
“L’approvazione dell’Autonomia chiude un percorso durato 30 anni che si basa sul principio del ...

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Pierfrancesco Gallizzi - Reg. Trib. di Milano n° 14772/2019 del 7 novembre 2019

© Copyright Regione Lombardia tutti i diritti riservati - C.F. 80050050154 - Piazza Città di Lombardia 1 - 20124 Milano

Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima