Coronavirus, Foroni: distribuzione mascherine sarà conclusa entro mercoledì 8 aprile

coronavirus mascherine province
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

La situazione in dettaglio nelle diverse province lombarde

“Le mascherine destinate alla popolazione lombarda per l’emergenza coronavirus sono state ritirate dal magazzino regionale già dalla sera di domenica 5 aprile e sono a disposizione delle Province. Regione Lombardia, con la collaborazione del volontariato di Protezione civile e in coordinamento con le Prefetture, le Province ed Anci Lombardia, ne ha avviato, da lunedì 6 aprile mattina, una distribuzione massiccia”. Lo comunica, in una Nota, l’assessore di Regione Lombardia alla Protezione civile, Pietro Foroni, che spiega di aver altresì inoltrato alle Province nella prima mattinata “una lettera esplicativa con i dettagli per la distribuzione per quanto riguarda la suddivisione dei pezzi da destinare ai singoli Comuni”.

Sindaci decideranno a chi destinare le protezioni

“La distribuzione delle mascherine alle singole realtà locali è iniziata e verrà conclusa entro mercoledì 8 aprile sera al massimo. Dopodiché, Regione Lombardia lascia la flessibilità ai sindaci, che meglio di tutti conoscono il loro territorio, di stabilire a chi destinare i dispositivi di protezione individuale in questione e quali modalità di distribuzione attuare – prosegue la Nota -. Si ricorda comunque che in Lombardia vige semplicemente l’obbligo di coprirsi naso e bocca quando si esce di casa, e che le mascherine sono essenzialmente un aiuto in più per le fasce più deboli della popolazione. Si ricorda, altresì, che i dispositivi in distribuzione sono strumenti protettivi di prevenzione non adatti per un uso in ambito sanitario. La fornitura dei dispositivi necessari a personale sanitario viene, infatti, garantita dalla Direzione Welfare di Regione Lombardia”.

In dettaglio la situazione nelle singole Province lombarde

Bergamo: un’associazione di Protezione civile sta consegnando ai Comuni capofila, i quali faranno da ‘hub’ distributivi ai Comuni limitrofi.

Brescia: costituite 16 squadre di volontari che operano ognuna nel territorio dei 16 Centri Operativi Misti provinciali. Questi consegnano direttamente ai Comuni di ogni COM le mascherine.

Como: una dozzina di organizzazioni di volontariato della Colonna Mobile Provinciale distribuiscono direttamente le mascherine nei 12 ambiti omogeni ai Comuni. Due delle tre Comunità Montane ritirano direttamente e distribuiscono ai Comuni dei loro territori di competenza.

Cremona: 12 Organizzazioni di Volontariato della Colonna Mobile Provinciale distribuiscono direttamente le mascherine ai Comuni, circa una decina a testa.

Lecco: la prima fornitura destinata ai Comuni è stata distribuita ai singoli Comuni oggi stesso. La fornitura per la popolazione è distribuita su 3 hub provinciali ed è stata data indicazione ai Comuni di recarsi a prendere le mascherine entro le 18 di lunedì 6 aprile.

Lodi: il Centro Operativo Comunale di Codogno fa da hub e tutti i Comuni andranno a ritirale direttamente.

Mantova: è stata inviata una lettera a tutti i Comuni, che vengono a ritirare il materiale previo appuntamento nel magazzino di San Giorgio Bigarello. Viene utilizzato ad hoc il volontariato di Protezione civile (che è consorziato con più Comuni, quindi vengono ridotti i viaggi).

Milano: tutti i Comuni vanno a ritirarli presso la sede del Comitato coordinamento provinciale del volontariato all’Idroscalo.

Monza e Brianza: i Comuni, anche consorziati, vanno a ritirare le mascherine che sono stoccate presso il magazzino di Agrate Brianza.

Pavia: sono stati organizzati 9 hub presso altrettanti Comuni ‘capoarea’ (ognuno fa capo a circa 20 Comuni), cui è stata data la tabella con la ripartizione per i Comuni di riferimento. La
Prefettura ha inviato una Pec a tutti i Comuni per avvisarli della possibilità di ritiro presso i Comuni capoarea.

Sondrio: le mascherine sono state stoccate presso il Centro Polifunzionale di Emergenza di Sondrio e i Comuni verranno a recuperarle direttamente.

Varese: la ripartizione è stata effettuata sul numero di nuclei familiari. Elenco Comuni. Per i Comuni più grandi la consegna viene effettuata direttamente ai Comuni; gli altri Comuni vengono a ritirare il materiale a loro destinato presso il centro di Malnate.

ver

Quanto ti è piaciuto questo articolo?
5/5

Iscriviti al nostro canale Telegram

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

omicidio Calabresi
"Un eroe, un servitore dello Stato", così il presidente della Regione Lombardia ha commentato in Q ...
alto rischio incendi boschivi
La Direzione Generale Territorio e Protezione civile della Regione Lombardia ha istituito, da venerdì 6 maggio, la chiusu ...
fondi danni maltempo como sondrio varese
Il dettaglio degli stanziamenti nei territori interessati Fondi per danni del maltempo, il Consiglio dei ministri ha deliberato lo stanziamento di 18 milioni di euro a fav ...
frana valgoglio aiuto residenti
In seguito alla frana registrata martedì 26 aprile a Valgoglio, nel Bergamasco, Regione Lombardia si è ...
incendi inneschi
L'assessore regionale Foroni fa il punto sulla situazione Il territorio lombardo continua a essere interessato da diversi inneschi scaturiti a causa delle condizioni meteorologiche, che ha ...
allerta rossa incendi boschivi
La Sala Operativa della Protezione civile di Regione Lombardia, coordinata dall'assessore al Territorio e Protezione civil ...
Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima